Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
20 marzo 2011 7 20 /03 /marzo /2011 16:47

caccia-italiani-1.jpgOggi il Ministro della Difesa La Russa ha annunciato che 8 velivoli italiani( 4 caccia e 4 Tornado) sono pronti ad entrare in azione nell' operazione militare in Libia. La conferma arriva dall'Enac che ha annunciato la chiusura dell'aeroporto di Trapani al traffico civile in modo da consentire lo svolgimento delle operazioni militariAll'aeroporto militare di Trapani Birgi inatanto sono atterrati 3 Tornado del 6/° Stormo Ghedi. Questo pomeriggio sono decollati dalla Base Militare di Sigonella sede del 41/° Stormo dell'Aeronautica Militare, 6 caccia F-16 della flotta aeronautica danese, giunti ieri nello scalo siciliano, ci sarebbero inoltre anche dei velivoli inglesi. Il cielo libico viene tenuto costantemente sotto controllo dagli AWACS statunitensi, i 2 AWACS sono aerei radar con un' autonomia di 7 ore ai quali sono affidati compiti di controllo, uno decolla dalla Base di Sigonella e l'altro dalla Base di Trapani Birgi, alternandosi a vicenda.  Si dice che l'operazione militare in Libia iniziata ieri con i bombardamenti degli aerei francesi, non anticipi un attacco delle truppe di terra che sarebbe molto violento. Ma alcune fonti sostengono il contrario, come ad esempio il quotidiano inglese "Daily Mirror" secondo il quale in Libia, nella zona est si starebbero preparando dei commandos inglesi, formati da alcune centinaia di uomini delle Forze Speciali Britaniche SAS. Le SAS tra l'altro, starebbero già prestando aiuto ai ribelli da circa 3 settimane. Due unità delle Forze Speciali"Smash" avrebbero dato la caccia ai sistemi di lancio di missili terra aria del dittatore libico Gheddafi(per l'esatezza i Sam 5 di fabbricazione russa) in grado di colpire bersagli nel Mediterraneo dato che hanno una gittata di 400 km. Intanto alcuni sceinziati italiani lanciano l'allarme uranio impoverito che sarebbe contenuto nei missili Tomhawk che ieri sono stati lanciati in Libia, secondo questi scienziati i misili conterrebbero elevate quantità di uranio di impoverito che causerebbero tumori nella popolazione e contaminerebbero il territorio. Anche se il condizionale resta d'obbligo. Intanto una nave con a bordo con 4 siciliani è stata sequestrata in acque libiche.

Condividi post
Repost0

commenti