Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
18 gennaio 2013 5 18 /01 /gennaio /2013 16:16

india-il-processo-ai-2-maro-si-terra-in-india-copia-1.jpgL'Alta Corte suprema indiana ha deciso:il processo a carico dei 2 fucilieri del S.Marco si terrà nella capitale indiana."L'Alta Corte ha riconosciuto che i fatti avvennero in acque internazionali e che la giurisdizione non era della magistratura locale del Kerala"si legge in una nota diffusa  da Palazzo Chigi, dove viene espresso un certo entusiasmo per questa decisione. Resta ancora da decidere la valutazione sulla giurisdizione che verrà elaborata da questo tribunale speciale che si insiederà a New Delhi. Sempre nella nota diffusa da Palazzo Chigi si legge che "La Corte Suprema dell'India ha riconosciuto le motivazioni del ricorso del governo italiano contro la detenzione dei fucilieri di Marina Salvatore Latorre e Massimiliano Girone e che potranno ora lasciare lo stato del Kerala e recarsi a New Delhi". In pratica il risultato concreto dopo  mesi e mesi di rinvii vari da parte dell'Alta Corte indiana, dopo la licenza di Natale dei 2 marò con il loro rientro in Italia, è che il processo a loro carico si terrà nella capitale indiana dato che il tribunale del Kerala non aveva giurisdizione su questo caso, essendo l'incidente avvenuto fuori dalle acque territoriali indiane, e che da Kochi i  2 fucilieri verranno trsferiti nella capitale indiana dove avranno una maggiore libertà di movimento. In seguito verrà costituito il tribunale speciale che dovrà giudicarli e che affronterà la questione della giurisdizione. Il governo italiano esprime entusiasmo e soddisfazione per la decisione indiana. Ma si può essere davvero soddisfatti di questo risultato, se così si può definire, dopo che è trascorso più di un anno e dopo i continui rinvii della Corte indiana? Intanto i 2 fucilieri del S.Marco  anche se avranno più libertà di movimento restano sempre in India in attesa di un processo che pare infinito.

Condividi post

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Attualità
scrivi un commento

commenti