Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
28 marzo 2012 3 28 /03 /marzo /2012 16:25

afghanistan ferito un militare italiano in attacco kamikazeL'attacco di sabato contro i militari italiani della Fob"ICE"nel Gulistan, era stato sicuramente pianficato nei minimi dettagli dai talebani. C'era stato un primo attacco la mattina non andato a buon fine. Di sera però la pioggia di colpi da mortaio ha investito la Fob uccidendo il Sergente Michele  Silvestri e ferendo gravemente altri 5 militari. Si sarebbe potuto evitare questo ennesimo attentato? Un mese fa l'Intelligence aveva messo in allerta i militari italiani sul rischio di nuovi possibili attacchi. Forse gli avvertimenti non sono stati presi nella giusta considerazione? Le Fob, sono dei fortini in mezzo al deserto afgano, nelle zone più esposte agli attacchi dei talebani, proprio come la Fob"ICE"nel valle del Gulistan o del Guristan(ovvero la valle della morte).Altane, sacchetti di sabbia, filo spinato:bastano a proteggere questi fortini cosi esposti al tiro dei talebani? Nessuno ne parla, ma gli attacchi contro le Fob sono all'ordine del giorno. Tante le domande in sospeso sull'attentato di sabato:perchè dopo il primo attacco avvenuto la mattina non si è provveduto a individuare subito gli aggressori e a neutalizzarli? Perchè i Mangusta AH129 si sono alzati in volo solo dopo il secondo attacco per individuare i talebani ed eliminarli? Tante domande che resteranno forse senza un'adeguata rsposta. Di certo è che l'attentato è avvenuto proprio nel momento di passaggio della consegna tra il militari del Reggimento S.Marco e i Bersaglieri, forse i talebani grazie ad infiltrati tra le fila dell'esercito afgano addestrato dagli italiani sono venuti in possesso di informazioni utili alla pianificazione di questo attacco. Ma principalmente viene da chiedersi:le Fob sono davvero dotate di tutti i sistemi di difesa e di protezione adeguati a contrastare adeguatamente questi attacchi.

Condividi post

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento

commenti