Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
24 agosto 2011 3 24 /08 /agosto /2011 14:34

Dov'è Gheddafi? E' la domanda che in molti si stanno facendo in queste ore. Il suo bunker di Bab-Al-Azizya è stato espugnato, le immagini della testa della statua del dittatore presa a calci dai ribelli stanno facendo il giro del mondo. Sono entrati all'interno del bunker, molti cadaveri, ma di Gheddafi nessuna traccia.  Secondo alcune fonti, sarebbe già fuggito forse in Sudafrica, oppure potrebbe non avere mai lasciato Tripoli, come affermato da lui stesso in un messaggio alla tv siriana:"gheddafi-nascosto-sotto-fiume-artficiale-deserto-libico.jpgHo fatto una passeggiata in incognito senza che la gente mi vedesse, e ho visto dei giovani pronti a difendere la loro città. Non ho sentito che Tripoli fosse in pericolo". Quindi verosimili l'ipotesi secondo la quale Gheddafi si troverebbe nascosto al sicuro, in un tunnel a prova di bomba. Uno dei tanti tunnel che avrebbero una collegamento anche con l'Hotel Rixos di Tripoli, controllato dall'esercito del dittatore, nel quale si trovano prigionieri 35 giornalisti stranieri."Siamo disperati"ha scritto su Twitter uno di loro, mentre sempre su Twitter si può leggere la cronaca di quanto sta accadendo in queste ore nell'hotel dove i militari pattugliano la hall:"Siamo chiusi dentro con i cecchini sui tetti". Oppure, altra ipotesi, Gheddafi si nasconderebbe in un tunnel che si trova sotto il corso di un grande fiume artificiale da lui fatto costruire nel 1984, sotto il deserto libico. Dove sarebbero nascoste anche delle armi, tra le quali razzi e carri armati. D'altronde lo stesso Gheddafi ha affermato di non volersi arrendere. Di certo c'è che Gheddafi dispone di ancora di più di 10 tonnellate di iprite, un gas letale, nonostante nel 2004 avesse aderito al protocollo per la messa al bando delle armi chimiche. Ieri il Pentagono ha assicurato di avere monitorato i depositi di Rabta a circa 100 km a sud di Tripoli e a Al-Jufra a sud di Sirte, e ha affermato che gli aerei che con razzi e bombe avrebbero potuto lanciare il gas sulla città sono stati distrutti. L'ammininistrazioone USA afferma che la situazione è ancora in evoluzione, i ribelli controllano la gran parte del paese, ma a Tripoli si combatte ancora, ci sono scontri tra le truppe fedeli a Gheddafi e i ribelli. E verso Sirte starebbero convergendo le ultime forze rimaste fedeli al regime per trasformare Sirte nella loro roccaforte. Intanto è già emergenza umanitaria:gli ospedali si stanno riempiendo di feriti, e presto le scorte finiranno. Quella che doveva essere una guerra lampo dura da 6 mesi e non se ne intravede la fine. Forse Gheddafi potrebbe  riservare ancora qualche sorpresa mentre in Libia paradossalmente si festeggia la caduta del regime e si combatte. 

Condividi post

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Libia
scrivi un commento

commenti