Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
7 aprile 2019 7 07 /04 /aprile /2019 15:11
Somalia:Carabinieri addestrano militari USA della "Apache Company"
Somalia:Carabinieri addestrano militari USA della "Apache Company"

Tecniche di controllo e gestione della folla: queste le materie principali del corso di addestramento tenuto dai Carabinieri a favore dei militari USA appartenenti alla"Apache Company", nell'ambito della missione MIADIT Somalia 11 a Gibuti. La "Apache Company"fa parte dell'East African Responce Force" che ha come obiettivo quello di garantire la sicurezza delle Ambasciate USA  nel Corno D'Africa, e se necessario anche fronteggiando emergenze che potrebbero presentarsi da un momento all'altro.

I corsi sono tenuti da un team di Istruttori dell'Arma dei Carabinieri di comprovata esperienza, ed hanno avuto un notevole interesse tra i militari USA che hanno avuto cosi la possibilità di affinare la loro preparazione approfondendo un tema di carattere non prettamente militare, ma specifico di polizia come la Security e la tutela dell'Ordine Pubblico. 

Il primo corso era rivolto ad approfondire le tecniche di controllo e gestione della folla (Crowd & Riot Control) e l'attività aveva come scopo principale l'utilizzo della forza (Indice d'Azione), la psicologia e la gestione della folla, l'uso di fire-fighting e le non lethal-options. Dopo la teoria hanno fatto seguito numerose esercitazioni pratiche. Le capacità professionali dell'Arma dei Carabinieri sono state riconosciute dall'Alto Comando del Department of the Army, ed in particolar modo della MIADIT Somalia, al Comando del Colonnello Vincenzo  Giglio. Terminati i corsi alla presenza delle massime autorità militari americane, sono stati consegnati gli attestati di frequenza. Anche nella missione in Somalia come in tutti i teatri operativi all'estero, i militari dell'Arma si distinguono sempre per la loro professionalità rappresentando anche in queste terre lontane un simbolo dell'orgoglio italiano.

Somalia:Carabinieri addestrano militari USA della "Apache Company"
Somalia:Carabinieri addestrano militari USA della "Apache Company"
Somalia:Carabinieri addestrano militari USA della "Apache Company"
Condividi post
Repost0
27 febbraio 2019 3 27 /02 /febbraio /2019 18:37
Somalia:Carabinieri portano a termine prima fase addestramento polizia somala
Somalia:Carabinieri portano a termine prima fase addestramento polizia somala

Si è conclusa nei giorni scorsi la prima fase della formazione da parte degli Ufficiali Senior Advisors dell'Arma dei Carabinieri  rivolta a 40 ufficiali allievi della Polizia Somala (Somali Police Force). Un'iniziale istruzione formale, nozioni di etica e deontologia professionale, tutela dei diritti umani, fondamenti della leadership, sviluppo delle capacità comunicative dei discenti e principi di comunicazione efficace nei contesti organizzativi ed interpersonali, procedure disciplinari e corrispondenti sanzioni, circostanziate  allo specifico panorama istituzionale  ed amministrativo somalo: queste le materie della prima fase del corso che hanno consentito agli allievi di avere una preparazione ad ampio spettro. 

Contemporaneamente a questo tipo di formazione teorica è stata affiancata loro un'attività di ricondizionamento fisico nella quale sono stati forniti elementi di difesa personale specifici per i servizi di polizia e propedeutici per le successive lezioni sulle tecniche di intervento operativo. Inoltre gli allievi hanno avuto un primo importante approccio con nozioni  sulla minaccia degli ordigni esplosivi improvvisati( C-IED Awareness), questo tipo di addestramento è davvero rilevante perchè gli Ufficiali somali si troveranno ad operare in un territorio dove la tipologia di ordigni analizzati è utilizzata in maniera diffusa, dato che questi ordigni sono economici e molto semplici da realizzare.

