Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
17 ottobre 2013 4 17 /10 /ottobre /2013 17:21

Il 25 settembre a Roma si è svolta la manifestazione della polizia contro i tagli del governo. Una manifestazione organizzata dal "Movimento Poliziotti"e dai sindacati A.D.P. e CONSAP, e alla quale erano stati invitati a partecipare i cittadini italiani. Per la prima volta si sarebbero trovati dalla stessa parte parte della barricata poliziotti e popolo italiano. Più di 8.000 le persone che hanno letto e condiviso l'articolo relativo alla manifestazione(vedi l'articolo su questo stesso blog alla sezione"attualità"Roma:poliziotti si ribellano ai tagli del governo: in piazza il 25 assieme ai cittadini per la prima volta). Tanti i commenti favorevoli e le opinioni della gente comune sulla manifestazione. Commenti, opinioni, espressi dagli italiani comodamente da casa su un divano con Pc e Facebook a portata di cliccata. Sì gli italiani tutti li a cliccare furiosamente "mi piace"(o "likare"come) su Facebook, a mostrare solidarietà ai poliziotti, a parlare di rivoluzione necessaria per cambiare le cose, o per lo meno per cercare di cambiarla  la grave situazione che sta vivendo il nostro paese. Quella del 25 settembre invece è stata una grande occasione mancata per il popolo italiano. Infatti al lato pratico degli 8.000 che hanno letto e condiviso l'articolo e altri link o articoli relativi alla manifestazione, in piazza poi ne sono scesi 200 o poco più. I poliziotti sono stati lasciati soli dal popolo,  inoltre come se non bastasse, la manifestazione che era rilevante, non è certo finita sulle prime pagine dei giornali italiani chissà per quale motivo poi,mentre i media inglesi almeno le hanno dato il risalto che meritava.  Tra le fila delle divise , tra i tanti,oltre a Roberto Maccione, Segretario Provinciale di Genova per l'A.D.P.(Autonomi di Polizia), c'era Maurizio Cudicio, fondatore del "Movimento Nazionale dei Poliziotti", con  un megafono in mano sotto ad una finestra del Viminale, ha cercato di instaurare un impossibile dialogo con il Ministro Alfano, che però non era presente. Ma chissà se poi al signor Ministro sarebbe interessato davvero sapere i problemi di una divisa:volanti vecchie con troppi km, unformi antiquate solo per citarne alcuni. Ma la domanda è:il popolo italiano dove stava e perchè ha lasciato soli i poliziottimanifestazione polizia2? Sicuramente stava su Facebook non c'è ombra di dubbio. Perchè gli italiani la rivoluzione la vogliono fare sì, ma comodamente dal divano e su Facebook. "Armiamoci e partite", si partite voi però, gli altri, a farla la rivoluzione, a manifestare in piazza contro tutto quello che non va. Perchè noi italiani in piazza ci scendiamo solo quando l'Italia vince i campionati del mondo. Per cambiare le cose c'è sempre tempo e poi ci sarà sempre qualcuno che le  cambierà al nostro posto.

    
   
     
 
 
 

Condividi post

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Attualità
scrivi un commento

commenti