Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
28 gennaio 2015 3 28 /01 /gennaio /2015 19:54

afghanistan-mammografo-herat.pngI militari italiani del TAAC-W(Train Advise Assist Command West)nei giorni scorsi, hanno hanno consegnato al Maternity Hospital di Herat un mammografo.Il dispositivo medico consente di individuare le lesioni mammarie allo stadio precoce.E' stato donato dalla"Fondazione Veronesi"con il contributo economico della Banca Nazionale del Lavoro.Sono stati i velivoli dell'Aeronautica Militare a trasportarlo dall'Italia in Afghanistan.Questa attività dei militari italiani rientra all'interno delle attività di sostegno e supporto alla popolazione civile afgana, attività che vengono svolte dal TAAC-W di Herat a guida italiana su base Brigata Bersaglieri Garibaldi, al comando del Generale di Brigata Maurizio Angelo Scardino.Il progetto ha previsto anche un corso di formazione per i tecnici afgani che dovranno saper utilizzare il mammografo ed è stato condotto dall'Ingegner Carlo Pozzuoli un esperto della Fondazione Veronesi.Il corso di formazione si è svolto presso il Conference and Traning Center del del TAAC-W.C'è stata una breve cerimonia di fine corso alla quale hanno partecipato il Capo Dipartimento della Salute Pubblica di Herat, il Dottor Asef Kahir e la Dottoressa Malika Panghem, Direttrice dell'Ospedale regionale di Herat.I medici hanno voluto esprimere tutta la loro gratitudine ai militari italiani per il contributo che l'Italia ha dato in questi anni alla sanità afgana.Grazie a loro adesso sono sempre di più i cittadini afgani che hanno accesso alle cure mediche e agli accertamenti diagnostici che prima invece non erano disponibili.Il lungo cammino verso la pace per questo paese passa anche attraverso la consegna di un mammografo all'ospedale di Herat.

Condividi post

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento

commenti

Max 01/30/2015 23:08


Anche queste sono cose belle, non c'è soltanto una diretta utilità sociale, ma ritengo che l'incontro tra mondo civile e militare contribuisca conoscersi reciprocamente e faccia bene a
entrambi!