Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
18 marzo 2021 4 18 /03 /marzo /2021 17:44
Roma:preoccupazione tra i militari per gli effetti collaterali vaccino Astrazeneca

L' Ema oggi con un comunicato ufficiale sostiene che il vaccino Astrazeneca è sicuro ed efficace e che le somministrazioni possono continuare. Questo dopo lo stop di un paio di giorni dovuto ad alcune morti avvenute dopo l'inoculazione del siero a militari e insegnanti destinatari di questo vaccino. Non sono poche però le persone ad aver disdetto la vaccinazione causata dalle news di queste morti, le quali non sarebbero tuttavia correlate al vaccino. Intanto la magistratura però continua ad indagare. Stefano Paternò, sottufficiale della Marina Militare é morto qualche ora dopo avere fatto il vaccino Astazeneca, (e sono già 4 le persone indagate per omicidio colposo), anche il Maresciallo Maggiore Emanuele Calligaris é morto in seguito ad una emorragia cerebrale. una decina di giorni prima si era sottoposto alla vaccinazione.

 La preoccupazione per gli effetti collaterali del vaccino Astrazeneca serpeggia non solo tra i civili ma anche tra i militari Al Sindacato Italiano Militari (SIM) giungono numerose segnalazioni di Carabinieri colpiti da trombosi, crampi agli arti dopo l'avvenuta somministrazione del vaccino. Anche tra i finanzieri c'è preoccupazione, e il SINAFI, (Sindacato Nazionale Finanzieri) aveva espresso i suoi dubbi circa il proseguimento della campagna vaccinale a causa di questi effetti collaterali, in un comunicato del sindacato si legge che:"Ci uniamo al sentimento di forte preoccupazione, pur riponendo la massima fiducia nelle Autorità sanitarie preposte che stanno lavorando per la tutela della salute pubblica, tuttavia abbiamo il dovere morale e giuridico  di attenzionare  le segnalazioni, che provengono in queste ore da numerosi nostri iscritti e non solo". Il sindacato richiede quindi di "predisporre una sorveglianza sanitaria, a scopo preventivo e precauzionale, contribuendo ad eliminare ogni potenziale rischio per la salute".

Anche gli uomini della Polizia di Stato, attraverso il sindaato di Polizia Italia Celere , vorrebbero più garanzie sul vaccino Astrazeneca, come afferma Andrea Cecchini, segretario di questo sindacato:"Con i miei colleghi dall'inizio dell'emergenza siamo stati chiamati a garantire la sicurezza nei luoghi più disparati, a partire dalle piazze anche quelle calcate dai negazionisti. Rifarei il vaccino come atto di responsabilità. Ma ci vogliono garanzie . Bene quindi sia fatta chiarezza sull'utilizzo del farmaco affinché nessuno, tanto meno nelle forze dell'ordine corra il rischio di sentirsi una cavia". L'Ema  afferma che l'Astrazeneca è un vaccino efficace e sicuro e che le vaccinazioni possono continuare,  sarà riuscita a  rassicurare anche i militari ? Intanto la magistratura continua ad indagare.

Condividi post
Repost0

commenti