Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
13 luglio 2012 5 13 /07 /luglio /2012 19:46

afghanistan-blindato-urta-ordigno-esplosivo--3-militari-ita.jpgPoteva andare molto peggio. E' invece andata bene ai 3 militari italiani che durante un pattugliamento a bordo del loro blindato, hanno urtato un ordigno che è esploso. Il blindato ha retto e i tre militari sono rimasti contusi. E'accaduto ieri sera, a pochi km dalla sede del Rc-West a guida italiana, e a qualche km di ditanza dalla base italiana"Lavaredo" vicino a Shindand. I talebani nel rivendicare l'attentato hanno parlato do perdite tra i militari  del 82/mo Reggimento Fanteria"Torino"di Barletta, ma questa notizia viene categoricamente smentita dal portavoce del contingente italiano, il Colonnello Francesco Tirino che ribadisce che i 3 militari hanno riportato delle contusioni dovute al contraccolpo subito dal blindato dopo l'esplosione. Per il contingente italiano questi sono giorni particolarmente duri, in quanto sono impegnati a portare a termine l'operazione"Shrimp Net"che ha lo scopo di disarticolare i vari gruppi di"isurgents", evidentemente tutto questo "infastidisce"non poco i talebani.

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
13 luglio 2012 5 13 /07 /luglio /2012 12:57

afghanistan-cop-mono-agli-afgani.jpg "Un altro importante tassello del processo di transizione. Nel prossimo mese passeranno di mano altri due avamposti, a premessa della consegna defintiva dell'area di Bala Murghab agli afgani". Così è stata commentata al Comando del contingente italiano, la cessione della Cop"Mono" di Bala Murghab alle truppe dell'esrcito afgano. Bala Murghab:uno dei territori più a rischio perchè da sempre nel mirino dei talebani come anche la Valle del Gulistan. Sono molti i soldati italiani caduti mentre estendevano la"bolla di sicurezza"creando dal nulla questi avamposti, e sottraendo sempre più ampie porzioni di territorio agli"insurgents". Resta da vedere se le truppe afgane con i loro pochi mezzi a disposizione saranno in grado di continuare a difendere questi avamposti dagli attacchi degli"insurgents".

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
11 luglio 2012 3 11 /07 /luglio /2012 17:29

afghanistan-in-operazione-congiunta-isaf-uccisi-28-insurgen.jpgVentotto "insurgents"uccisi, altri 31 arrestati:questo il bilancio delle dieci operazioni congiunte condotte dal contingente ISAF e dalle forze di sicurezza afgane, a Kunar, Baghlan, Kandahar, Kunduz, Zabul, Ghazni, Khost, Uruzgan e nell'Helmand nelle ultime 24 ore. Sono state inoltre sequestrate delle armi tra le quali dieci Ak-47, tre razzi, due PKM, e cinque diversi tipi di mine.

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
9 luglio 2012 1 09 /07 /luglio /2012 17:36

operazione-shrimp-net-copia-1.jpgE' iniziata il 27 giugno scorso ed è ancora in pieno svolgimento  un'importante operazione che vede mpegnato il contingente italiano. Nome in codice dell'operazione:"Shrimp Net"ovvero "Rete per gamberi". Obiettivo: stringere gli"insurgents" (della zona  sud della provincia di Farah) in una rete in modo da isolarli e renderli inoffensivi, rendere il territorio più sicuro in vista del passaggio del territorio del Gulistan alle autorità afgane. L'operazione vede impegnati i militari delle Task Force South, East, Centre del 1° Reggimento Bersaglieri, del 19°Reggimento Guide, e dell'82°Reggimento Fanteria"Torino", oltre alle unità del 21° Reggimento Genio, del 4°Reggimento Alpini Paracadutisti, del 185°Reggimento Acquisizione Obiettivi, del 7°mo Reggimento Trasmissioni. Entrati in azione anche i velivoli italiani e delle altre forze della coalizione nonchè alcuni elicotteri della Task Force Fenice,velivoli a pilotaggio remoto, e delle forze di sicurezza afgane. Nel corso dell'operazione sono già stati individuati e uccisi numerosi gruppi di"insurgents", sono stati inoltre rinvenuti e neutralizzati 25 IED, e la polizia afgana ha arrestato sette "insurgents".

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
9 luglio 2012 1 09 /07 /luglio /2012 15:16

afghanistan-sei-militari-americani-uccisi-37-morti-in-altri.jpgAd ogni operazione portata a termine con successo dal contingente ISAF e dopo l'arresto o l'uccisione di"insurgents", corrisponde la vendetta dei talebani con violenza e stragi, in una guerra che pare senza fine. La giornata di ieri è stata bagnata nuovamente dal sangue di militari del contingente ISAF rimasti uccisi nell'esplosione di un ordigno esplosivo. Erano a bordo del loro blindato nella zona est dell'Afghanistan, quando all'improvviso c'è stata l'esplosione di uno IED al passaggio del loro convoglio. L'ordigno era  stato posizionato lungo i bordi della strada.Sei i militari rimasti uccisi, al quale si aggiunge un altro militare americano assassinato nei pressi di Kandahar. In questa guerra senza fine a morire non solo i militari ma anche i civili, e spesso sono bambini:anche loro vittime degli IED. Ieri in diverse province del paese in numerosi attentati i morti sono statai 37:sempre degli IED hanno fatto saltare in aria un trattore provocando la morte di 18 civili,tra i quali dei bambini, un ordigno esplosivo a Kandahar ha provocato l'esplosione di un auto a bordo della quale c'era una famiglia di quattro persone,nell'Helmand c'è stato un attentato contro la polizia afgana. E'stato attaccato anche un campo dell'esercito pakistano:gli attentatori si sono infiltrati tra i manifestanti che stavano protestando per la riapertura del valico di frontiera con l'Afghanistan per far passare i rifornimenti alle truppe dell' ISAF dopo la chiusura di sette mesi. Otto le vittime. La guerra continua. Da una parte i militari del contingente ISAF dall'altra i talebani. Ci sarà mai un vincitore in questa guerra senza fine? Per il momento si contano i morti.

