Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
8 gennaio 2013 2 08 /01 /gennaio /2013 16:42

afghanistan-soldati-italiani-persone-normali1.jpgUn soldato italiano esprime il suo sfogo personale in forma anonima, sul blog"Centro Destra per Buscate":i soldati in missione in Afghanistan sono delle persone normali che svolgono ogni giorno il loro dovere. E' il  loro lavoro, ma forse molti questo non lo capiscono o non lo vogliono capire. Non sono pochi quelli che pensano che molti soldati partano in missione per motivi sclusivamente economici.Le parole di questo soldato invitano a riflettere"la polvere, i radi cespugli, gli elicotteri che arrivano bassi sollevao nuvole di sabbia che si infila dappertutto (ho già detto e confermo che, personalmente, ho scoperto la presenza, nella mia anatomia, di angoli dove si può infilare della polvere di cui non immaginavo l’esistenza). Chi non ha scrutato il cielo in attesa del CH-47 che porta i rifornimenti o riporta alla base il plotone da qualche posto dal nome impronunciabile. Chi non si è trovato in un VERO scontro e non ha sentito nell’aria l’odore di uova marce della polvere da sparo e nel petto il cuore che pompa a 1,000,e poi, tornato alla base non ha sentito la puzza del suo sudore e quello della biancheria mal lavata di un’intera compagnia.
Chi fa il giro allo Zoo Safari di Herat o di Farah o di BMG, e chi glielo fa fare, sembra si vergogni di dire che quando hai la gola secca e la bocca che sa non diciamo di cosa, ti lavi i denti con dell’acqua che sa di cloro o, meglio, con del cloro che sa di acqua. Che hai la pelle irritata dagli indumenti sudati, e i piedi bollenti e gonfi perché sempre da gli scarponi dopo un po' ti vanno stretti anche se li hai presi di 2 taglie più grandi, che hai un cerchio alla testa a causa dell’elmetto, e un ginocchio dolorante perché scendendo dal “LINCE” lo hai sbattuto contro la portiera, e che la somma di tutte le beatitudini è la prospettiva di farsi 50 metri fino alle docce, sperando che sia rimasta un po’ d’acqua calda. Ma è così difficile ritrarci per quello che siamo?
PERSONE NORMALI, CHE CONTINUANO A COMPIERE COSCIENZIOSAMENTE IL PROPRIO DOVERE, FACENDO COSE CHE MAGARI TANTO NORMALI NON SONO IN AMBIENTI E SITUAZIONI CHE SONO ANCOR MENO NORMALI?"

Condividi post

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento

commenti

tony 01/08/2013 20:43


Forse lo dovresti raccontare a quelle persone che guadagnano il 10% di quello che guadagni TU ti rispetterei se la paga fosse come quella in patria e non oltre il triplo  maggior
parte della gente fanno del tutto per andare all'estero e poi ancora ti pare giusto chi ha mansione di ufficio prende i stessi soldi anzi anche di più secondo il grado di quello che rischia la
vita fuori sede.Forse dovreste stare zitti io ne ho fatte e so come funziona non sono uno sprovveduto,e spero che prima o poi qualcuno si sveglia in questa italia allo sfascio dove i miei
nonni  nostri bisnonni hanno combattuto per darci la libertà che oggi abbiamo e alla fine cosa ci è rimasto.