Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
18 giugno 2011 6 18 /06 /giugno /2011 21:42

Un basco rosso amaranto simbolo della Brigata Folgore:questo l'omaggio del Colonello Marco Tuzzolino, Comandante della Task Force Nordfolgore1 jpg al Presidente del Senato Renato Schifani. Oggi, per la prima volta  in assoluto, una delle più alte cariche istituzionali dello stato ha fatto visita al contingente militare italiano a Herat e Bala Murghab, trovandosi così in prima linea con gli stessi militari. Ad Herat c'era ad accoglierlo il Generale Carmine Masiello, responsabile del"Regional Command West". A questo Comando NATO che attualmente è guidato dalla Folgore, fa capo l'intera regione occidentale dell'Afghanistan,nella quale in  tutto sono schierati 8.000 militari, di 10 nazioni, tra cui 4.200 sono italiani. Il Presidente del Senato Schifani ha prima visitato Camp Arena, sede del Comando della regione sotto responsabilità italiana. Qui ha assistito all'alzabandiera, e  in un breve discorso davanti ai militari dei reparti interforze, ha  ricordato loro che"l'Italia vede in voi la manifestazione della coesione nazionale attorno al valore dell'unità della patria, che tante vite è costata". Dopo Camp Arena, Schifani si è spostato in elicottero nell'avamposto di Bala Murghab, a nord di Herat. Qui ha incontrato i militari del del 183°Reggimento Nembo della Folgore, e accompagnato dal Colonello Marco Tuzzolino, ha visitato l'avamposto. Un fortino che si trova in una zona desertica e isolata, tra le montagne. Questo di Bala Murghab è l'avamposto più importante nella guerra contro gli "insurgents". Qui il Presidente del Senato dopo avere ricevuto gli onori militari, ha tenuto un discorso davanti ai militari schierati all'interno del fortino, discorso nel quale ha affermato che:"L'Italia è fiera e orgogliosa della vostra lotta per la democrazia e la sicurezza in Afghanistan";i soldati italiani rappresentano un esempio di professionalità e di serenità a cui si dovrebbe ispirare anche la politica italiana."Ha inoltre ricordato ai militari:"Il paese è qui con voi". Schifani ha poi parlato con i militari, si è intrattenuto con loro per informarsi della loro situazione sul campo, e sull' andamento della missione. Ha poi indossato un basco rosso amaranto dei parà e ha srotolato uno striscione assieme ad alcuni militari tifosi del Palermo. Durante la visita si è fermato anche alla mensa, e poi ha proseguito nella visita dell'avamposto, mentre il Colonnello Tuzzolini gli illustrava le caratteristiche del campo. Al termine della visita, dopo avere ricevuto dal Colonello, il basco rosso amaranto della Folgore, il Presidente del Senato si è recato a rendere omaggio al cippo che ricorda il Caporalmaggiore Luca Sanna, ucciso dai talebani proprio in questo avamposto.

Condividi post
Repost0

commenti