Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
21 aprile 2014 1 21 /04 /aprile /2014 17:17

afghanistan-l-ordinario-militare-in-visita-al-contingente-i.jpgAnche i militari italiani in missione in Afghanistan, hanno celebrato i riti della Santa Pasqua e hanno ricevuto la visita dell'ordinario militare,  Monsignor Santo Marcianò."Voglio condividere l'esperienza di stare nella precarietà della missione vivere la logica della solidarietà che p capace di portare con sè i dolori e le sofferenze di coloro che ci stanno accanto, le difficoltà, le paure, le ansie, e desideri"queste alcune delle parole del discorso della sua omelia, davanti alle truppe schierate a Herat presso la base di Camp Arena. Ai riti della settimana Santa, hanno partecipato anche l'Ambasciatore d'Italia in Afghanistan, Luciano Pezzotti e il Generale Manlio Scopigno, Comandante del Rc-West."Sono qui tra voi come amico, come fratello come padre. Amico che condivide la vostra storia, il vostro cammino e che vuole prendervi per mano come fratello, perchè il senso della vita va cercato e trovato nella relazione con l'altro, superando ogni egoismo, vivendo in un clima di fraternità che è il punto di forza di tutti noi e del nostro paese"con queste parole  Monsignor Marcianò, ha voluto spiegare il senso della sua visita ai soldati italiani in missione."Il Signore-ha proseguito-ci chiama  a dire che con il dono della nostra stessa vita una risposta d'amore, di cura, di difesa dalla vita è sempre possibile, soprattutto in risposta alla violenza e questo i militari lo comprendono bene perchè lo vivono quotidianamente". Monsignor Marcianò è stato accompagnato nella sua visita dai cappellani militari della base, Padre Mariano Asunis, e da Padre Antonio Vargas del contingente spagnoloAlcuni militari sono stati cresimati.Il momento più emozionante del rito pasquale è stato quello della Via Crucis, alla quale hanno partecipato  anche i militari. Le 14 stazioni sono state allestite presso la base di Camp Arena, alla dodicesima stazione c'è stato un momento di silenzio e raccoglimento per commemorare i 53 militari italiani caduti durante questa missione.Per ricordare chi con il proprio sacrificio, ha contribuito a costruire la speranza in un futuro migliore per il popolo afgano.

Condividi post

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento

commenti