Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
8 novembre 2018 4 08 /11 /novembre /2018 18:24
Norvegia:conclusa l'esercitazione NATO "Trident Juncture 2018"
Norvegia:conclusa l'esercitazione NATO "Trident Juncture 2018"

Si è conclusa la "Trident Juncture"la più imponente esercitazione NATO dai tempi della guerra fredda, iniziata il 25 ottobre in Norvegia e alla quale hanno partecipato anche le Forze Armate Italiane.

E' stata  un' esercitazione multinazionale con l'obiettivo di incrementare la capacità di operare congiuntamente dei 29 Paesi dell'Alleanza  e dei Paesi Partner, nonchè di verificare ed addestrare la NATO Response Force, la Forza Multinazionale di risposta immediata con cui la NATO è in grado di rispondere  tempestivamente alle minacce.

L'esercitazione è stata divisa in 2 parti,durante la prima fase i vari assetti hanno raggiunto l'area di operazione e poi la fase LIVEX che è stata la simulazione di un conflitto su terra, mare e aria, in modo da testare tutte le Forze in scenari caratterizzati da forme di guerra ibrida  e dalla costante minaccia cibernetica.

La "Trident Juncture"verrà ricordata anche per lo sbarco anfibio sulle coste norvegesi, evento che ha segnato l'inizio dell'evento tattico denominato la "battaglia di Oppdal, con 17000 militari  e 20 navi militari entrate in azione  che hanno operato nel Circolo Polare Artico conducendo operazioni di volo in condizioni climatiche estreme:non accadeva da 28 anni.

Il Carrier Strike Group 8 della Marina degli USA e i Marines del Marine Expeditionary Force II sono stati posti sotto il controllo operativo di un Comando NATO. La Trident Juncture  ha visto partecipare 31 paesi (29 della NATO più la Svezia  e la Finlandia),52000 militari, 65 unità navali, 250 aeromobili, e oltre 100 velivoli terrestri. Alla"Trident Juncture"ha preso parte anche un'aliquota di militari italiani in servizio presso StrikeForceNato(Lisbona-Portogallo), un piccolo contingente formato da 4 ufficiali ed un sottufficiale dell'Esercito ed uno dell'Aeronautica, è stato impiegato in ruoli direttivi nell'ambito dello Staff del CTF 1106 ed è stato imbarcato sulla USS Mount Whitney il 12 ottobre a Lisbona.

Durante la fase iniziale dell'esercitazione, nella quale i diversi assetti hanno raggiunto l'area di operazione, lo staff ha diretto attività seriali a difficoltà crescente in modo da amalgamare le forze assegnate e renderle pronte alla fase finale dell'esercitazione, ovvero la LIVEX, una vera e propria simulazione di un conflitto su mare, terra e aria.

Norvegia:conclusa l'esercitazione NATO "Trident Juncture 2018"
Norvegia:conclusa l'esercitazione NATO "Trident Juncture 2018"
Norvegia:conclusa l'esercitazione NATO "Trident Juncture 2018"

Condividi post

Repost0
4 novembre 2018 7 04 /11 /novembre /2018 18:40
Roma:4 novembre:Trenta:"Le Nostre Forze Armate con la loro opera spina dorsale di questo Paese"
Roma:4 novembre:Trenta:"Le Nostre Forze Armate con la loro opera spina dorsale di questo Paese"

"Un profondo ringraziamento alle nostre Forze Armate che oggi come allora, in queste ore, seppur in modo diversi, stanno soccorrendo migliaia di famiglie isolate, adoperandosi attivamente affinchè sia fatto fatto tutto il possibile per preservare il nostro Paese dalla violenza delle piogge e dal maltempo. Le nostre Forze Armate con la loro opera testimoniano di essere la spina dorsale di questo Paese":con queste parole il Ministro della Difesa Elisabetta Trenta ha voluto ringraziare i militari in occasione delle celebrazioni del 4 Novembre:giorno dell'Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate.

