Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
22 luglio 2012 7 22 /07 /luglio /2012 17:01

rossella-urru-libera.jpgDopo tanti mesi finalmente la cooperante Rossella Urru è stata liberata. Assieme a lei liberati altri due colleghi spagnoli finiti nelle mani dei terroristi della Jihad dell'Africa occidentale, facente capo ad Al-Qaeda. La cooperante che lavora per una Ong per aiutare le popolazioni disagiate dell'Africa è tornata a casa sana e salva. I giornali e il web ci mostrano le immagini di una ragazza sorridente che se l'è davvero vista brutta. Ha detto che ritornerà in Algeria. Al suo paese una festosa accoglienza, come anche a Roma dove è stata accolta dal Capo dello Stato Napolitano. Per il suo rilascio e quello degli spagnoli è stato pagato un riscatto di 15 milioni di euro. Tutti contenti per la sua liberazione. Ma c'è qualche voce fuori dal coro. E' la voce di tanti italiani che in questi tempi di crisi, gridano allo scandalo per questi 15 milioni di euro e per il fatto che in cambio della liberazione di Rossella, sia stato liberato un pericoloso terrorista. Sul web in queste ore infuria anche la polemica. Su tanti siti e pagine Facebook si levano le voci di protesta a ricordare che dal mese di febbraio due fucilieri del Reggimento S.Marco, accusati di avere ucciso due pescatori indiani, si trovano detenuti ancora in India. Da mesi il governo è impegnato in un'estenuante quanto infruttuosa trattiva per la loro liberazione. Il risultato pratico  delle tante trattive diplomatiche ha avuto come unico esito il trasferimento dei due fucilieri Massimiliano La Torre e Salvatore Girone dal carcere ad una guest house. Di fatto però restano in India in attesa di essere processati. Un processo che continua ad essere rinviato di giorno in giorno, di settimana in settimana, ogni tanto spariscono prove importanti, qualcuno si rifiuta di tradurre gli atti necessari al giusto svolgimento del processo. Forse organizzare un blitz per liberarli non costerebbe 15 milioni di euro. Così tra gli elogi per Rossella ci sono anche tante voci fuori dal coro:"Basta con questi che si recano alle zone a rischio e dopo l'Italia paga il riscatto con i soldi nostri e dopo diventano star.Si arrangessero da soli o si fanno un'assicurazione personale","15 milioni di euro?""Ma Ibra costa meno!""Adesso la vedremo ovunque ,povera Italia","E' l'unica rapita in Africa che dopo quei mesi di dura prigionia è tornata ingrassata e in forma...e lasciano i nostri marò in India. Vergognaaaa!". Questi alcuni dei commenti di tanti italiani. Intanto i  due marò in India aspettano.

Condividi post

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Attualità
scrivi un commento

commenti

Sergio 08/06/2012 10:57


I due fucilieri italiani sono detenuti in India per omicidio: hanno ucciso, per errore, due cittadini Indiani.


Non sono stati rapiti, nè sono detenuti illegalmente, e saranno processati secondo le leggi del paese dove hanno commesso un delitto.

Paragonare due assassini ad una cooperante è veramente un'azione meschina. 

Alessandra C. 08/07/2012 10:47



L'articolo riporta i fatti e le opinioni degli italiani sulla vicenda. Ognuno è libero di esprimere il propio parere.I due fucilieri del S.Marco non possono essere definiti degli assassini in
quanto non sussistono le prove che lo dimostrino.Anzi molte sono le prove che dimostrano la loro innocenza.Massima stima per la cooperante Rossella Urru e per tutti coloro che lavorano per
le ONG anche se a volte, non c'è bisogno di andare tanto lontano e in paesi a rischio per fare del bene.