Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
3 marzo 2011 4 03 /03 /marzo /2011 19:17

cappello di alpino funerali ranzaniSono stati celebrati oggi a Roma nella Basilica di S. Maria degli Angeli a Roma i funerali del Capitano degli Alpini Massimo Ranzani, ucciso lunedì in un attentato a Shindand in Afghanistan. Durante la cerimonia officiata dall'Arcivescovo ordinario militare per l'Italia Vincenzo Pelvi, sono stati anche ricordati gli altri 4 alpini rimasti feriti nell'esplosione del Lince che è costata la vita al Capitano Massimo Ranzani. Le loro condizioni migliorano e presto faranno rientro in Italia, mentre solo uno di loro per il momento resterà in Germania in quanto dovrà essere sottoposto ad un intervento chirurgico. Ai funerali erano presenti in prima fila il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il Presidente della Camera Fini ed il Presidente del Senato Schifani. Solo la quarta fila per il Premier Berlusconi, arrivato a cerimonia già iniziata, a causa-si dice-di pressanti impegni di governo. L'Arcivescovo Pelvi durante l'omelia ha avuto parole di elogio per l'ufficiale "Massimo Ranzani era un Alpino dallo sguardo sorridente e dal gesto coraggioso, è stato colpito mentre rientrava da un'operazione di assistenza medica, dopo avere distribuito vestiti, coperte, sacarpe e cibo."Ed ha inoltre sottolineato che"queste sono operazioni che i nostri giovani svolgono quotidianamente perchè hanno scelto di investire nel povero la loro propria storia".  La cerimonia si è conclusa con la benedizione della bara mentre risuonava il canto degli Alpini"Signore delle Cime". Al termine della cerimonia la bara è stata portata fuori dalla chiesa a spalla dai commilitoni del 5° Reggimento Alpini di Vipiteno, la precedevano la corona d'alloro del Presidente della Repubblica, ed un alpino con in mano un cuscino rosso: sopra il berretto e la sciabola da Capitano. Fuori dalla Chiesa, sotto la pioggia, la folla ha tributato un lungo applauso al feretro. E forse tra folla commossa all'uscita dalla basilica, risuonavano ancora le parole ascoltate durante l'omelia dell'Arcivescovo Pelvi che riportava le parole dell'Alpino. Il Capitano Ranzani infatti amava ripetere ai suoi amici:"Per costruire la pace bisogna guardare negli occhi dei bambini, leggergli dentro il sogno, perchè non ci sono bambini italiani, afgani o di altri paesi. Ci sono solo bambini".

 

Condividi post
Repost0

commenti