Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
4 luglio 2012 3 04 /07 /luglio /2012 13:52

afghanistan-task-force-grifo-consegna-materiale-scolastico.jpgLa guerra e il nemico non si combattono solo con le armi ma anche con penne quaderni e libri:indispensabili per sconfiggere l'ignoranza,l'arretratezza e rendere più libero un popolo. A 65 km da Herat c'è una cittadina, Shakiban, situata in una zona remota che sembra dimenticata da tutti, ma non dai militari della Guardia di Finanza della Task Force Grifo. Questi militari hanno provveduto a donare kits scolastici di libri, penne, quaderni, libri oltre a cibo, giocattoli ed aiuti umanitari a un centinaio di bambini delle scuole elementari. Ora questi bambini non si sentiranno più dimenticati. I loro sorrisi davanti ai giocattoli donati dai militari italiani della Task Force Grifo, valgono più di tante parole. La guerra si vince anche così.

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
4 luglio 2012 3 04 /07 /luglio /2012 13:39

afghanistan-passaggio-di-consegne-al-PAT-di-Camp-Arena.jpgStamattina presso la base di Camp Arena si è svolta la cerimonia del passaggio di consegne al PAT(Police Advisor Team)tra il Tenente Colonnello  dei Carabinieri Claudio Cappello ed il Maggiore Guido Caponnetto. Era presente il Generale di Brigata Luigi Chiapperini, Comandante del Rc-West. Nel suo discorso il Generale Chiapperini ha avuto parole di elogio per il lavoro svolto fino ad ora dai Carbinieri del PAT:ora i militari della polizia afgana sono in grado di gestire sempre più autonomamente le diverse situazioni e sono in grado di contrastare efficacemente la criminalità locale: tutto questo lo devono all'eccellente addestramento ricevuto dai Carabinieri. Il Generale ha avuto inoltre parole di elogio anche per militari i caduti, tra i quali il Carabiniere Scelto Manuele Braj:anche lui si occupava dell'addestramento della polizia afgana.

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
3 luglio 2012 2 03 /07 /luglio /2012 15:20

afghanistan-contingente-isaf-uccide-leader-al-quaeda-in-ope.jpgUn importante leader di Al-Qaeda, Hanzallah, che coordinava l'addestramento degli"insurgents"nelle province di Kunar, Laghman e Nuristan  e forniva loro IED, è stato ucciso domenica nel distretto di Kunar. Il fatto è avvenuto durante un'operazione congiunta del contingente ISAF e delle truppe afgane, il leader in questione è uno dei tanti terroristi che sono stati uccisi durante questa operazione. I militari del contingente ISAF e le truppe afgane hanno successivamente portato a termine un'operazione nel distretto di Barmal, nella provincia di Paktia, operazione nella quale nella quale sono rimasti uccisi molti"insurgents". Dopo avere identificato un gruppo di"insurgents"armati, i militari dell'ISAF e quelli afgani li hanno ingaggiati con un raid aereo di precisione che non ha lasciato loro nessuna via di scampo.

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
2 luglio 2012 1 02 /07 /luglio /2012 15:41

            afghanistan raid isaf uccisi 30 talebani-copia-1Almeno trenta"insurgents"sono stati uccisi oggi in molteplici operazioni congiunte condotte dai militari del contingente ISAF in collaborazione con le forze di sicurezza afgane. Le operazioni si sono svolte nelle province di Ghazni, Kabul, nell'Helmand, e nella zona di Wardack. Sono stati arrestati anche 14"insurgents"ed è stato sequestrato un notevole quantitativo di esplosivo oltre a bombe a mano, lanciarazzi, armi, nonchè due tonnellate di oppio.

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
1 luglio 2012 7 01 /07 /luglio /2012 16:04

