Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
9 maggio 2022 1 09 /05 /maggio /2022 14:10
Roma:con missili Grifo e Tank Ariete l'Esercito Italiano si prepara alla guerra

Intensificare l'addestramento e ammodernare: queste le parole d'ordine dello Stato Maggiore dell'Esercito davanti alla minaccia di una possibile estensione del conflitto ucraino all'Europa. "La capacità di qualsiasi professione si basa sull'addestramento, ed il sistema d'arma, moderno o datato, richiede preparazione. L'addestramento necessita di risorse e aree addestrative. Le risorse sono state nel tempo vittime di tagli di contabilità che hanno sacrificato efficienza ed efficacia dei nostri reparti. La forza armata ha un solo compito:difendere il popolo da sopruso e prepotenza" queste le parole di Pietro Serino, Capo di Stato Maggiore dell'Esercito.

L'ammordenamento dell'Esercito Italiano é in corso con l'incremento del numero di blindati e carri armati.Sono in arrivo i Grifo, i nuovi missili dei quali i militari stanno aspettando le prime forniture, e i  test preliminari  dei quali sono già stati svolti. La produzione di questi missili inizierà l'anno prossimo  e verrà consegnato nel 2025 all'Italia.  I missili Grifo sono a corta gittata, e hanno lo scopo di rafforzare la contraerea I contratti per potenziare gli armamenti sono già stati firmati, e cosi si é in attesa anche dell'arrivo dei Lince di nuova generazione e delle Blindo Centauro digitalizzate, dotati di un cannone da 120 millimetri,  resistenti agli  ordigni esplosivi improvvisati, come  sono anche attesi sono i carri armati Ariete dotati di una cingolatura di un motopropulsore più potente.

Per ciò che riguarda invece l'addestramento, questo deve essere intensificato, i reggimenti che si occupano delle attività operative  non devono essere sguarniti, bisogna inoltre essere pronti a schierare tutti i mezzi possibili che possono essere necessari per scongiurare possibili attacchi. Per questo motivo il Ministro della Difesa Guerini, ha voluto ridimensionare l'impiego dei militari dell'Esercito nell'Operazione"Strade Sicure"sostenendo che:"E' tempo che i militari tornino ai compiti che si confanno al proprio Corpo di appartenenza" .

Ed e' cosi che per i prossimi mesi sono previste 59 esercitazioni con diversi scenari in modo da consentire uno specifico addestramento per ogni singolo reparto, cercando anche di salvaguardare l'ambiente circostante. Nonostante tutto però, la speranza che il conflitto non si estenda all'Europa é l'ultima a morire, come quella che il dialogo prevalga sulle armi , anche su quelle di ultima generazione.

Roma:con missili Grifo e Tank Ariete l'Esercito Italiano si prepara alla guerra
Condividi post
Repost0

commenti