Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
26 maggio 2015 2 26 /05 /maggio /2015 17:54
Roma:caso marò:gli indiani vogliono riprendersi Latorre

Gli indiani stanno preparando i documenti vari per riprendersi il fuciliere del S.Marco Massimiliano Latorre. L'indiscrezione proviene dal sito "Dagospia". Dopo i vari annunci del nostro governo all'inizio di quest'anno, (ma poi è calato il silenzio), che facevano sperare in una positiva risoluzione della vicenda, pare che i rapporti tra India e Italia siano piuttosto tesi. Una prova è data dal fattto che all'Expo di Milano non è presente nessun padiglione indiano, e inoltre il Primo ministro indiano Modi tempo fa, si era incontrato con i capi di governo di varie nazioni europee facendo tappa in quelle nazioni, eccetto l'Italia. Massimiliano Latorre sarebbe dovuto ripartire in India a gennaio, ma le sue precarie condizioni di salute dopo l'intervento al cuore in seguito all'ischemia che lo aveva colpito a settembre, ne avevano sconsigliato il rientro. Rientro rinviato al mese di luglio. E adesso che luglio si avvicina se il governo italiano non tira fuori gli attributi e non dà una dimostrazione di forza e risolutezza all'India, gli indiani si riprenderanno Latorre, che tra l'altro è ancora convalescente e ha problemi di salute. Se dal governo italiano(a parte le iniziative dell'On.Elio Vito) non proviene nessun segnale ma solo un assordante silenzio, gli italiani invece, non dimenticano Massimiliano Latorre e Salvatore Girone(ancora in India). Ieri, era il compleanno di Latorre e la sua bacheca di Facebook è stata letteralmente invasa dai tanti auguri degli italiani. Latorre oggi ha voluto ringraziarli con un post pubblicato  sulla sua bacheca:"Tante grazie per avere con il Vostro ideale reale e sincero affetto reso speciale una giornata per me come tante altre. Non il mio compleanno, ma il calore dei Vostri messaggi augurali sono stati per me fonte di gioia. Un forte abbraccio a Voi tutti".Massimiliano.

Condividi post

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Marò
scrivi un commento

commenti

Max 06/01/2015 17:40

Gli indiani fanno il loro e mi sembra senza troppi tentennamenti e contraddizioni, non mi sorprende che rivogliano Massimiliano allo scadere della ennesima proroga per motivi di salute. Il vero pasticcio è l'Italia e il suo governo che ancora non hanno liberato Salvatore, in modo da porre la parola fine su questo caso. E credo, purtroppo, che gli attiributi per fare questo non li abbiano; intanto luglio si avvicina...

maria cristiano 05/31/2015 06:35

IL SEQUESTRO DEI FUCILIERI DI MARINA LATORRE E GIRONE -
'CONTROCANTO' n° 2: IN MERITO ALLE DICHIARAZIONI DEGLI ON. MAURIZIO GASPARRI ED ELIO VITO
30 Maggio 2015
Stefano Tronconi
I due parlamentari di Forza Italia oggi dichiarano:
“I ministri degli Esteri e della Difesa rinviano audizioni e guadagnano tempo probabilmente perché non hanno nemmeno una conoscenza completa delle iniziative del governo”. “Per questa ragione crediamo che sia urgente ascoltare anche il sottosegretario Minniti che, sempre secondo notizie tratte dalla stampa, si sarebbe attivamente interessato della vicenda. Alla vigilia del 2 giungo, giornata in cui le istituzioni festeggeranno le forze armate, registriamo che è passato inutilmente un altro anno senza che il governo, che pure a parole si era molto impegnato per i nostri due militari, abbia fatto alcunché”.
“Lo registriamo con amarezza e confermiamo che da parte nostra c’è stato un atteggiamento di collaborazione e di alta responsabilità. Ma a questo punto è ineludibile un momento di chiarezza che ci deve essere nei prossimi giorni in sede parlamentare, per valutare quali iniziative siano state fatte, quali siano stati i risultati e soprattutto ciò che si deve fare con una coralità e una forza che fin qui non ci sono state”.
Risposta agli on. Gasparri e Vito:
Onorevoli, sembra che ancora non abbiate capito (o facciate finta di non capire) che i ministri degli Esteri e della Difesa italiani rinviano e guadagnano tempo per il semplice fatto che i governi e l'intero mondo politico italiano non hanno mai avuto il coraggio di sposare ed esporre con forza davanti all'India ed alla comunità internazionale le prove dell'innocenza dei marò e delle manipolazioni delle indagini da parte indiana.
Questa arrendevolezza ha fatto sì che l'India avesse il coltello dalla parte del manico per tutta la durata del sequestro dei due fucilieri ed ha permesso sempre all'India di rinviare la soluzione del caso umiliando l'Italia e nell'assoluto disprezzo dei diritti di Girone e Latorre.
Se è indubbio che le maggiori responsabilità di questo disastro diplomatico debbano ricadere in primo luogo su chi sta al governo, è altrettanto evidente che chi come voi siede oggi all'opposizione non ha agito con 'alta responsabilità', ma ha semplicemente rinunciato ad agire.
Nessuna forza politica in parlamento si è spesa per far valere le prove che i marò sono del tutto estranei ai fatti loro contestati così come ampiamente documentato da un'inchiesta giornalistica diffusa esattamente due anni fa (inchiesta realizzata da Toni Capuozzo, Luigi Di Stefano e Stefano Tronconi).
Se qualcuno l'avesse fatto davvero fatto in modo chiaro, continuativo e determinato l'India sarebbe stata costretta a chiudere la triste vicenda da tempo.
Invece, la politica (ed il giornalismo italiani) hanno di fatto prima accettato la colpevolezza dei marò propagandata dai media indiani e poi, di fronte alla verità che è stata portata alla luce, sono semplicemente ammutoliti abdicando al proprio ruolo.
Con il risultato che Salvatore Girone trascorrerà il suo quarto 2 Giugno prigioniero in India. http://3.bp.blogspot.com/-HJ-R_da4s9Y/VWiKtf2TT-I/AAAAAAAABXQ/JHu95xYHL-Y/s1600/2%2Bgiugno.jpg