afghanistan-schifani-ai-militari-italiani-siete-la-vera-ita.jpgNella mensa di Bakwa il Presidente del Senato Renato Schifani si è intrattenuto con i Bersaglieri del Primo Reggimento:per questi militari che ogni giorno rischiano la vita ha avuto parole di elogio:"Qui in un teatro di guerra dove ogni giorno si rischia la propria incolumità, dove si vive a tu tu con il pericolo in ogni momento, parlando con voi ho trovato l'entusiasmo e la consapevolezza del grande lavoro che state svolgendo". La sua visita è inizia con l'atterraggio a Herat, nella base di Camp Arena è stato ricevuto dal Comandante del Rc-West su base Brigata Bersaglieri, il Generale Luigi Chiapperini. C'è stata poi la visita alla base con l'inaugurazione del nuovo JOC ovvero il Joint Operations Centre"Garibaldi", la sala operativa dalla quale si tengono sotto controllo e si coordina il supporto alle unità operative sul campo delle varie Task Forces. Poi Schifani in elicottero si è recato presso la Fob"Lavaredo"di Bakwa, nel distretto di Farah, una delle zone più a rischio, sempre nel mirino dei talenani, dove è operativa la Task Force South East su base Primo Reggimento Bersaglieri. Accompagnato dal Generale di Corpo d'Armata Marco Bertolino, Comandante del Comando Operativo del Vertice Interforze, ha rivolto ai 500 militari un breve discorso:"Siete la vera Italia,l'Italia che sa soffrire, operare, solidarizzare che sa portare la pace ovunque. Siete e sarete sempre nel mio cuore e in quello di tutti gli italiani. Siamo in un posto complicato e nessuno di voi si lamenta. Voi siete il faro del paese". Schifani ha poi la visitato la cappella dedicata al ricordo dei militari caduti in missione. Sì perchè al di là di tutte le parole e dei bei discorsi, in Afghanistan c'è una guerra. Cinquantuno sono i militari italiani caduti, ancora di più i feriti, per portare la pace. Ma non chiamatela guerra per favore, continuate a chiamarla missione.

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
28 giugno 2012 4 28 /06 /giugno /2012 14:55

roma-celebrati-ieri-funerali-di-stato-manuele-braj3.jpg "Era sempre disposto a scegliere i posti più disperati dove nessuno andrebbe. Aveva l'arte di accorgersi se qualcuno era in difficoltà. Manuele era un Carabiniere animato non da egoismo o da sete di possedere, ma dalla voglia di servire i più deboli".Con queste parole Monsignor Vincenzo Pelvi Ordinario militare, ha voluto ricordare l'Appuntato Scelto Manuele Braj, rimasto ucciso nell'attentato di lunedi ad Adsrakan. Si sono svolti ieri nella Basilica di S.Maria degli Angeli a Roma, i funerali di stato alla presenza del Capo dello stato Giorgio Napolitano e delle massime autorità tra le quali il Ministro della Difesa, il Capo di Stato Maggiore della Difesa Gen. Biagio Abrate, il Comandante Generale dell'Arma Leonardo Gallitelli. Molta la gente comune che ha voluto tributare l'ultimo saluto a Manuele. Intensa la commozione dei suoi compagni del 13° Reggimento"Friuli Venezia Giulia". L'immagine che resterà più impressa è quella della moglie, Federica con in braccio il piccolo Manuel di 8 mesi, troppo piccolo per capire un dolore così grande, e la foto sorridente di Manuele posta sulla bara avvolta dal tricolore. Quel tricolore per il quale il giovane Carabiniere ha dato la sua vita. Giusto? Sbagliato? Non è questo il momento per porsi domande su una guerra che sembra senza fine. L'unica cosa che resta,  tra tanto dolore e commozione è la speranza, la forza di non abbattersi mai e di riuscire ad andare sempre avanti nonostante tutto:"Bisogna continuare giorno dopo giorno a costruire la pace, anche quando un razzo distrugge la vita di un innocente". Queste le parole del Monsignor Pelvi.

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Attualità
scrivi un commento
27 giugno 2012 3 27 /06 /giugno /2012 15:56