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
7 luglio 2012 6 07 /07 /luglio /2012 18:39

afghanistan-operazione-north-tour-2.jpgE' durata 2 settimane ed è stata portata a termine con successo dai militari italiani della compagnia di manovra della Task Force Center su base 82°Reggimento Fanteria "Torino,"l'operazione"North Tour 2". Missione compiuta anche questa volta. L'obiettivo era il trasferimento di mezzi e materiali con un convoglio che partito da Herat ha potuto raggiungere Bala Murghab e poi affrontare il tragitto inverso, in tutta sicurezza, grazie al dispositivo messo in atto dai militari della Task Force Centre. Il convoglio ha attraversato sei distretti situati nelle province di Herat e Baghdis. L'operazione ha visto muoversi sul terreno 160 veicoli e 650 militari italiani, americani, spagnoli e afgani. Molte le avversità che hanno dovuto affrontare i militari italiani: il clima ostico con temperature elevatissime, ma soprattutto il rischio di attacchi da parte degli "insurgents"che in questa regione è davvero molto elevato, basti pensare al fatto che il trasferimento di mezzi, uomini e materiali di solito avviene per mezzo di velivoli allo scopo di evitare attacchi. Anche questa volta l'operazione è stata portata a termine con successo.

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
7 luglio 2012 6 07 /07 /luglio /2012 12:44

afghanistan-attentato-kamikaze-a-farah-illesi-militari-ital.jpgQuindici civili e un agente delle forze di sicurezza afgane feriti:è questo il bilancio dell'attentato kamikaze avvenuto stamattina poco dopo le ore 11.00, ora locale a Farah. L'esplosione è avvenuta nei pressi della sede del governo di Farah, nella zona sotto la responsabilità del contingente italiano del Rc-west. Nessun militare italiano è rimasto ferito nell'esplosione, come ha assicurato il Colonnello Francesco Paolo D'Ianni, Comandante della Task Force South che è operativa proprio nella provincia di Farah. Di certo la situazione per il contingente italiano è di massima allerta anche dopo l'attacco ad un avamposto italiano dell'altro giorno.

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
5 luglio 2012 4 05 /07 /luglio /2012 12:24

afganistan-attaccato-avamposto-italiano--nessun-fe-copia-1.jpgE' successo ieri pomeriggio:c'è stato uno scontro a fuoco tra un gruppo di "insurgents" ed alcuni agenti della polizia di frontiera afgana, che stavano presidiando un avamposto nel distretto di Bala Maurghab. Quattro civili sono stati colpiti, tra i quali anche un bambino di 8 anni, poi sottoposto ad intervento chirurgico alla testa. Le sue condizioni sono stabili. Glia altri civili sono fuori pericolo. Il gruppo di"insurgents"ha poi diretto il suo attacco contro un avamposto italiano. Nessun militare italiano è stato ferito.

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
4 luglio 2012 3 04 /07 /luglio /2012 13:52

afghanistan-task-force-grifo-consegna-materiale-scolastico.jpgLa guerra e il nemico non si combattono solo con le armi ma anche con penne quaderni e libri:indispensabili per sconfiggere l'ignoranza,l'arretratezza e rendere più libero un popolo. A 65 km da Herat c'è una cittadina, Shakiban, situata in una zona remota che sembra dimenticata da tutti, ma non dai militari della Guardia di Finanza della Task Force Grifo. Questi militari hanno provveduto a donare kits scolastici di libri, penne, quaderni, libri oltre a cibo, giocattoli ed aiuti umanitari a un centinaio di bambini delle scuole elementari. Ora questi bambini non si sentiranno più dimenticati. I loro sorrisi davanti ai giocattoli donati dai militari italiani della Task Force Grifo, valgono più di tante parole. La guerra si vince anche così.

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
4 luglio 2012 3 04 /07 /luglio /2012 13:39

afghanistan-passaggio-di-consegne-al-PAT-di-Camp-Arena.jpgStamattina presso la base di Camp Arena si è svolta la cerimonia del passaggio di consegne al PAT(Police Advisor Team)tra il Tenente Colonnello  dei Carabinieri Claudio Cappello ed il Maggiore Guido Caponnetto. Era presente il Generale di Brigata Luigi Chiapperini, Comandante del Rc-West. Nel suo discorso il Generale Chiapperini ha avuto parole di elogio per il lavoro svolto fino ad ora dai Carbinieri del PAT:ora i militari della polizia afgana sono in grado di gestire sempre più autonomamente le diverse situazioni e sono in grado di contrastare efficacemente la criminalità locale: tutto questo lo devono all'eccellente addestramento ricevuto dai Carabinieri. Il Generale ha avuto inoltre parole di elogio anche per militari i caduti, tra i quali il Carabiniere Scelto Manuele Braj:anche lui si occupava dell'addestramento della polizia afgana.

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento