Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
3 marzo 2012 6 03 /03 /marzo /2012 14:53

Sono stati trovati i 5 militari USA responsabili del rogo di alcune copie del Corano ritrovate all'esterno della base di Bagram tra la spazzatura.afghanistan-trovati-i-5-militari-USA-responsabili-rogo-cora.jpg Saranno rimpatriati e i loro nomi non verranno resi noti e non verranno sottoposti alle punizioni e al processo che sono stati richiesti per loro dagli afgani. I 5 militari sono stati individuati nel corso dell'inchiesta dagli investigatori che sono stati nominati dal Generale John R.Allen Comandante dell'ISAF. Si è scoperto che le copie del Corano erano state prese da una prigione situata all'intero della base di Bagram dato che al loro interno erano stati trovati dei messaggi di estremisti islamici.I libri in un primo mometo sono stati messi un un ufficio, poi essendo scambiati per spazzatura sono state portati in una discarica della base dove poi sono state scoperte da alcuni operai afgani. Gli operai afgani hanno scoperto  che quei libri erano in realtà copie del Corano e che stavano bruciando. Le conseguenze di questo rogo le hanno pagate altri 6 militari USA uccisi dagli afghani per rappresaglia, oltre ai tanti feriti e i morti in questi giorni di rivolta degli afgani. La situazione rimane sempre tesa in tutto il paese.

Condividi post
Repost0
2 marzo 2012 5 02 /03 /marzo /2012 15:07

roberto-marchini.jpg"All'alba del 13 luglio 2o11 il Caporal maggiore scelto Roberto Marchini non si è presentato alla cerimonia dell'alzabandiera.Con fare umile,tenace e silente egli ha donato la propria esistenza ai più elevati ideali della Patria e della libertà. Possano i caduti d'altri tempi,riservare nel cielo d'eroi,c e li ospita,uno spazio speciale per questo grande Guastatore dei giorin nostri". Questa la preghiera che è stata recitata l'altro giorno dal Capellano militare presso la Fob "Lavaredo" di Bakwa sede della Task Force South East del Rc-West su base Reggimento S.Marco, in ricordo del Caporal maggiore scelto Roberto Marchini in forza all'8°Reggimento Guastatori Paracadutisti, caduto il 13 luglio 2o11 a 28 anni, mentre cercava di disinescare uno IED durante la sua missione in Afghanistan. La cerimonia per l'inaugurazione del monumento a Roberto Marchini è stata voluta dai fanti della Marina che tra pochi giorni porteranno a termine la loro missione e rientreranno in Italia. Il monumento è stato realizzato dai Guastatori della 3a Compagnia del 5°Reggimento Genio Guastatori della Brigata Sassari. Alla breve cerimonia erano presenti tutti i militari che non erano di servizio ed essa  si è conclusa con le preghiera del Guastatore e del Marinaio e con una preghiera dedicata al Roberto Marchini. Un momumento e una preghiera per non dimenticare un soldato caduto per la Patria. 

Condividi post
Repost0
1 marzo 2012 4 01 /03 /marzo /2012 18:34

AFGHANISTAN-2-MILITARI-USA-UCCISI-DA-AFGANI.jpgDue militari USA sono stati uccisi da 2  afgani come atto di rappresaglia per le copie del Corano incenerite, rinvenute tra la spazzatura all'esterno della base americana di Bagram. Il fatto è avenuto all'interno di una postazione NATO  nel distretto di Zhary, nei pressi di Kandahar. Uno dei due afgani a quanto pare è un civile, che è riuscito a strappare l'arma al militare americano aprendo il fuoco e uccidendo i 2 militari USA, mentre l'altro afgano è un uomo che indossava un'uniforme dell'esercito. La tensione nel paese non si allenta e i nemici più pericolosi da fronteggiare per i militari USA e le truppe ISAF in generale, sono afgani infiltrati che indossano un'uniforme amica, quella dell'esercito afgano, oppure quegli stessi soldati afgani che vengono addestrati dal contingente ISAF. 

Condividi post
Repost0
29 febbraio 2012 3 29 /02 /febbraio /2012 19:11

afghanistan-attaccato-convoglio-nato-sette--feriti2.jpgUn kamikaze a bordo di un auto si è scagliato  contro dei veicoli non militari del PRT a Lashkargah nella provincia dell'Helmand. Sette i feriti nell'esplosione, tra i quali due bambini e un poliziotto afgano. L'attacco non ha causato alcuni danni al convoglio nonostante la forte esplosione. Resta sempre alta la tensione in tutto il paese dopo il rogo delle copie del Corano, i talebani appaiono più che mai motivati a riprendere il controllo di alcune zone del paese.

