Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
11 marzo 2013 1 11 /03 /marzo /2013 18:04

maro-10.jpgEra la notizia che tutta l' Italia aspettava:dopo oltre un anno Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, i 2 fucilieri del S.Marco detenuti in India e attualmente in licenza per votare alle elezioni politiche, non dovranno rientrare in India al termine della licenza. L'annuncio è stato fatto dal Ministro degli Esteri Giulio Terzi:"Restano in Italia, l'India viola il diritto internazionale." I due marò del S.Marco avrebbero dovuto fare rientro in India, come era già successo a Natale al termine della loro licenza, per essere giudicati da un Tribunale indiano circa l'accusa nei loro confronti di avere ucciso 2 pescatori indiani. "Lo apprendo adesso, devo fare le mie verifiche"queste le parole della moglie di Salvatore Girone all'ANSA, nell'apprendere la notizia. Dal canto suo, il Ministro degli Esteri ha affermato che:"L'Italia ha sempre ritenuto che la condotta delle autorità indiane violasse gli obblighi del diritto internazionale(...)". In una nota dell'ambasciatore italiano a New Delhi, Daniele Mancini, si afferma che:"L'Italia ha ribadito la propria disponibilità di giungere ad un accordo per una risoluzione delle controversie, anche attraverso un arbitrato internazionale o una risoluzione giuridica." Ma il fatto più importante è che i 2 fucilieri resteranno in Italia: dopo oltre una anno di tira e molla con il governo indiano, di continui rinvii dell'Alta Corte indiana del processo a carico dei due militari, dopo  i tanti misteri e i punti pochi chiari della perizia indiana e di alcune prove sparite. Massimiliano Latorre e Salvatore Girone non dovranno tornare in India. Ma c'era davvero bisogno di far passare più di un anno per arrivare a questa decisione?

Condividi post

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Attualità
scrivi un commento

commenti