Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
27 maggio 2011 5 27 /05 /maggio /2011 18:57

 attentato-libano-militari-unifil-italiani-27-maggio-2011.jpgUn ordigno è esploso al passaggio di un convoglio di militari italiani dell'Unifil in Libano. In sei sono rimasti feriti, dei quali uno è gravissimo. Viene smentita definitivamente la notizia di un caduto tra i militari, diffusa in un primo momento. Come già accaduto  troppe volte per la missione del contingente italiano in Afghanistan, quando si tratta di dare la notizia di un attentato è un tragico rincorrersi di notizie, e anche in questo caso la smentita del militare morto è arrivata verso le 18.00 parecchie ore dopo l'attentato. Sul web si potevano leggere addirittura le notizie riguardanti le parole di cordoglio dei politici italiani per la morte del militare italiano in Libano. Poi la smentita del Ministro della Difesa La Russa:"Sono sei i soldati italiani rimasti feriti, due dei quali in modo grave, nell'attentato che ha colpito il convoglio Unifil in Libano. Dei due feriti gravi, uno rischia di perdere un occhio, mentre l'altro ha una lacerazione alla carotide ed è già stato operato." Perchè si è dovuto aspettare fino alle 18.00 per avere la smentita ufficiale della notizia del caduto? L'attentato è avvenuto nei pressi della città di Sidone a circa 40 km a sud di Beirut. L'ordigno che ha provocato la deflagrazione e colpito l'ultimo mezzo della colonna, era stato piazzato dietro un guardrail di cemento ai bordi  della strada. Strada utilizzata abitualmente dai militari italiani. Nell'attentato sono rimasti feriti anche dei civili libanesi. Secondo quanto affermato dal portavoce ufficiale della Missione Unifil in Libano, Andrea Tenenti all'Ansa:"Non sono in pericolo di vita i sei soldati italiani di Unifil feriti oggi,il ferito più grave è stato operato e a quanto ci risulta è fuori pericolo. Gli altri sono stati feriti in modo lieve". Intanto sono state diffuse le prime immagini del mezzo colpito dall'esplosione: si tratta di un VM 90"Torpedo" aperto e non blindato.

Condividi post
Repost0

commenti