Infine durante il corso agli allievi sono stati forniti elementi basici di lingua e cultura italiana, con lo scopo di instaurare un rapporto interpersonale più stretto tra docenti e allievi, in modo da facilitarne l'apprendimento e allo stesso tempo porre le basi di un miglioramento sociale e civico che la polizia somala è chiamata poi ad espletare durante la propria attività in Patria. 

Inizia adesso la seconda fase dell'addestramento che ha come obiettivo l'insegnamento della "tecnica professionale" con la descrizione delle attività istituzionali e le modalità di pianificazione, organizzazione ed esecuzione del servizio, collegate  alle finalità ed al risultato da perseguire. Al loro rientro in Patria gli Ufficiali allievi somali dovranno ricoprire incarichi  chiave nell'organizzazione della Somali Police Force. Saranno in grado di portare a termine i loro incarichi grazie all'eccellente preparazione che gli è stata impartita da parte degli Ufficiali Senior Advisors dell'Arma dei Carabinieri impegnati ogni giorno nella loro missione in Somalia. 

Somalia:Carabinieri portano a termine prima fase addestramento polizia somala
Somalia:Carabinieri portano a termine prima fase addestramento polizia somala
Condividi post
Repost0
6 ottobre 2018 6 06 /10 /ottobre /2018 17:21

Individuare e liberare 2 ostaggi(ambasciatore e moglie)tenuti prigionieri da un gruppo estremista:era questo l'obiettivo di un'attività congiunta avvenuta nei giorni scorsi tra i Carabinieri del GIS(Gruppo Intervento Speciale) e il reparto della Polizia gibutina il RAID(Recherche Assistance Intervention Dissuasion).

I Servizi Segreti  ricevono la notizia sulla posizione  del  covo dei terroristi , il reparto ready-on-call h24, dopo rapida pianificazione e dopo avere messo in sicurezza e cinturato l'obiettivo entra in azione, facendo irruzione all'interno dello stabile e gli ostaggi vengono liberati mentre i sequestratori vengono arrestati.Nei prossimi giorni è previsto un addestramento simile a favore del GIGN(Groupe Intervention Gendarmerie Nationale).

L'Arma dei Carabinieri èoperativa a Gibuti dove svolge il progetto addestrativo MIADIT Somalia(Missione Addestrativa Italiana)che si inserisce nelle inizitiave di capacity building in favore delle Forze di Polizia Somale e Gibutane allo scopo di promuovere un approccio sistemico nel Corno d'Africa con particolare riferimento alla Somalia e a Gibuti, é inoltre impegnata nella stabilizzazione della Somalia anche attraverso attività di addestramento per migliorare le capacità delle Forze di Polizia.

Le attività addestrative sono principalmente a favore della Polizia somala e gibutiana e della Gendarmeria Nazionale di Gibuti e comprendono diverse attività come ad esempio lezioni sul codice di condotta e sulle procedure basiche di polizia, sulle comunicazioni, sul controllo del territorio, sula gestione dell'ordine pubblico  e della scena del crimine, sull 'addestramento tattico, sulle operazioni di scorta e di protezione, sul riconoscimento degli esplosivi sulle operazioni di polizia in aree urbane e di protezione del patrimonio ambientale, nonchè sull'impiego di assetti di Polizia Militare e staff nella Base Militare Italiana di Supporto.

Condividi post
Repost0
2 ottobre 2018 2 02 /10 /ottobre /2018 18:01
Mogadiscio:Capo di Stato Maggiore dell'Esercito rivolge saluto ai 4 militari italiani coinvolti nell'esplosione

Stavano rientrando alla base dopo avere portato a termine un'attività addestrativa  a favore delle forze  di sicurezza somale a Mogadiscio, alcuni militari italiani su un convoglio composto da 5 mezzi, quando alle ore 12.10 locali c'è stata un 'esplosione. Un VTLM Lince del convoglio è stato coinvolto nell'esplosione , nessun militare italiano è rimasto ferito.

