Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
20 ottobre 2011 4 20 /10 /ottobre /2011 14:46

"Ho visto con i mei occhi il cadavere di Gheddafi,vicino Sirte, ha combattuto fino alla fine". Queste le parole di un giornalista libico, Mahmoud Al-Farjani durante un collegamento telefonico con l'emittente araba Al-Arabya. Il dittatore libico è morto. E' stata diffusa anche sul web la prima foto del cadavere di Gheddafi.libia-gheddafi-e-morto-copia-1.jpg La notizia della morte del dittatore libico è stata confermata ufficialmente dal CNT,il consiglio di transizione libico. Gheddafi sarebbe deceduto nella battaglia di Sirte, sua città natale a causa delle ferite riportate. Sarebbe morto sull'ambulanza che lo portava all'ospedale. La Libia festeggia la fine della guerra con raffiche di fucile sparate per aria. Ma come è morto il dittatore libico? Secondo una prima ricostruzione, Gheddafi all'alba stava cercando di fuggire da Sirte su un convoglio che sarebbe stato attaccato dai velivoli della NATO. Secondo un'altra versione dei fatti invece, sarebbe stato catturato tra Sirte e Misurata"Era nacosto in una casa di casa di Sirte ed ha combattuto sino alla fine. dC'erano segni di spari sulle gambe e sul busto"cosi ha affermato il giornalista libico che ha visto il cadavere del dittatore libico. O forse Gheddafi potrebbe essere stato catturato vivo, nascosto da qualche  parte per poi essere ucciso dalle truppe militari del CNT. Ci sarebbe anche un video della cattura di Gheddafi, girato con il cellulare da uno dei combattenti che ha partecipato all'attacco contro il dittatore. Al di là delle tante versioni sulle circostanze nelle quali è morto Ghedafi, il fatto più importante è che la guerra in Libia finisce oggi. E questo vale anche per l'Italia."Con la caduta di Sirte anche la nostra missione è terminata"ha affermato il Ministro della Difesa La Russa. La guerra è dunque finita. Inizia la transizione verso un governo democratico. La fase più difficile da affrontare per tutto il paese.  

Condividi post

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Libia
scrivi un commento

commenti