Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
7 aprile 2014 1 07 /04 /aprile /2014 16:46

afghanistan-militari-italiani-hanno-vigilato-su-operazioni-.jpgSi sono concluse le operazioni di voto in Afghanistan.Oltre sette milioni di afgani hanno votato, tra i quali molte donne, sfidando sia le condizioni metereologiche avverse sia l'ondata degli attentati scatenati dai talebani(minori del previsto).Ci sono stati 140 attacchi in 24 ore, a Ghazni in uno scontro tra forze di sicurezza afgane e i talebani, 45 "insurgents"sono rimasti uccisi mentre ci sono stati altri 15 feriti.Nei giorni scorsi ci sono state esplosioni nei pressi dei seggi di Kabul e nelle province di Bamyan, Baghlan, e Parwan.Nonostante tutto questo, le schede elettorali per il voto sono state portate nei seggi delle zone più remote grazie anche a degli asinelli.Gli esiti di queste votazioni cruciali per il paese, che decideranno chi sarà il successore di Karzai, verranno resi noti non prima del 24 aprile ma quasi sicuramente si andrà al ballotaggio il cui esito si conoscerà il 28 maggio.Le operazioni di spoglio infatti, proseguono con molta lentezza con lo spettro di brogli:i talebani avrebbero comprato molte schede elettorali e ci sono state parecchie denunce di brogli elettorali.Se il popolo afgano ha potuto recarsi ai seggi e votare, è merito anche dei militari italiani del contingente ISAF che hanno vigilato sulle operazioni di voto.Quella delle votazioni"è stata una giornata intensa dove le forze di sicurezza afgane hanno svolto il loro ruolo di protagonista e noi abbiamo volato sulle loro stazioni di voto e gli abbiamo garantito quella" confidence"che gli ha consentito di votare tranquillamente.Gli eventi significativi ci hanno visto impegnati partendo da nord nell'area di Murghab, dove ci sono stati alcuni scontri vicino ad alcuni centri di voto, che però sono stati  gestiti dalle forze afgane. Vicino al confine con il Turkumenistan nella zona di  Thor-e-Gundi dove le forze afgane anche con il supporto dei nostri elicotteri  hanno gestito la situazione.Anche nelle zone di Shindand ,abbiamo avuto alte attività cinetiche dove le forze afgane  hanno tranquillamente gestito anche con il supporto delle forze di RcWest, e infine nella zona sud di Bala Balouk, dove abbiamo avuti alcuni problemi dovuti agli"insurgents"presenti nell'area anche questi gestiti grazie anche all'intervento di aerei, che hanno mostrato solamente la loro presenza, ma anche questo è sufficiente per far desistere i nemici dell'Afghanistan.Purtroppo si segnalano due caduti delle truppe afgane e circa 5 feriti che hanno risposto a questa minaccia". Questo il racconto del Colonnello Angelo del Lungo, Responsabile delle Operazioni del Rc-West, in un'intervista rilasciata al giornalista Ettore Guastalla per RaiNews24. 

Condividi post

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento

commenti