Morti invece due civili  e feriti altri 5 secondo alcune fonti. L'attacco è stato rivendicato dal al Shabab, gruppo jiihadista.  Il mezzo con 4 militari a bordo è stato lievemente danneggiato ed  rientrato in base. L'esplosione è avvenuta ieri, a circa 700 metri dalla sede del Ministero della Difesa a Mogadiscio. 

Il Capo di Stato Maggiore dell'Esercito, il Generale di Corpo d'Armata Salvatore Farina a nome della grande famiglia dell'Esercito Italiano e  al suo personale ha rivolto un saluto ai 4 militari coinvolti nell'esplosione:"Dopo avere salutato personalmente i quattro militari che erano sul mezzo coinvolto nell'esplosione di questa mattina in Somalia, sono sollevato nel saperli sereni ed in buona salute. A loro l'affettuoso abbraccio delle Forze Armate" come si può leggere sul profilo Twitter dello Stato Maggiore della Difesa.

I militari italiani operano in Somalia nell'ambito della missione  EUTM avviata nel 2010 che fa parte della strategia europea per il Corno d'Africa :grazie alle attività di addestramento dei militari del contingente italiano, le condizioni di vita e la sicurezza a Mogadiscio e in altre località sono migliorate. I militari italiani forniscono inoltre consulenza a livello politico e strategico alle Autorità somale nell'ambito delle istituzioni preposte alla sicurezza(Ministero della Difesa)e supporto e consulenza nel campo del Security Sector Reform.

Condividi post
Repost0
4 marzo 2018 7 04 /03 /marzo /2018 19:11
Somalia:i militari italiani donano medicinali ai bambini e alle loro madri
Somalia:i militari italiani donano medicinali ai bambini e alle loro madri

Uno stock di medicinali per i bambini e le loro madri di una clinica situata nel distretto di Shangani, a Mogadiscio:questo il dono dei militari italiani del CIMIC(Cooperazione Civile e Militare)dell'Italian National Support Element(NSE)della missione European Union Training Mission Somalia(EUTM Somalia). L'EUTM ha come obiettivo quello di sviluppare il settore della sicurezza  in Somalia fornendo consulenza  e costruendo capacità nell'ambito del Ministro della Difesa e dello Stato Maggiore somali.

Attualmente in Somalia  sono dispiegati 123 militari e 20 mezzi terrestri che vengono utilizzati in diversi settori:dall'addestramento delle Forze Armate somale, alla sicurezza dei movimenti del contingente, al supporto logistico ed amministrativo a quello di staff del Comandante. 

La donazione è avvenuta nei giorni scorsi dopo l'attentato che c'è stato a Mogadiscio. Alla cerimonia di donazione dei medicinali erano presenti il Comandante del NSE, il Direttore della clinica,  alcuni rappresentanti  del Ministero della Sanità e la Vice sindaco di Mogadiscio delegata agli affari sociali. 

La vice sindaca ha voluto ringraziare i militari del contingente italiano per il loro aiuto ai cittadini, un aiuto che è sempre costante nel tempo, come anche quello del popolo italiano verso le fasce più deboli della popolazione.

La Somalia, una nazione da sempre tormentata da conflitti, con questo gesto di solidarietà e di vicinanza al popolo somalo i militari italiani danno un grande aiuto a queste persone svantaggiate, soprattutto dopo il terribile attentato di Mogadiscio. Una solidarietà quella del contingente italiano, che non si ferma mai. Ogni giorno i militari sono impegnati per cercare di alleviare le sofferenze di questa gente, e anche un kit di medicinali può ridare una speranza a questi bambini e a queste donne. 

Somalia:i militari italiani donano medicinali ai bambini e alle loro madri
Somalia:i militari italiani donano medicinali ai bambini e alle loro madri
Condividi post
Repost0