Condividi post
Repost0
26 febbraio 2012 7 26 /02 /febbraio /2012 16:30

afghanistan-7-feriti-in-lanci-di-granate-contro-base-usa4.jpgSituazione sempre più fuori controllo in Afghanistan dopo il rogo delle copie del Corano. A nulla sono serviti gli appelli alla calma del presidente Karzai, e le scuse di Obama e del Ministero del Difesa. Poche ore fa 7 militari american sono rimasti feriti a causa di lanci di granate contro la base NATO di Imam Sahib, nella provincia di Kunduz. Alcune fonti parlano  anche di un militare americano morto ma non c'è la conferma. L'attacco contro la base NATO è avvenuto durante le manifestazioni di protesta in seguito al rogo di alcune copie del Corano rinvenute tra i rifiuti all'esterno dellla base USA di Bagram."I manifestanti hanno lanciato una granata che ha ferito 7 soldati delle forze speciali" queste le parole del portavoce della polizia di Kunduz, Sayed Sarwar Hussaini. La violenza ormai dilaga in quasi tutte le province dove si è scatenata una vera e propria caccia allo straniero, la popolazione afgana è fomentata dai mullah e ieri 2 consiglieri militari USA sono stati uccisi in un attentato rivendicato dai talebani. Salgono a 29 i morti nelle proteste e ci si chiede come e se davvero si possa porre fine a questa situazione e a questa violenza ormai fuori controllo. Ci si chiede se davvero gli americani abbiano potuto bruciare delle copie  del Corano e si aspettano i risultati dell'inchiesta che dovrà fare luce sull'accaduto. 

Condividi post
Repost0
24 febbraio 2012 5 24 /02 /febbraio /2012 18:45

Ieri con un'operazione molto complessa, i militari italiani del RC-West su base Brigata Sassari, hanno portato in salvo 14 poliziotti afgani dell'Afghan National Police, che da giorni erano rimasti bloccati a causa del maltempo nella provincia di Ghor.afghanistan-militari-italiani-salvano-poliziotti-afani-dal-.jpg La zona di Ghor che è una delle zone più remote del paese, si trova sotto la responsabilità del contingente italiano, ed è molto difficile da raggiungere. I poliziotti erano isolati là da 4 gorni senza più viveri e nemmeno un riparo, dopo essersi messi in contatto con l'ISAF per richiedere aiuto sono stati tempestivamente soccorsi dai militari italiani, anche se putroppo uno dei poliziotti era già deceduto. I militari hanno provveduto inoltre a distribuire viveri e generi di prima necessità alla popolazione stremata dal maltempo di quello che resta uno degli inverni più rigidi in assoluto per Questo paese."Soffriamo per la perdita di uno dei nostri fratelli afgani,ma al contempo siamo grati per aver avuto l'opportunità di assistere gli altri 13 intrappolati in una situazione critica" queste le parole del Generale John R.Allen, Comandante dell'ISAF su quanto accaduto.

Condividi post
Repost0
23 febbraio 2012 4 23 /02 /febbraio /2012 20:03

Continuano le proteste in Afghanistan dopo il rinvenimento di alcune copie del Corano bruciate tra i rifiuti all'esterno della base americana di Bagramafghanistan-uccisi-2-militari-usa-nella-rivolto-co-copia-1.jpg. ll  bilancio è di 21 feriti e 5 afgani morti ai quali si aggiungono i 2 militari USA uccisi oggi. I due militari sono stati uccisi da forze di sicurezza afgane durante un incidente avvenuto nel corso delle rivolte che sono in corso in molte zone del paese. I due militari sono stati uccisi nel distretto di Khygani nella provincia di Nangahar."Era in corso una protesta davanti ad una base militare ed un agente della polizia afgana ha sparato contro le truppe straniere, ucidendo due soldati" ha affermato un ufficiale della sicurezza"sembra che li abbia uccisi per vendetta dopo la vicenda delle copie del Corano bruciate". La notizia dell'uccisione dei 2 militari americani è stata confermata anche dall'ISAF tramite il Capitano Justin Brockhoff che affermato che"un individuo con indosso un uniforme dell'esercito afgano ha aperto il fuoco contro soldati di ISAF nell'Afghanistan occidentale uccidendone due". Intanto oggi è il terzo giorno di proteste e i talebani tramite un comunicato hanno esortato gli afgani a colpire le basi militari e i convogli delle forze di invasione. 

