Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
2 giugno 2014 1 02 /06 /giugno /2014 16:12

 


Alla fine anche i militari si incazzano davanti all'ingiustizia. L'ingiustizia di essere ancora trattenuti in India per un omicidio che non hanno commesso.La pazienza ha un limite.E' successo oggi nel collegamento via web (dall'Ambasciata di New Delhi con le commissioni Esteri e Difesa di Camera e Senato) dei due fucilieri del S.Marco, Massimiliatore Latorre e Salvatore Girone.Pacate le parole di Massimiliano Latorre "Soffriamo con dignità, gli italiani hanno un grande cuore e affetto che stiamo ricevendo è una prova diretta.Noi quel possiamo fare è comportarci da militari, da italiani e soffrire con dignità nell'attesa che questa storia possa avere finalmente un termine".Poi la parola passa a Salvatore Girone e le sue parole sono urlate,parole scaturite da una rabbia trattenuta per più di due anni.Una rabbia alla quale non si può restare indifferenti."Abbiamo obbedito agli ordini e oggi siamo ancora qui.Abbiamo mantenuto la parola che ci era stata chiesta di mantenere e ancora oggi con grande dignità e onore per il popolo italiano e tutti i militari del mondo la manteniamo.(...)Per noi è un grande onore sentire il passo marciante dei nostri militari e non è bello non essere lì.Sono passati più di due anni e anche questa volta siamo costretti a essere lontani da tutti voi e ad essere presenti solo via webcam.Noi vorremmo che venga riconosciuta la nostra innocenza e che i nostri paesi dialogassero per la pace e non per la rottura, il muro contro muro porta solo alla distruzione".Su Twitter Massimiliano Latorre:"Buona Festa della Repubblica a tutti, in Italia e all'estero.Tutti insieme nessuno indietro.W l'Italia". Già"Tutti insieme e nessuno indietro"ma in Italia qualcuno si è dimenticato di questi due militari e li sta lasciando indietro. Nessuno ha ancora fatto un'azione davvero concreta per riportarli in Italia.Chi non ha abbandonato i militari sono gli italiani che ogni giorno organizzano manifestazioni a favore dei due fucilieri del S.Marco,(vedi articoli su questo stesso blog alla sezione"Attualità") non ultima quella che ci sarà a Roma il 14 giugno, una grande mobilitazione dell'Italia intera per non abbandonare questi due soldati.

Condividi post

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Attualità
scrivi un commento

commenti