Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
5 marzo 2012 1 05 /03 /marzo /2012 15:30

Si complica la situazioneslavatore-e-max.jpg per i 2 fucilieri del S.Marco Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, accusati di aver ucciso 2 pescatori indiani. E' di poco fa la notizia che il giudice indiano di Kollam, dopo una prima indagine sull'incidente accaduto, ha deciso l'arresto preventivo in carcere di 3 mesi per i due marò italiani. Fino a poche ore fa erano stati detenuti in una guest house, adesso per loro si sono aperte le porte del carcere. Il Governo italiano ha cercato di risolvere il caso con l'intervento della diplomazia, diplomazia che però non ha portato a nessuna risoluzione positiva del caso, ma semmai ad una sua evoluzione negativa. Il Sottosegratario agli Esteri italiano De Mistura si trova in India e sta cercando di avere dei contatti con esponenti del governo indiano, mentre è già fallito precedentemete l'incontro richiesto con i parenti di uno dei 2 pescatori uccisi allo scopo di chiarire la situazione. De Mistura secondo alcune fonti ha affermato che "la magistratura indiana è onesta e "di attendere un processo giusto". Ma ci si chiede come può essere giusta un magistratura indiana che fa effettuare una perizia balistica sulle armi dei 2 fucilieri del S.Marco a degli esperti indiani, e in presenza di due Carabinieri fatti venire dall'Italia che però possono assistere restando in silenzio e senza poter intervenire? Tra l'altro i risultati della perizia balistica non sono ancora stati resi noti. Ci si chiede inoltre come mai tanta lentezza da parte del Governo italiano per riportare a casa sani e salvi i 2 militari, e come mai un 'incomprensibile silenzio da parte del Ministro della Difesa Di Paola? Se lo stanno chiedendo in queste ore i tanti italiani che stanno commentando la vicenda sui vari social network e su Facebook, non sono pochi coloro i quali auspicano un'intervento militare per liberare i 2 fucilieri italiani e di boicottare i prodotti indiani di qualsiasi tipo. Come pensano in molti se i 2 militari italiani fossero stati americani, sarebbero già stati liberati con l'intervento di forze speciali, ma sono italiani e chissà quanto ancora dovranno aspettare per gridare finalmente:"Arrivano i nostri!" ed essere cosi i protagoinsti di una drammatica vicenda dal lieto fine.

Condividi post

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Attualità
scrivi un commento

commenti