Le celebrazioni hanno avuto inizio a Roma, in Piazza Venezia, dove il Presidente della Repubblica Mattarella accompagnato anche dal Ministro Trenta, ha deposto una corona d'alloro al Sacello del Milite Ignoto all'Altare della Patria. Quest'anno la ricorrenza aveva un significato ancora più importante in quanto coincide con il centenario della fine della Prima Guerra Mondiale"1918-2018". Le celebrazioni si  sono svolte anche a Trieste alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del Mionistro  della Difesa Elisabetta Trenta, e del Capo di Stato Maggiore della Difesa, il Generale Claudio Graziano.

Una festa quella di oggi che non è stata solo dei militari ma anche di tanta gente comune che sventolando un Tricolore ha  festeggiato il 4 Novembre. Militari di Esercito , carabinieri, Marina, Aeronautica, Carabinieri e Guardia di Finanza erano schierati in Piazza Unità d'Italia. Il Ministro Trenta ha aperto il suo discorso con un pensiero rivolto alle popolazioni colpite dal maltempo e ha ringraziato i militari  che con il coraggio e sacrificio stanno garantendo assistenza, corrente elettrica  e viveri a centinaia di famiglia in difficoltà.

A Trieste la manifestazione è stata caratterizzata da molti momenti dedicati alla ricostruzione di alcuni dei fatti più significativi avvenuti cento anni fa, come la rievocazione dello sbarco nel 1918 di Bersaglieri e Carabinieri trasferiti nell'allora  Regia Marina(oggi da Nave S.Marco) o la consegna di un tricolore da parte di una delegazione di donne triestine al nuovo governatore. 

A Roma dopo la deposizione di una corona di alloro e il minuto di raccoglimento, le Frecce Tricolori hanno sorvolato i Fori Imperiali abbellendo il cielo  del rosso del bianco e del  verde e rendendoci tutti, ancora una volta, orgogliosi di essere italiani. 

Roma:4 novembre:Trenta:"Le Nostre Forze Armate con la loro opera spina dorsale di questo Paese"
Roma:4 novembre:Trenta:"Le Nostre Forze Armate con la loro opera spina dorsale di questo Paese"

Condividi post

Repost0
31 ottobre 2018 3 31 /10 /ottobre /2018 18:20
Libia:militari italiani donano apparecchiature sanitarie a ospedale Tripoli

Apparecchiature sanitarie che permetteranno la realizzazione di un centro trasfusionale all'interno del Dipartimento Ematologico e di alcune postazioni per il monitoraggio e la diagnosi dei pazienti presso il Pronto Soccorso:sono state donate dai militari italiani in missione in Libia all'ospedale di Mitiga in Libia.

La donazione è stata resa possibile grazie ad un progetto finanziato dalla Cooperazione Civile e Militare CIMIC della Difesa italiana, progetto avviato a seguito di un'attività di mentoring condotta da Ufficiali medici militari dell'Ospedale da Campo della Task Force Ippocrate di Misurata. Questo progetto ha lo scopo di elevare le potenzialità diagnostiche e di rendere più efficaci le prestazioni sanitarie offerte dal Pronto Soccorso nei confronti della popolazione civile.

I medici italiani forniscono supporto alla popolazione  civile di Tripoli presso l'ospedale di Mitiga, tenendo conto delle esigenze e delle reali necessità prospettate dai colleghi libici, in modo da essere sempre più vicini al popolo libico.

La Missione Bilaterale di Assistenza e Supporto in Libia fornisce supporto alle forze di sicurezza e alle istituzioni governative libiche in modo da incrementare le loro capacità di stabilizzazione del Paese. I militari italiani inoltre, forniscono supporto sanitario  alla popolazione civile e supporto tecnico e di mentoring agli ospedali libici.

Sono quasi 17.000 fino ad ora, le prestazioni sanitarie erogate:la dimostrazione pratica di un lavoro svolto con passione, impegno, continuità ed efficacia. Un lavoro quotidiano che viene elogiato ed apprezzato non solo dalla popolazione ma anche dalle autorità.  

