Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
30 marzo 2013 6 30 /03 /marzo /2013 19:27

    maro-10-copia-1.jpg"La morte dei pescatori indiani è un'invenzione"a dirlo è il Comandante in seconda della Enrica Lexie, la nave a bordo della quale prestavano servizio i 2 fucilieri del S.Marco Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. Lo afferma in un'intervista a Radio Capital, aggiungendo così un altro importante tassello per arrivare alla verità su questa intricata vicenda. Sempre nell'intervista, il Comandante Noviello afferma che non sono stati i 2  fucilieri del S.Marco a colpire i 2 pescatori indiani. I 2 marò infatti hanno sparato sì, ma colpi di avvertimento in acqua come prevede la procedura in questi casi. In questo caso un'imbarcazione sospetta si stava avvicinando alla Lexie. Lo scontro a fuoco c'è stato sì, ma all'interno del porto con la guardia costiera locale di Kochi, e si suppone che le 2 morti siano avvenute in quello scontro a fuoco"E per coprire questo errore ci siamo capitati noi di mezzo, anche perchè la Coast Guard di Bombey quando ci ha telefonato ci ha detto esplicitamente di entrare a Kochi che loro avevano catturato 2 barchette sospette pirate e volevano l'eventuale riconoscimento da parte nostra."  Il Comandante della Lexie  ha assistito a tutta la scena:la piccola imbarcazione che si avvicina, Latorre che ha segnalazioni ottiche, ma nonostante tutto quelli delle barchette hanno continuato ad avvicnarsi. In pratica i 2 marò hanno sparato in acqua dei colpi di avvertimento agli uomini che sull'imbarcazione che si stavano avvicinando troppo alla Enrica Lexie. Il Comandante è sicuro:"Non ho visto morti, la morte dei pescatori è un'invezione". Una testimonianza davvero importante questa. Il video integrale dell'intervista si può vedere su Youtube:"Marò:non sono stati i marò a colpire i pescatori". E se non sono stati i marò, sarebbe ora di scoprire chi sono i veri colpevoli e processarli.

Condividi post

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Attualità
scrivi un commento

commenti

klement 08/12/2015 10:58

Però in Gambia i santi sono i pescatori italiani, non uccisi ma solo arrestati per reti fuori norma