maria cristiano 05/31/2015 06:23

Stefano Tronconi
29 maggio alle ore 10.33 ·
IL SEQUESTRO DEI FUCILIERI DI MARINA LATORRE E GIRONE -
AL VIA 'CONTROCANTO'.
29 Maggio 2015
Stefano Tronconi
'Controcanto' sarà una nuova modalità che utilizzerò a partire dai prossimi giorni per commentare su questa pagina gli sviluppi nella vicenda dei due marò.
Di volta in volta riporterò in un testo le affermazioni più 'significative' che leggeremo e sentiremo da parte di politici, giornalisti, funzionari e cosiddetti 'esperti vari' (con nome e cognome dell'autore e specifica referenza) e le commenterò nel modo più semplice e diretto possibile.
L'obiettivo sarà quello di mettere a fuoco tanto gli errori di fatto che le ovvie manipolazioni che queste affermazioni continuano inesorabilmente a contenere (malgrado la ricostruzione complessiva di quanto accaduto in India e le prove dell'innocenza di Girone e Latorre siano state rese pubbliche da me, Capuozzo e Di Stefano due anni fa).
'Controcanto' vuole essere un antidoto alla disinformazione che ha contraddistinto questa vicenda provocando enorme confusione nell'opinione pubblica.
Vi sarà inoltre l'opportunità di 'recapitare' direttamente all'autore delle affermazioni attraverso la sua pagina facebook, il suo account twitter o altra modalità i commenti 'personalizzati' in modo che questi signori finalmente capiscano che per 'fessi' ci hanno già preso troppo a lungo.
La ragione di questa nuova modalità di commento scaturisce dal fatto che ormai di 'scritti organici' ne ho fatti anche troppi.
Come sono andate (e come stanno andando) le cose, tanto in Italia che in India, ho provato a spiegarlo in varie occasioni ed credo sia molto chiaro da tempo.
Oggi, come da due anni a questa parte, la priorità rimane quella di 'costringere' chi è al governo, chi è in parlamento, chi 'controlla' il mondo dell'informazione a sposare e far conoscere l'innocenza dei marò anche sbugiardando e mettendo in imbarazzo chi continua a parlare 'a vanvera' pur di coprire i clamorosi errori e le nefandezze commesse.
La speranza è che in questo modo vengano indotti all'azione anche tutti coloro che preferiscono continuare a girarsi dall'altra parte ed a fare solo 'ammuina'.
Nel limite delle mie disponibilità di tempo, 'Controcanto' cercherà di chiamerli in causa uno per uno, con nome e cognome.
Ovviamente tutte le opinioni che esprimerò attraverso 'Controcanto' saranno come sempre liberamente a disposizione di chiunque volesse riutilizzarle, persona o gruppo facebook che sia.
Ricordo a tutti che in questo periodo è in particolare attivo l'evento facebook 'VERITA', GIUSTIZIA E LIBERTA' PER LATORRE E GIRONE' (vedi link nel primo commento) e l'invito a tutti è quello di partecipare.