Condividi post

Repost0
28 ottobre 2018 7 28 /10 /ottobre /2018 18:29
Sydney:atleti del GSPD conquistano 18 medaglie Ministro Trenta:"Tutti noi siamo orgogliosi di voi"
Sydney:atleti del GSPD conquistano 18 medaglie Ministro Trenta:"Tutti noi siamo orgogliosi di voi"

Tornano a casa con 18 medaglie, gli atleti del team azzurro del Gruppo Sportivo Pralimpico della Difesa(GSPD)al termine degli Invictus Games 2018 che si sono conclusi ieri.

"Avete rappresentato al meglio il popolo italiano. Come cittadina, prima che come Ministro, sono profondamente orgogliosa di tutti voi per i risultati raggiunti e per la forza con la quale vi siete rimessi in gioco tenendo alto il Tricolore nel mondo":con queste parole il Ministro della Difesa Elisabetta Trenta si è congratulata con gli atleti italiani.

18 le medaglie le conquistate:7 ori, 4 argenti, 7 bronzi. La squadra composta dal Ten. R.O. Piero Suma, dal Magg. Bonaventura Bove, e dal Ten. Col. Fabio Tomasulo ha vinto l'oro nell'arco ricurvo, nel tiro con l'arco individuale Tomasulo si è aggiudicato  inoltre la medaglia d'argento e Bove la medaglia di bronzo. Il Ten. R.O. Massimo Sapio ha conquistato l'argento per l'atletica, specialità di lancio del disco. La giornata si è conclusa  con la medaglia d'oro nei 100 metri del Caporal Maggior Scelto Monica Contraffatto.

Al di là delle medaglie conquistate, quello che resta di questi Invictus Games 2018 è la più bella ed  importante lezione di vita che ci hanno dato questi atleti con il loro esempio:mai arrendersi, anche tra mille difficoltà, mai arrendersi nemmeno davanti ad una terribile e dolorosa menomazione.

E l'mmagine più bella resta quella del Caporal Maggiore Scelto Monica Contraffatto, ferita gravemente in Afghanistan ed ora sorridente, trionfante con la sua medaglia d'oro,  il tricolore sulle spalle, che tempo fa in un'intervista ad un quotidiano aveva affermato:"La bomba non mi ha fermata, ed ora corro più veloce di prima". Un esempio per tutti.

Sydney:atleti del GSPD conquistano 18 medaglie Ministro Trenta:"Tutti noi siamo orgogliosi di voi"

Condividi post

Repost0
21 ottobre 2018 7 21 /10 /ottobre /2018 16:51
Sydney:atleti italiani conquistano 2 medaglie in prima giornata degli Invictus Games
Sydney:atleti italiani conquistano 2 medaglie in prima giornata degli Invictus Games

Due le medaglie conquistate dagli atleti del Gruppo Sportivo Paralampico della Difesa nella prima giornata degli Invictus Games. Il Maresciallo Maggiore dei Carabinieri Loreto di Loreto ha vinto l'argento nella crono ciclismo, mentre per l'handbike l'Appuntato dei Carabinieri Massimo Chiappetta ha vinto il bronzo in una gara davvero combattuta ed avvincente. Quarto posto invece per l'appuntato Francesco Mottola Maresciallo Capo in congedo in road cyclism. Entrambi gli atleti che hanno conquistato le medaglie erano molto emozionati al termine delle prove, ed hanno affermato di essere orgogliosi di rappresentare l'Italia all'estero.

Le gare si sono svolte al Giardino Botanico, il Principe Harry ha incontrato gli atleti italiani e i Family and Friends, con gli azzurri era presente anche l'Addetto Militare dell'Ambasciata d'Italia a Canberra, il Colonnello Luca Spuntoni. "Non smettere mai di combattere e fare tutto il possibile per aiutare coloro che sono accanto a te":questo il messaggio del Principe Harry ai 17 atleti del Gruppo Sportivo Paralimpico della Difesa impegnati nella quarta edizione degli Invictus Games in corso di svolgimento a Sydney dal 20 al 27 ottobre. 

