Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
1 settembre 2016 4 01 /09 /settembre /2016 17:08
Cagliari:ennesima ondata di migranti,poliziotti stremati si ribellano

Situazione sempre più drammatica e insostenibile a Cagliari per ciò che riguarda i continui sbarchi di migranti. Domani è previsto l'arrivo della nave "Dattilo" con 940 migranti e tre cadaveri. Ieri invece di migranti dalla nave irlandese"JamesJ oyce"ne sono sbarcati 617. Tra di loro la polizia ha individuato 5 presunti scafisti come riferiscono fonti del Coisp Polizia.

Alla Sardegna era stata assegnata la quota regionale del 3% di migranti da accogliere, quota che è stata ampiamente superata con lo sbarco di ieri e con lo sbarco di domani.6.000 migranti in Sardegna, per non parlare delle coste del Sulcis dove migranti continuano ad approdare in massa.

Una situazione scandalosa e drammatica al tempo stesso alla quale nessuno sembra porre rimedio, come denuncia anche il Dott.Luca Agati del SAP di Cagliari:"Ieri sbarco, oggi sbarco. Domani sbarco.Turni di 18 ore la pazienza è finita"si legge in un tweet del SAP di Cagliari."Con la continua ondata massicccia di profughi ci sono problemi di ordine publico, scippi rapine, furti,bivacchi, risse, ed aggressioni(non ultima quella di ieri tra un sardo e nigeriano a colpi di spranga nel parcheggio dell'ospedale "Brotzu di Cagliari")sono ormai all'ordine del giorno con protagonisti stranieri di varie nazionalità sbarcati in Sardegna con chissà quali aspettative. La situazione accoglienza è evidentemente scappata di mano visto che sono gli stessi stranieri ad invitare i connazionali a raggiungere il nostro paese date le condizioni ottimali di accesso e permanenza. In mezzo sempre e solo noi, chiamati a gestire le pratiche d'immigrazione, l'ordine publico, i controlli antiterrosrismo, le identificazioni, le attività investigative, la microcriminalità difficoltà ed allarmi di vario genere. Cosa deve succedere per far capire al Prefetto che bisogna dire basta, che il limite è stato oltrepassato, che è impossibile per la Sardegna gestire una situazione del genere?"E descrive una situazione lavorativa che per i poliziotti è ormai al collasso con turni impossibili:"Siamo ormai costretti a turni di 18 e più ore in condizioni che solo a parlarnarne viene la pelle d'oca, con il personale visibilmente provato e demotivato con la diffusa sensazione di essere abbandonati".

Il COISP riferisce infatti che a Cagliari i poliziotti stamattina hanno terminato il loro lavoro che erano le 5 del mattino. Mauro Pili, deputato di Unidos,  cita l'affermazione di Salvatore Deidda, segretario regionale del SIULP, secondo il quale il Prefetto di dovrebbe dimettere:"Con l'arrivo di due navi di migranti nel giro di due giorni la grave situazione a Cagliari ed in Sardegna della garanzia dell'ordine e della sicurezza pubblica, si acuirà ulteriormente"affermando  che la drammatica situazione ha il suo responsabile e cioè il  Prefetto di Cagliari "che nonostante i roboanti proclami non è riuscita ad evitare un'invasione di queste dimensioni.

Deidda e il SIULP annunciano battaglia: Una battaglia che verrà attuata con diverse forme di lotta come ad esempio manifestazioni durante i prossimi sbarchi. Nel frattempo l'invasione non si ferma, e domani nessuno potrà fermare l'attracco della nave Dattilo con il suo carico di 940 migranti e di tutte le sue  problematiche.

Condividi post

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Attualità
scrivi un commento

commenti