Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
5 novembre 2013 2 05 /11 /novembre /2013 18:30

Nonostante le tante belle parole dei ministri italiani e del Presidente Napolitano"L'Italia opera tenacemente per riportare a casa i 2 fucilieri detenuti in India"durante il suo intervento al Quirinale in occasione del 4 novembre, festa delle forze armate, i due fucileri del S.Marco si trovano sempre e ancora in India da ormai più di un anno. Molti italiani vorrebbero davvero sapere più dettagli di questo operato tenace(?) per riportarli a casa. Sembra infatti che in questo anno e passa la diplomazia italiana sia stata tutta chiacchere e ben poche azioni concrete per liberare i due marò. Le cose si stanno complicando ulteriormente, infatti Massimiliano Latorre ha una grave infezione intestinale, che ha contratto sicuramente durante il periodo di detenzione nel carcere di Kochi nel Kerala. E' molto dimagrito in questi mesi proprio a causa dell'india-il-maro-massimiliano-latorre-affetto-da-grave-infezi.jpg infezione, e per questo è stato sottoposto ad accertamenti clinici in una clinica privata di New Delhi. Questi parassiti intestinali che sono stati riscontrati dai medici sono molto pericolosi e vengono trasmessi all'uomo quando si è costretti a vivere in ambienti dalle condizioni igienico-sanitarie precarie come quelle di un carcere.Attualmente il fuciliere del S.Marco è sotto trattamento faramacologico, ma nel caso in cui l'infezione persistesse, sarebbe necessario un intervento chirurgico e in questo caso dovrebbe essere trasferito in Italia.In un collegamento in video conferenza dall'India con il Ministro della Difesa Mauro, il fuciliere del S.marco, Salvatore Girone ha affermato:"Sappiamo quanta strada il Governo deve fare per raggiungere il traguardo, un traguardo che non abbiamo dimenticato e che è quello di tornare a casa. E sappiamo anche quanti passi, quante difficoltà e quanti periodi duri dovremo ancora affrontare, con dignità però come militari ci auspichiamo di giungere presto a questo traguardo per poter dire ai nostri figli:papà sta tornando a casa." Perchè i 2 fucilieri del S.Marco prima di essere dei militari sono degli uomini, dei padri di famiglia detenuti in India lontano dalle loro famiglie e con tante prove a favore della loro innocenza. Gli italiani non li abbandonano e dopo il "Tweet storm"di ieri sera, per il 23 novembre a Roma è  stata indetta dai familiari di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, una"marcia della solidarietà"per la loro liberazione. Perchè ci vogliono fatti concreti, il tempo delle belle e inutili parole dovrebbe essere già finito da un pezzo.

Condividi post

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Attualità
scrivi un commento

commenti