 18 le nazioni che vi partecipano( tra le quali anche l'Italia, Canada, Afghanistan Iraq  Ucraina, ) undici le discipline in programma. I protagonisti  degli Invictus degli Invictus Games sono loro: circa 500 atleti militari che hanno contratto disabilità in servizio  o per causa di servizio. L'Italia è rappresentata dal Gruppo Sportivo Paralimpico Difesa il cui Capitano è il Tenente Colonnello Gianfranco Paglia.

Gli Invictus Games sono nati su iniziativa del Principe Harry, che durante un viaggio negli USA nel 2013 aveva preso parte ai Warrior Games notando come lo sport avesse un effetto benefico sui militari feriti e malati. Il Gruppo Sportivo Paralimpico Difesa è stato costituito il 22 dicembre 2014, il suo distintivo richiama l'emblema dello Stato Maggiore Della Difesa in versione tricolore"Per Aspera  ad Astra"(attraverso le difficoltà, verso le stelle), a significare come anche nelle situazioni più difficili  non bisogna mai arrendersi. 

Sydney:atleti italiani conquistano 2 medaglie in prima giornata degli Invictus Games
Sydney:atleti italiani conquistano 2 medaglie in prima giornata degli Invictus Games
Sydney:atleti italiani conquistano 2 medaglie in prima giornata degli Invictus Games

Condividi post

Repost0
19 ottobre 2018 5 19 /10 /ottobre /2018 17:38
Afghanistan:militari italiani ospitano mostra fotografica giornaliste di Herat
Afghanistan:militari italiani ospitano mostra fotografica giornaliste di Herat

"The Stranger Look":questo il titolo della mostra fotografica realizzata ed  organizzata dall'Associazione Giornaliste di Herat ed ospitata nei giorni scorsi presso Camp Arena, sede del Contingente Italiano del TAAC-W(Train Advise and Assist Command West)su base Brigata"Pinerolo"in missione in Afghanistan.

Le giornaliste hanno esposto foto artistiche aventi come soggetti volti umani, paesaggi mozzafiato nonchè scorci di vita dell'Afghanistan di ieri e di oggi che hanno tramesso emozioni davvero profonde agli uomini  e le donne del contingente. Come l'Associazione di arte moderna"Visual Art"già ospite del Contingente Italiano, anche l'Associazione Giornaliste è molto attiva e si adopera  con essa nell'organizzazione e nella condotta di iniziative a favore del mondo femminile.

Il Contingente Italiano in Afghanistan continua a supportare il presente  ed il futuro delle donne afgane con progetti ed eventi che hanno l'obiettivo di favorire la loro integrazione nelle istituzioni della società. Nel mese di settembre esponenti qualificati dei Ministeri degli Interni e della Difesa di Kabul ed il Gender Advisor di Resolute Support, hanno tenuto un seminario volto a favorire l'integrazione del personale femminile nelle Forze di Sicurezza Afgane.

I militari italiani sono inoltre operativi  anche in altri ambiti  e continuano nel loro lavoro di professionalizzazione delle donne appartenenti alla Afghan National Defence Security Forces(ANDSF)grazie all'impegno dei Military Advisory Team  dell'Esercito e del Police Advisory Team dell'Arma dei Carabinieri , che negli ultimi mesi hanno organizzato e condotto corsi altamente formativi in vista delle prossime elezioni parlamentari.

Afghanistan:militari italiani ospitano mostra fotografica giornaliste di Herat
Afghanistan:militari italiani ospitano mostra fotografica giornaliste di Herat

Condividi post

Repost0
16 ottobre 2018 2 16 /10 /ottobre /2018 17:30
Cagliari:tiratori scelti della Brigata Sassari e del Reggimento Aeromobile "Trieste"in azione per addestramento congiunto
Cagliari:tiratori scelti della Brigata Sassari e del Reggimento Aeromobile "Trieste"in azione per addestramento congiunto

I team dei tiratori scelti  del 152° Reggimento Fanteria della Brigata "Sassari" del 66° Reggimento Aeromobile"Trieste"sono entrati in azione nei giorni scorsi durante un addestramento congiunto avente come scenario Capo Teulada.

