Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
7 ottobre 2014 2 07 /10 /ottobre /2014 11:46

afghanistan-missione-continua-per-militari-italiani2.jpgEra stato  previsto per la fine di quest'anno la fine dell'impegno militare italiano in Afghanistan.Ma a quanto pare così non sarà.Si vuole evitare l'errore commesso in Iraq, dove dopo il ritiro dei contingenti multinazionali il paese è piombato nel caos più totale. Il 1°ottobre è stato approvato il decreto relativo alle missioni internazionali, compresa la missione in Afghanistan.Si prevede che 9.800 militari americani resteranno in Afghanistan per altri dieci anni con il compito di addestrare e supportare le forze di sicurezza afgane.Forse 3.000 saranno i  militari di Germania, Turchia e Italia che resteranno in Affghanistan a continuare ad addestrare le truppe afgane e a supportarle.Niente più operazioni militari dunque.Il numero di militari da impiegare in questa nuova fase della missione non sono ancora del tutto certi però. Al momento sono 1.411 i militari italiani dispiegati nella base principale di Herat a Camp Arena, dopo la chiusura delle varie Fob nelle zone più a rischio."Si è confermato l'impegno italiano in tutte le missioni internazionali.Ovviamente adesso insieme ai nostri alleati e con la NATO, dovremo valutare quale impegno si rende necessario per supportare il lavoro di formazione delle forze di sicurezza afgane, e quindi in questo senso vediamo quali saranno i compiti  che aspetteranno all'Italia e come noi continueremo  a essere presenti in Afghanistan.Non più per ragioni militari ma ragioni di vero e proprio supporto più che di addestramento"ha affermato Nicola Latorre Presidente della Commisione Difesa del Senato al quotidiano"linkiesta""Io sono convinto che noi come comunità internazionale non possiamo abbandonare l'Afghanistan.I termini e la quantità delle forze impegnate sono ancora da discutere.Ma in linea di massima io penso che questo sia un ruolo al quale la comunità internazionale  non può sottrarsivisto anche il precedente dell'Iraq(...)"ha affermato sempre Latorre.In effetti in Afghanistan da quando è iniziato il ritiro delle truppe ISAF è di nuovo esplosa la violenza con gli attentati dei talebani.Forse, davvero questo paese non può essere lasciato privo di protezione militare.Resta il dilemma:ma se i talebani sparassero addosso ai militari italiani questi potrebbero difendersi dato che non è più una missione militare?

Condividi post

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento

commenti

Max 10/08/2014 15:30


Ciao Ale... Anch'io sono confuso! Siamo maestri nel far partecipare i nostri soldati a missioni internazionali con regole di ingaggio estremamente inadeguate e confuse, più consone ai miei giochi
da bambino, assieme a altri ragazzi, con i nostri fucilini di vera plastica. Anche l'Afganistan, a mio avviso, ci è costato troppo sangue, abbiamo pagato un prezzo molto alto in vite umane!
Ammetto di non capire molto di politica estera, ma l'Occidente di pasticci ne combina molti (Afganistan, Iraq...) e spesso mi è difficile comprendere perchè le donne e gli uomini delle nostre
F.A. debbano pagarne le conseguenze. Le faccine che oggi ti mando sono tristi 

Alessandra C. 10/08/2014 20:38



Ciao Max,c'è solo da augurarsi che dato che la missione deve proseguire anche le regole d'ingaggio siano adeguate alla rischiosa situazione.