Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
13 luglio 2016 3 13 /07 /luglio /2016 19:57
Iraq:militari italiani impegnati nel"Personnel Recovery"

I militari e gli elicotteri italiani dell'assetto "Personnel Recovery"(PR)dislocati presso la base di Erbil in Kurdistan, sono subentrati ai loro colleghi statunitensi. Il CAOC (Combined Air Operation Center)ha infatti dato l'ok per la loro integrazione nel sistema di recupero del personale isolato della Missione"Ineherent Resolve"in Iraq.

L'assetto di PR fornito dall'Italia alla coalizione anti Daesh è l'unico assetto PR non americano operativo in Iraq. L'integrazione dei militari italiani nel PR è avvenuto dopo un periodo di valutazione dei loro requisiti tattico operativi da parte del personale del CAOC, che ha sottoposto i militari italiani ad innumerevoli prove pratiche sia diurne che notturne, simulando differenti scenari operativi e ha potuto così testare ogni componente dell'assetto del PR italiano.

L'esame è stato superato più che brillantemente consentendo cosi ai militari italiani di diventare pienamente operativi. Ma chi sono i militari che fanno parte di questo assetto di primaria importanza nella missione italiana irachena? Sono personale specializzato del 66°Reggimento Fanteria Trieste ed elicotteri con equipaggi del 5°Reggimento"RIGEL"e del 7°Reggimento"VEGA", il loro compito sarà quello di recuperare il personale isolato della coalizione (sia militare che civile). I militari  italiani con la loro elevata preprazione e professionalità, sono a disposizione del Combined Joint Land Command di Baghdad, impegnato nel sostegno delle forze di sicurezza irachene. Questi militari avranno come area di responsabilità il Kurdistan cioè il nord dell'Iraq, una zona che attualmente ha una notevole importanza strategica per le operazioni militari irachene armate allo scopo di liberare Mosul.

Condividi post

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Iraq
scrivi un commento

commenti