La presenza della Brigata Aeromobile "Friuli"a Capo Teulada impegnata a raggiungere un elevato stato di prontezza per poter intervenire dove vi possano essere esigenze in teatri operativi nazionali on in aree di crisi all'estero, è stato un'opportunità davvero interessante per sviluppare attività di cooperazione ed integrazione tra i due reggimenti.

Gli specialisti dei due reggimenti infatti hanno potuto condividere esperienze interessantissime nella pianificazione nel coordinamento e nella esecuzione di attività che prevedono l'impiego degli "snipers". Sessioni di tiro con il fucile di precisione SAKO TRG 42 cal. 0338 ed il fucile di assalto di recente acquisizione Beretta ARX 200, hanno concluso l'addestramento congiunto e questo ha consentito alle due unità impegnate nell'addestramento di perfezionare tattiche e tecniche e procedure ed aumentare l'interoperabilità degli assetti sul terreno.

Cagliari:tiratori scelti della Brigata Sassari e del Reggimento Aeromobile "Trieste"in azione per addestramento congiunto
Cagliari:tiratori scelti della Brigata Sassari e del Reggimento Aeromobile "Trieste"in azione per addestramento congiunto

Condividi post

Repost0
14 ottobre 2018 7 14 /10 /ottobre /2018 17:14
Afghanistan:militari italiani donano alimenti al Dipartimento Affari Sociali a Herat
Afghanistan:militari italiani donano alimenti al Dipartimento Affari Sociali a Herat

Una fornitura alimentare da destinare agli orfanotrofi della Provincia:questa la donazione effettuata dai militari del Contingente Italiano del Train Advise and Assist Command West(TAAC-W), operanti nell'ambito della missione in Afghanistan. I generi alimentari saranno poi distribuiti all'orfanotrofio da una delegazione del Dipartimento degli Affari Sociali di Herat.

La donazione è stata resa possibile grazie alla generosità di una ditta alimentare pugliese che ha donato circa 3,4 tonnellate di varie tipologie di pasta ed 1,2 tonnellate di varie tipologie di pasta  ed 1,2 tonnellate di legumi precotti. La donazione è avvenuta alla presenza del Direttore del Dipartimento, Sig. Abdul Qaiyoum Afghan, il quale ha avuto parole di stima e di gratitudine verso il Popolo Italiano che continua a fornire un aiuto concreto alla popolazione afgana.Il  Direttore ha inoltre evidenziato come sia importante il sostegno alle fasce più deboli della popolazione, in particolare agli orfani, poichè consente alle istituzioni locali di garantire loro un futuro migliore.

Il contingente italiano supporta la popolazione ed in particolare i gruppi più deboli e vulnerabili della società:questa è solo una delle tante attività  che si affiancano a quella principale ovvero l'addestramento la consulenza e l'assistenza alle Forze di Sicurezza Afgane per migliorarne la  funzionalità e la loro capacità di autosostenersi, focus degli Advisors italiani nell'abito della missione NATO Resolute Support(RS) e  che viene realizzato sia in maniera diretta con progetti individuati e condotti dal contingente nazionale, sia facilitando la distribuzione di aiuti umanitari provenienti da organizzazioni benefiche  nazionali.

Perchè la pace e il futuro dell'Afghanistan si possono costruire dopo giorno, anche con delle donazioni alimentari ai più bisognosi. 

 

Afghanistan:militari italiani donano alimenti al Dipartimento Affari Sociali a Herat
Afghanistan:militari italiani donano alimenti al Dipartimento Affari Sociali a Herat

Condividi post

Repost0
11 ottobre 2018 4 11 /10 /ottobre /2018 17:32
Afghanistan:militari italiani addestrano a lotta contro ordigni improvvisati Forze Sicurezza afgane
Afghanistan:militari italiani addestrano a lotta contro ordigni improvvisati Forze Sicurezza afgane

Addestrare all'impiego delle tecniche e procedure per la raccolta di potenziali prove per la successiva analisi forense, a seguito di attacchi o rinvenimenti  di IED(Improvised Explosive Devices ovvero ordigni esplosivi improvvisati):questo l'obiettivo del corso organizzato dal Train  Advise Assist Command West(TAAC-W)di Herat, comando multinazionale della NATO su base Brigata "Pinerolo"inquadrato nella missione Resolute Support(RS) in favore delle Forze di Sicurezza afgane.

