Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
24 ottobre 2011 1 24 /10 /ottobre /2011 15:10

 Ieri è stata una giornata molto impegnativa per i militari della coalizione ISAF e le forze afgane. Nel distretto di Sangin infatti(nella provincia dell'Helmand)c'è stata un'operazione congiunta del contingente ISAF con le fafghanistan-truppe-coalizione-isaf-distruggono-fab-copia-1.jpgorze di sicurezza afgane che  hanno effettuato un bombardamento di precisione distruggendo un edificio degli"insurgents".L'edificio veniva utilizzato dagli"insurgents"per portare a termine attacchi contro le truppe ISAF e le forze afgane e anche per la fabbricazione dei micidiali ordigni improvvisati:gli IED. Per contrastare l'operazione delle truppe ISAF, gli"insurgents"avevano disseminato di mine la zona circostante all'edifcio, e ciò diventava un pericolo anche per la popolazione civile. Il bombardamento di precisione ha distrutto interamente la fabbrica di IED. Non ci sono state vittime tra i civili nè danni alle abitazioni nelle vicinanze. E' sempre di ieri la notizia di numerosi arresti tra gli"insurgents" ad opera del contingente ISAF durante un'operazione congiunta, avente come obiettivo un capo terrorista talebano della rete di Haqqani. Durante il rastrellamento nella zona di Gardez(provincia di Paktya), sono stati arrestati molti sospetti. Il ricercato principale(Haqqani) è il principale responsabile della produzione di esplosivi per attacchi da realizzare con gli IED nei distretti di Zurmat e Gardez. I militari dell'ISAF hanno sequestrato esplosivi e numerose armi tra le quali anche delle baionette, fucili d'assalto, granate, munizioni e caricatori. Nel distretto di Dzadran(Paktya)un gruppo di ribelli è stato eliminato con un bombardamento di precisione. I militari dell'ISAF hanno effettuato il bombardamento dopo essersi accertati preventivamente dell' eventuale presenza di civili nell'area in modo da evitare vittime tra i civili. Sempre nella giornata di eri è stato arrestato un"insurgent"colpevole di fornire armi, IED, e materiale esplosivo ai talebani presenti nella provincia di Narghar. 

Condividi post

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento

commenti