Condividi post
Repost0
22 febbraio 2012 3 22 /02 /febbraio /2012 18:43

Situazione ad alta tensione in Afghanistan. L'ambasciata USA a Kabul è  stata chiusa,i funzionari rimasti bloccati al suo interno tramite Twitter hanno inviato messaggi agli altri funzionri rimasti all'esterno dell'edificio in modo da mettersi in salvo, mentre migliaia di persone sono scese nelle strade al grido di"Morte all'America,morte a Karzai" a manifestare la loro rabbia contro le le forze della coalizione internazionale.  Tre i morti acertati e almeno 21 le persone ferite. La rivolta che si sta estendendo anche ad altre zone come Shinwar, Jalalabad ed Herat, è stata causata dal ritrovamento tra i rifiuti all'esterno della base aerea di Bagram,  di alcune copie del Corano bruciate da alcuni militari americani.afghaistan-popolazioe-in-rivolta-per-copie-corano-bruciate2.jpg Ieri migliaia di afgani inferociti muniti di fionde e bombe molotov hanno manifestato davanti ai cancelli della base di Bagram, inoltre  èstato appicato un incendio ad un compound sede di lavoro di contractors stranieri che è andato quasi completamente distrutto. Intanto gli USA corrono ai ripari: il Capo dell'ISAF John Allen  ieri ha chiesto scusa agli afgani"Sentite scuse al nobile popolo afgano"è stato il suo messaggio, che evidentemente non è riuscito a placare gli animi. E' sceso in campo anche il Ministro della Difesa USA,Panetta,  annunciando che verrà aperta un'inchiesta su quanto accadutoMa cosa è veramente accaduto? Ci si chiede come sia stato possibile che dei militari americani abbiano bruciato delle copie del Corano, il testo sacro dei musulmani non pensando alle conseguenze del loro gesto. L'inchiesta dovrà chiarirlo davvero al più presto.

Condividi post
Repost0
21 febbraio 2012 2 21 /02 /febbraio /2012 16:49

afghanistan-oggi-il-rientro-in-italia-salme-milita-copia-2.jpgE' previsto per oggi il rientro in Italia delle salme dei 3 militari italiani morti ieri nel ribaltamento di un Lince mentre erano impegnati nelle operazioni di recupero di un altro mezzo, a sud ovest di Shindand. Il Caporal maggiore capo Francesco Currò di 33 anni di Messina,il Primo caporal maggiore Francesco Paolo Messineo 29 anni, di Termini Imerese e il Primo caporal maggiore Luca Valente di 29 anni di Miggiano(Lecce), erano in forza al 66°Reggimento Fanteria "Trieste"di stanza a Forli. Il Lince sul quale si trovavano si è ribaltato mentre attraversavano un corso d'acqua causandone la morte per annegamento. Un altro militare è rimasto ferito, è stato ricoverato per ipotermia all'ospedale di Shidand, le sue condizioni non sono gravi e ha potuto chiamare personalmente i suoi familiari. Intanto la Magistratura aprirà un'inchiesta per chiarire le dinamiche esatte dell'incidente, mentre tutt'ora sono in corso degli accertamenti. Non è la prima volta che la morte di alcuni militari italiani in missione in Afghanistan viene causata dal ribaltamento del Lince, che para abbia il difetto di ribaltarsi facilmente. C'è anche da dire inoltre che i 3 militari operavano in condizioni meteo particolarmente avverse e il fiume che stavano attraversando si era particolarmente ingrossato a causa del maltempo. I 3 militari erano in missione in Afghanistan dal mese di settembre e sarebbero rientrati in Italia alla fine di marzo. Nessuno avrebbe potuto immaginare per loro un rientro in patria più tragico e straziante di questo. 

Condividi post
Repost0
20 febbraio 2012 1 20 /02 /febbraio /2012 14:33

Erano in forza al 66°Reggimento Fanteria"Trieste"di stanza a Forli, i 3 militari italiani morti stamattina nel ribaltamento di un Lince  a venti chilometri da Shindand. Il caporal maggiore capo Francesco Currò,33 anni di di Messina, il primo caporal maggiore Francesco Paolo Messineo di 29 anni, di Termini Imerese e il primo caporal maggiore Luca Valente, 29 anni di Miggiano(Lecce)erano impegnati in un' operazione di recupero di un altro mezzo in condizioni meteo particolarmente avverse.afghanistan-morti-3-militari-italiani-nel-ribalta--copia-1.jpg A bordo del Lince stavamo attraversando un corso d'acqua, quando all'improvviso il blindato si è ribaltato ed è stato invaso dall'acqua non lasciando scampo ai 3 militari. Sono rimasti intrappolati nel mezzo, mentre un altro militare ferito è stato ricoverato all'ospedale in ipotermia. Le sue condizioni non sono gravi.

Condividi post
Repost0