Il personale altamente specializzato del Contingente Italiano con l'aiuto di istruttori civili statunitensi, con un addestramento mirato ha incrementato sia le capacità che le competenze delle Forze di Sicurezza afgane nell'assolvimento di attività investigative e nell'applicazione delle procedure volte alla mitigazione del rischio derivante dagli ordigni esplosivi improvvisati.

I partecipanti al corso hanno acquisito le competenze specifiche del settore e hanno anche conseguito la qualifica di istruttori. I militari italiani hanno inoltre realizzato ed assemblato per l'occasione, a costo zero, utilizzando del materiale di risulta,  un Instructor Tactical Exploitation Kit che è stato donato agli studenti. Questo kit consentirà ai neo-istruttori di condurre l'attività di insegnamento e di trasmettere le conoscenze acquisite con una maggiore incisività. Conoscenze fondamentali che potranno salvare vite umane, sopratutto quelle dei bambini che non conoscono ancora la pericolosità mortale di questi ordigni disseminati nel terreno dai talebani.

Afghanistan:militari italiani addestrano a lotta contro ordigni improvvisati Forze Sicurezza afgane
Afghanistan:militari italiani addestrano a lotta contro ordigni improvvisati Forze Sicurezza afgane

Condividi post

Repost0
9 ottobre 2018 2 09 /10 /ottobre /2018 17:30
Afghanistan:il Vice Comandante di Resolute Support partecipa a meeting su sicurezza organizzato dai militari italiani
Afghanistan:il Vice Comandante di Resolute Support partecipa a meeting su sicurezza organizzato dai militari italiani

Nei giorni scorsi il Vice Comandante della missione NATO,  Resolute Support(RS), il Generale di Corpo d'Armata(UK)Richard Cripwell, ha partecipato ad un meeting sulla sicurezza molto importante  con le autorità della Provincia di Baghdis.

Il meeting è stato voluto ed organizzato dalla leadership del Train Advise Assist Command West di Herat, su base Brigata Pinerolo, in stretto coordinamento con le Forze di Sicurezza Afgane ed il Governatore dell'area. Qal'ah-Ye Now è la località dove si è tenuto il meeting in due diversi momenti:nel primo c'è stato infatti l'incontro con le autorità civili militari religiose e con una rappresentanza degli Anziani delle Tribù locali, mentre nel secondo, con le Forze di Sicurezza ed il Governatore. Durante il secondo meeting il Governatore, Dottor Abdul Ghafoor Malikzai, ha sottolineato come lo stato di sicurezza della Provincia di Baghdis, a circa 120 km a nord est di Herat, sia notevolmente migliorato grazie agli sforzo congiunti delle Forze di Sicurezza ed il supporto a loro fornito dalle Forze della Coalizione.

Ha fornito inoltre un aggiornamento  sui progressi raggiunti nel processo di pace e di riconciliazione, grazie alla collaborazione ed al supporto degli Anziani delle Tribù locali. Il Governatore ha assiccurato che le prossime elezioni si svolgeranno  in un clima di massima trasparenza in stretto coordinamento con le Forze di Sicurezza locali.

Al termine del meeting, il Generale Cripwell ha espresso parole di elogio e di soddisfazione  per l'operato del Governatore della Provincia di Baghdis, apprezzandone la leadership ed il buon governo e ha anche ringraziato la leadership del Train Advise Assist Command West per la riuscita dell'evento grazie alla cornice di sicurezza integrata dalle varie componenti nazionali in quella che viene tecnicamente definita Periodic Train Advise Assist (PTTA)ovvero un'attività eseguita a "domicilio"in aree distanti dalla base di Camp Arena che è la sede del Contingente Nazionale che non può essere svolta con cadenza giornaliera.

 

Afghanistan:il Vice Comandante di Resolute Support partecipa a meeting su sicurezza organizzato dai militari italiani
Afghanistan:il Vice Comandante di Resolute Support partecipa a meeting su sicurezza organizzato dai militari italiani

Condividi post

Repost0