Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
27 febbraio 2012 1 27 /02 /febbraio /2012 17:02

Perchè il governo e la diplomazia italiana ci stanno mettendo cosi tanto tempo per liberare i 2 marò del Reggimento S.Marco sequestrati in India perchè sospettati di avere ucciso dei pescatori indiani?INDIA-quegli-elicotteri-di-finmeccanica-venduti-agli-indian.jpg E' la domanda che in questi giorni si fanno tanti italiani. Forse una spiegazione c'è. Secondo quanto riporta oggi il"Messaggero"il Ministero della Difesa indiano sarebbe alquanto preoccupato per le indagini effettuate dalla Procura di Napoli dai PM Pscitelli e Woodcock sulle attività delle aziende di Finmeccanica e sui sospetti di corruzione. Sempre secondo quanto riportato dal"Messaggero"poco più di un mese fa, la Selex Sistemi Integrati ha chiuso un redditizio appalto a Kochi in India. La magistratura indiana starebbe indagando sul caso di presunta corruzione nella vendita di 12 elicotteri AGUSTA Westland 1o1, modello VIP, adibiti al trasporto di importanti membri del governo indiano. C'è poi un contratto da 1 miliardo di euro che è stato firmato nel 2o1o da Agusta a capo della quale c'era Orsi  che oggi è Presidente e Amministratore Delegato di Finmeccanica. In pratica gli indiani vorrebbero vederci chiaro e verificare che non ci siano irregolarità e corruzione nel contratto firmato tra Agusta e Indian Force nel 2o1o eliminando la concorrenza americana che partecipava a quell'appalto. L'ex direttore generale delle relazioni esterne di Finmeccanica, Lorenzo Borgogni è stato interrogato a novembre dalla magistratura napoletana. Dai suoi interrogatori emergerebbe che gli appalti come le nomine nelle aziende dipendenti da Finmecanica sarebbero stati pilotati, arrivando a far lievitare il valore stesso degli appalti, pare inoltre che ci fosse anche un fondo creato ad hoc per pagare i politici dei vari paesi. Il legame tra la Finmecanica e gli indiani è molto stretto, infatti oltre agli elicotteri, la Selex (che dipende da Finmeccanica)ha provveduto alla fornitura di radar navali per le portaerei della Marina Indiana di Kochi, inoltre la Finmeccanica ha fornito sistemi di comando e di controllo per le fregate, i sistemi di controllo per vari aeroporti indiani  e i radar. Gli indiani vogliono vederci chiaro in questa storia di appalti e presunta corruzione e la conseguenza  è che  intanto i marò restano in India. Su Facebook  intanto continua la mobilitazione della gente per riportare a casa i due militari con la creazione di tanti gruppi a loro dedicati. "Liberateli subito"è il grido di protesta di tanti italiani.

Condividi post
Repost0

commenti