Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
7 febbraio 2012 2 07 /02 /febbraio /2012 18:28

afghanistan-sondaggio-rivela-delusione-afgani-nei-confronti.jpgCosa ne pensano gli afgani dell'operato del contingente ISAF nel loro paese? Un sondaggio effettuato per conto di una Ong,la "Intersos" e dal giornalista Giuliano Battiston, fornisce la risposta. La ricerca è stata condotta nell'agosto 2o11 e ha per titolo"Le truppe straniere agli occhi degli afgani". E a quanto pare gli occhi degli afgani in questione non ci vedono abbastanza bene, oppure il parere di circa settanta intervistati  a Herat, Baghdis e Farah, ai quali sono state poste le domande è una percentuale troppo esigua. Il parere espresso dagli afgani è negativo e denota diffidenza nei confronti del contingente ISAF. Ma cosa è che non va secondo gli afgani? Tra le altre cose il fatto che il PRT sia situato a Herat, il che mette a rischio la sicurezza della popolazione in quanto i militari stranieri sono bersaglio di attentati da parte dei ribelli, il che è esattamente l'opposto del compito del contingente militare italiano"Si ritiene che la scelta di mantenerela sede in una zona residenziale contraddica il mandato dei soldati italiani a cui spetta il copito di proteggere la popolaizone locale, non di metterla in pericolo", cosi si legge nel documento del sondaggio.A ciò si aggiunge il fatto che gli italiani a anche le autorità afgane non prenderebbero in considerazione le richieste degli afgani residenti a Herat. Gli afgani lamentano inoltre la scarsa differenziazione tra le organiazzioni civili e i militari, militari ai quali vengono affidati compiti da civili , quando la loro unica preoccupazione dovrebbe essere quella di proteggere la popolazione, garantire ad essa sicurezza e protezione che sarebbero a loro dire insufficienti. Secondo gli afgani la ricostruzione delle infrastrutture dovrebbe essere affidata alle Ong.Viene da chiedersi come riuscirebbero le Ong a contrastare eventuali attacchi da parte degli"insurgents"sempre pronti ad ostacolare la realizzazione di scuole, ed edifici in generale? In pratica i militari stranieri per gli afgani rappresentereero un pericolo perchè sotto il tiro di gruppi antigovernativi pronti a fare attentati ai loro danni. I progetti e le infastrutture portati a termine dal contingente straniero secodo gli afgani, sarebbero insufficenti e mancherebbe la sicurezza, inoltre essi vorrebbero partecipare più attivamente  alla realizzazione di questi progetti, mancherebe inoltre una distizione tra i fondi da destinare alla ricostruzione e all' assistenza  e quelli per le varie operazioni militari. Agli italiani gli afgani riconoscono il fatto di mantenere le loro promesse per ciò che riguarda l'erogazione dei fondi per la ricostruzione. Se poi molti bambini afgani sono riusciti a tornare a scuola negli edifici costruiti ex novo o riscostruiti dai militari italiani, e se nei villaggi più remoti è arrivata l'acqua grazie all'intervento del contingente italiano che ha realizzato gli impianti idrici ,solo per citare alcuni fatti, questa è un'altra storia. I circa settanta afgani intervistati a quanto pare non se ne sono accorti. 

Condividi post

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento

commenti