Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
10 giugno 2013 1 10 /06 /giugno /2013 18:52

Roma celebarti i funerali del maggiore La Rosa"Sapeva bene che amare può portare a morire per l'altro. Era un ragazzo determinato, generoso e sensibile attento ai più deboli e bisognosi, fiero e d orgoglioso della sua professione". Con queste parole, Monignor Pelvi ha voluto ricordare il Maggiore dei Bersaglieri Giuseppe La Rosa, rimasto ucciso nell'attacco dei talebani sabato scorso a Farah. Giuseppe, come ogni militare sapeva che poteva andare incontro alla morte ma era contento di svolgere il suo lavoro con passione per aiutare gli altri in un teatro difficile come quello afgano. I funerali sono stati celebrati alle 18.00 a Roma presso la Basilica di S.Maria degli Angeli, erano presenti il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. il Presidente della Camera Boldrini, il Ministro della Difesa Mauro e il Ministro degli Interni Alfano. "Caro Giuseppe, l'Italia tutta,particolarmente chi ti ha voluto bene e che tu hai tanto amato, coloro che ti sono stati vicini e continuano il tuo impegno umanitario ti dicono grazie per avere reso noi più capaci di sperare nell'unità della famiglia umana", ha proseguito il Monsignor Pelvi durante la sua omelia, ricordando anche il lavoro dei militari impegnati nelle tante missioni all'estero.  Ha avuto parole di esortazione a non mollare, nonostante le tante difficoltà:"Non possiamo tirarci indietro, proprio nella situazioni di maggiore dolore. Sosteniamo invece, ogni tentativo che può condurre alla sicurezza e alla pace dei popoli bisognosi di cooperazione e di solidarietà". Fuori dalla basilica tante le persone comuni che hanno voluto tributare l'ultimo saluto al Maggiore La Rosa morto  in un attentato mentre svolgeva il suo lavoro, come i tanti soldati italiani caduti in questa missione. Sarebbe dovuto rientrare in Italia a settembre.

Condividi post

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Attualità
scrivi un commento

commenti