afghanistan-contingente-isaf-uccide-insurgents-e-rinviene-a.jpgAnche oggi il contingente ISAF è stato impegnato in un'operazione congiunta che ha portato alla cattura di un facilitatore talebano nel distretto di Zaharay nella provincia di Kandahar. Il facilitatore talebano, oltre ad avere partecipato ad attacchi kamikaze, coordinava anche il trasporto e l'occultamento di equipaggiamemto ed armi per gli"insurgents". Armi che sono state poi utilizzate in attacchi in tutta la regione. Sempre oggi nella provincia di Paktia, è stata condotta un altra operazione congiunta con le forze di sicurezza afgane alla ricerca di un leader talebano della rete di Haqqani, leader che ha condotto e diretto attacchi contro l'esercito afgano e le truppe dell'ISAF, sono stati identificati numerosi gruppi di "insurgents"armati. Dopo essersi accertate dell'assenza di civili nell'area, le forze di sicurezza hanno ingaggiato gli"insurgents" con un raid aereo di precisione, uccidendone molti di loro. Al termine dell'attacco i militari si sono sono accertati che nessun civile fosse stato ferito nel raid. Sempre nella provincia di Paktia, in un'operazione congiunta nel distretto di Sharan, è stato fermato un leader della rete di Haqqani,il leader talebano ha fabbricato diversi IED che sono stati poi utilizzati in diversi attacchi nella regione, forniva inoltre istruzioni e informazioni tattiche e a rmi agli"insurgents"di Haqqani sotto il suo controllo. Durante l'operazione sono stati fermati molti sospetti"insurgents". Nella giornata di domenica invece,  durante un'operazione congiunta, il contingente ISAF ha catturato un leader degli"insurgents" che aveva pianificato e diretto attacchi contro dei checkpoints dell'esercito afgano e dell'ISAF nella provincia di Uruzgan. Martedì sempre nell'Uruzgan, i militari del contingente ISAF durante un'operazione congiunta hanno rinvenuto un notevole quantitativo di armi. In una cache sono state trovate sei granate, sei IED, 6 kg di esplosivo, 8 Ak-47, e dell'equipaggiamento per  trasmisioni radio. Durante questa operazione gli"insurgents"hanno attaccato da più direzioni le forze di sicurezza, ma sia i militari dell'ISAF che le forze afgane, hanno risposto al fuoco uccidendo molti"insurgents"e fermandone molti altri.

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
25 giugno 2012 1 25 /06 /giugno /2012 12:50

afghanistan-razzo-contro-base-muore-un-carabiniere.jpgQuella in Afghanistan era la sua quinta missione, dopo l'Albania, la Bosnia(due volte) e l'Iraq. Forse non avrebbe immaginato che sarebbe stata anche l'ultima. Si chiamava Manuele Braj, aveva 30 anni, era un Carabiniere scelto. Un proiettile esploso da un rpg ha spezzato all'improvviso la sua vita. Lascia la moglie di 28 anni e un figlio di 8 mesi. E' accaduto stamattina alle ore 8.50 locali(le 6.20 in Italia), un razzo rpg è stato sparato contro un campo di addestramento della polizia afgana ad Adraskan. Il razzo è stato sparato vicino ad una garitta di osservazione, nei pressi della linea di tiro del poligono della base. Quattro i Carabinieri coinvolti nell'esplosione, tutti appartenenti al PSTT(Police Specially Training Team) che si occupa del'addestramento della polizia afgana. Due Carabinieri sono rimasti feriti, riportando delle lesioni alle gambe piuttosto gravi, ma non sono in pericolo di vita. Si tratta del Maresciallo Capo Dario Cristinelli, 37 anni di Lovere(Bergamo)in forza alla 2a Brigata Mobile di Livorno, e del Carabiniere Scelto Emiliano Asta, 29 anni di Alcamo(Trapani) in forza al 7/mo Reggimento"Trentino Alto Adige". Sono ricoverati presso il"Role2"l'ospedale da campo USA a Shindand, dopo essere stati tempestivamente soccorsi da un elicottero, non sono in pericolo di vita.

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
24 giugno 2012 7 24 /06 /giugno /2012 14:26

afghanistan-morti-4-soldati-isaf3.jpgOggi 4 soldati del contingente ISAF sono rimasti uccisi nell'Afghanistan del sud. Due di loro sono rimasti uccisi in un attacco da parte degli"insurgents"e a causa dell'esplosione di uno IED. Altri due sono rimasti uccisi in un incidente nel distretto di Kandahar. Sempre nella parte sud del paese, un Ch-47 del contingente australiano è stato costretto ad un atterraggio di emergenza.

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
20 giugno 2012 3 20 /06 /giugno /2012 14:07

 Il kamikaze talebano si è fatto saltare su una moto imbottita di esplosivo mentre passava un convoglio dell'Isaf. L'obiettivo era proprio quel convoglio. Il bilancio attualmente è di 11 morti e 15 feriti, tutti civili dei quali, molti bambini. Non ci sono vittime tra i militari. E' accaduto a Khost. L'esplosione è stata violentissima ed è avvenuta nelle vicinanze di un mercato e di un terminal di autobus. E' senza fine l'ondata di violenza nel paese:oggi l'ennesimo attentato kamikaze, ieri gli attacchi alle basi dell'Isaf in diverse zone: alla base di Shah Wali Kat attacco nel quale tutti gli assalitori sono rimasti uccisi, e poi l'attacco a una base di Kandahar:non ci sono state vittime tra i militari del contingente Isaf.afghanistan kamikaze contro convoglio ISAF,11 morti

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento