Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
20 aprile 2012 5 20 /04 /aprile /2012 16:50

Non bastavano le copie del Corano bruciate nella Base di Bagram e le foto di soldati americani che urinano sui dei cadaveri. Ieri un giornale americano ha pubblicato le foto di alcuni marines in posa davanti ai cadaveri di alcuni kamikaze. Sono foto sconvolgenti e a poco servono le scuse, come quelle del portavoce del Segretario alla Difesa USA, Leon Panetta:" Il Segretario Panetta rifiuta con forza la condotta ritratta in queste fotografie vecchie di 2 anni,queste immagini no n rappresentano la professionalità della grande maggioranza delle truppe americane in servizio in Afghanistan". A nulla sono valsi i tentativi da parte del Pentagono di impedire la pubblicazione delle foto, le cui conseguenze sono facilmente immaginabili per il contingente ISAF impegnato nella difficile missione afgana. I marines immortalati soridenti in posa davanti ai cadaveri di alcuni kamikaze mentre li oltraggiano, appartengono all'82ma Divisione Aerotrasportata. Il loro compito era quello di identificare i cadaveri attraverso il rilevamento delle impronte digitali. Ma ad un certo punto quella che doveva essere una normale procedura di riconoscimento di alcuni cadaveri, si è trasformata in qualcos'altro di più sconvolgente. Ci si chiede che cosa sia scattato nelle menti di questi militari:goliardia?pazzia?un momento di stress? Qualunque cosa sia scattato non è giustificabile nel modo più assoluto. Qualunque  cosa sia scattata nelle loro menti è certo che adesso le vite di molto militari del contingenti ISAF  e dei civili sono in pericolo.  E la pace per questo paese, all'improvviso diventa un miraggio. Sempre più irragiungibile.militari si ammalano di brochiolite di ritorno da -copia-6

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
20 aprile 2012 5 20 /04 /aprile /2012 16:41

E' precipitato ieri sera nella zona sud dell'Afghanistan un Black Hawk del contingente ISAF. I quattro militari a bordo sono morti sul colpo. Pare che lo schianto sia dovuto alle pessime condizioni metereologiche che imperversavano nella zona., anche se non si può escludere l'attentato da parte dei talebani, dopo la pubblicazione delle foto dei marines americani in posa davanti a cadaveri di kamikaze pubblicati proprio ieri da un giornale americano. Un portavoce dei talebani, Qari Yousuf, ha affermato infatti che il velivolo è stato colpito da un razzo.elicotteri USA

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
20 aprile 2012 5 20 /04 /aprile /2012 16:28

afghanistan feriti 4 militari italianiContingente italiano di nuovo sotto il tiro degli"insurgents".Mercoledì sera  a ritrovarsi sotto attacco è sttata la Cop"Mono" della Task Force North su base 8/vo Reggimento Bersaglieri, quando sono stati sparati colpi con armi leggere. I militari italiani hanno risposto prontamente al fuoco mettendo in fuga gli"insurgents"responsabili dell'attacco. I militari italiani hanno anche sparato bombe da mortaio iluminanti in modo da avere una maggiore visibilità su tutta l'area. Nell'attacco non ci sono stati nè caduti nè feriti tra i militari italiani.

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
18 aprile 2012 3 18 /04 /aprile /2012 17:19

afghanistan il contingente italiano ricorda l'11 s-copia-2"Siete impegnati in una difficile missione che deve esere affrontata con coraggio, attenzione, determinazione ed intelligenza. Siate fieri di quello che state facendo, il vostro paese è orgoglioso di voi. Siete i migliori soldati del mondo". Queste le parole con le quali Il Capo di Stato Maggiore dell'Esercito, il Generale Claudio  Graziano si è rivolto per salutare i militari del contingente italiano del Rc-West su base Brigata Garibaldi, durante la sua visita. Parole che saranno state sicuramente di conforto a questi soldati che si preparano ad affrontare la fase più delicata della loro missione con l'inizio dell'offensiva di primavera dei talebani. Durante la sua visita, avvenuta qualche giorno fa, il Generale è stato accompagnato dal Comandante del COI( Comando Operativo Vertice Interforze),il Generale Marco Bartolini. A fare gli onori di casa, il Generale di Brigata Luigi Chiapperini.  Il Generale Graziano ha anche avuto modo di visitare i militari schierati in una delle zone più a rischio, la Fob Ice nel Gulistan, che si trova sotto il comando della Task Force South East su base 1° Rgt Bersaglieri.

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
18 aprile 2012 3 18 /04 /aprile /2012 16:50

E' successo nella provincia di Takhar. Alcuni fondamentalisti che non sono ancora stati identificati, hanno avvelenato l'acqua dell'impianto idrico della scuola causando il ricovero in ospedale di 140 studentesse e delle loro insegnanti. Nessuna di loro è in pericolo di vita. L'avvelenamento dell'acqua, è una tecnica che veniva utilizzata dai talebani in passato per impedire l'istruzione e quindi l'emancipazione femminile. afghanistan talebani in addestramento contro ISAF1-copia-1Le scuole, ma soprattuto le scuole femminili in particolare, sono da sempre nel mirino degli"insurgents". Molti gli edfici scolastici che sono stati fatti saltare per aria o distrutti. Edifici che sono stati poi ristrutturarati o costruiti ex-novo dai militari del contingente italiano. Perchè in Afghanistan si combatte una guerra dentro la guerra, contro un nemico forse  più pericoloso degli stessi talebani:l'ignoranza.

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
18 aprile 2012 3 18 /04 /aprile /2012 16:35

E' massima allerta nelle basi italiane dopo l'offensiva dei talebani a Kabul."Come si può immaginare tutte le nostre basi in Afghanistan sono in stato di massima allerta.. Ma non cambia molto rispetto ad altri periodi."Cosi afferma il Ten. Col. Francesco Tirino, addetto alla Pubblica Informazione(PIO) in forza alla Brigata Garibaldi da poco subentrata alla Brigata Sassari. Il fatto che l'offensiva talebana non abbia avuto come obiettivo nessuna ambasciata o hotel italiano, non deve creare false illusioni circa una situazione di relativa tranquilità per il contingente italiano. Ci sarebbero da aspettarsi nuovi attentati contro le basi italiane anche per il fatto, che nella loro rivendicazione degli attentati a Kabul, i talebani hanno affermato che la loro vera offensiva di primavera deve ancora inziare e l'inzio avverrà a breve.afghanistan attentato contro militari italiani 7 agosto 201 E' con l'arrivo della primavera infatti ,che riniziano gli attacchi degli "insurgents". Così negli avamposti dove sventola il tricolore è stato di massima allerta.

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
16 aprile 2012 1 16 /04 /aprile /2012 17:38

afghanistan i talebano attaccano quartier generale NATO a KSi è conclusa solo stamattina alle ore 8.00 locali(le5.30 italiane)l'offensiva dei talebani a Kabul. Un'offensiva in grande stile. A ritrovarsi sotto il tiro di razzi ed esplosioni sono stati i quartieri delle ambasciate tedesca, USA e britannica. A finire nel mirino dei talebani inoltre, anche un'accademia di polizia e un hotel. Si sono trovati sotto assedio anche il Parlamento e l'ambsciata russa. Attacchi sono stati portati a termine anche in altre città: a Jalalabad due kamikaze si sono fatti esplodere davanti all'aeroporto e ad  una base NATO nella parte orientale. Numerosi i feriti. mentre il bilancio dei morti è di 47, 36 gli"insurgents"rimasti uccisi. Alcuni talebani si sono asserragliati in un edificio davanti al palazzo presidenziale e hano iniziato a fare fuoco, ma sono stati neutralizzati prima dall'intervento degli elicotteri NATO e poi dall'intervento delle forze afgane. L'offensiva talebana è stata rivendicata dalla rete terroristica di Haqqani via Twitter. Il portavoce dei talebani Zubiullah Mujahid nella rivendicazione ha affermato che non si è trattato dell'inizio dell'offensiva di primavera, ma ha affermato che questa avverrà a breve. L'offensiva è stata portata a termine come vendetta nei confronti del rogo delle copie del Corano avvenuto tempo fa da parte degli americani nella base di Bagram.

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
13 aprile 2012 5 13 /04 /aprile /2012 17:05

Qualche giorno fa i militari italiani hanno inaugurato i nuovi edifici del pronto soccorso di Herat. Alla cerimonia di inaugurazione che ha visto la partecipazione dell'Ambasciatore d'Italia Pezzotti, del Governatore della provincia di Herat, Saba, e del Colonnello Francesco Principe al comando del Prt. L'inaugurazione di questo pronto soccorso è un evento davvero importante per questa città anche perchè ha come obiettivo oltre a fornire un servizio per la popolazione, anche la stabilizzazione di questa zona che si trova sotto la rspnsabilità italiana del Rc-West  su base Brigata Garibaldi. Il pronto soccorso  rientra nell'ambito dei numerosi progetti che vengono relaizzati dal Prt a favore e a sostegno della popolazione afgana e che  prevede la realizaziione di altri sei progetti sempre nella provincia di Herat. Ciò consente al contingente italiano anche  di costruire un buon rapporto con la popolazione locale nonostante la difficile situazione come quella attuale. I fondi per la costruzione del pronto soccorso sono stati messi a disposizione dalla Cooperazione italiana, l'edificio del pronto socorso comprende una parte con le sale adibite alle emergenze, la centrale operativa e gli alloggi per il personale, ed una l'altra parte dove è situato il parcheggio al coperto per le ambulanze.afghanistan ferito un carabiniere in incidente stradale

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
13 aprile 2012 5 13 /04 /aprile /2012 16:55

 E' successo ieri a Kandahar, all'improvviso un'esplosione, poi sei morti  tra i quali anche due bambini. La folla afgana inferocita ha individuato il presunto attenaore colpevole di avere nascosto una mina nel terreno e ha cercato di farsi giiustizia da sola cercando di impiccarlo. E' afghanistan militari francesi uccisi da un taleban-copia-1intervenuta allora la polizia afgana che però non è riuscita ad evitare che la folla mozzasse le orecchie all'attentatore

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
13 aprile 2012 5 13 /04 /aprile /2012 16:27

E' troppo presto? L'esercito afgano sarà in grado di cavarsela autonomamente nella gestione dei raid notturni contro i talebani? Queste le domande che molti si pongono  dopo la firma dell'accordo a Kabul dal Ministro della Difesa afgano, il Generale Abdul Rahim Wardack e dal Generale John R.Allen Comandante dell'Isaf. Grazie a questo accordo il contingente USA ha ceduto il controllo dei raid notturni all'esercito afgano. Le incursioni notturne contro i talebani, proprio perchè condotte di notte, nel momento nel quale i talebani sono più vulnerabili,afghanistan truppe NATO chiudono valico tra pakistan e afgh erano sempre state condotte dal contingente Isaf in colaborazione con l'esercito afgano conseguendo sempre risultati positivi.  E questo grazie alle sofisticate armi in dotazione al contingente Isaf, tra cui visori notturni  e  sistemi satellitari che consentivano di tenere sempre sotto controllo lo spostamento dei nemici. D'ora in poi quando si dovrà pianficare un raid notturno la decisione verrà presa sia dagli afgani che dai militari della NATO, anche se poi saranno sempre gli afgani ad avere la decisione finale. In pratica il contingente Isaf verrà comandato da una forza dell'esercito afgano durante i raid notturni,e però potranno sempre contare sulla consulenza dei militari USA. Ci si chiede se davvero l'esercito afgano sarà in grado di  gestire sempre più in modo auotnomo questi raid notturni senza più l'apporto dei migliori reparti speciali delle forze americane. Non sarà che anche in vista dell'imminente ritiro delle truppe USA questo fatto rappresenterà per gli "insurgents"la possibilità di una maggiore libertà di movimento sul campo? L'accordo"non indebolirà  la pressione contro i terroristi e i leader degli insorti". Queste le parole di rassicurazione del Generale John R.Allen.

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento