Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
3 novembre 2011 4 03 /11 /novembre /2011 15:21

Attacco kamikaze nei pressi di Herat stamattina. A trovarsi sotto tiro questa volta una società di telecomunicazioni che fornisce i suoi servizi alla NATO, la"Esko Iternational".afghanistan un militare italiano ferito in attentato kamika Cè stato un blitz delle forze militari italiane italiane, per liberare i 31 civili (italiani e stranieri)dipendenti della società in ostaggio dei terroristi. Il bilancio è di un ferito tra i militari italiani(i suoi famigliari sono stati avvertiti, sembrerebbe confermato che il militare non sia in forze alla Brigata Sassari). Il militare ha riportato ferite lievi ad un polpaccio causate dall'esplosione di un ordigno, è in buone condizioni e ora si trova presso la Base di Herat. 2 guardie afgane sono state uccise, mentre non si registra nessun ferito tra i civili. Secondo quanto riferito anche dal Ministro La Russa, che si è collegato in viedoconferenza con il Comandante del contingente italiano, il Generale Luciano Portolano, l'attacco è avvenuto intorno alle 9.35, a circa 1 km ad est da "Camp Arena"  base del contingente italiano, un attacco complesso, con la partecipazione di molti"insurgents"dotati di armi di diverso tipo e di materiale esplosivo. Secondo una dinamica ormai tristemente consueta, due kamikaze si sono fatti esplodere davanti all'ingresso della sede della società della"Esko International",mentre altri 3"insurgents"armati, si sono introdotti nell'edificio sparando all'impazzata e tenendo in ostaggio 31 civili, dipendenti della società."Alle 9.45"riferisce il Generale Portolano, "eravamo pronti ad intervenire per contrastare la minaccia"sottolineando come il contingente italiano abbia immediatamente disposto l'intervento di elicotteri da attacco e da trasporto, dei tiratori scelti,  di una forza di reazione rapida e di elementi della "Task Force 45":le forze speciali italiane schierate in Afghanistan. C'è stato un vero e proprio blitz dei militari del contingente italiano che ha consentito l'evacuazione dei 31 civili, tra i quali 6 italiani,  alle 1o.4o, e la conclusione del blitz con l'uccisione deo terroristi alle ore 13.oo. Subito dopo il blitz delle forze italiane, la zona è stata sottoposta ad un rastrellamento anche per quantificare le perdite tra gli"insurgents"responsabili dell'attentato. Inatanto sempre stamattina,il Generale Luciano Portolano ha riferito che sempre nel settore occidentale, nella zona più a sud, il contingente italiano ha scoperto un arsenale con armi di vario tipo, e materiale esplosivo.

Condividi post

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento

commenti