Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
28 giugno 2017 3 28 /06 /giugno /2017 14:05
Afghanistan:avvicendamento dei Comandanti per gli addestratori italiani
Afghanistan:avvicendamento dei Comandanti per gli addestratori italiani

Gli advisors italiani in Afghanistan svolgono un lavoro delicato e importante:si occupano dell'addestramento, di svolgere lezioni, corsi, conferenze e seminari con l'obiettivo di incrementare ed ottimizzare la preparazione dei i loro colleghi afgani. Durante i mesi passati, gli advisors italiani hanno incrementato ulteriormente gli standard operativi delle unità del 207°Corpo d'Armata dell'Afghan National Army(ANA)operanti nella regione di Herat, grazie alla realizzazione di corsi specialistici in comunicazioni radio, informatica, identificazione e disattivazione degli IED(ordigni esplosivi improvvisati).

Gli istruttori italiani inoltre hanno anche migliorato la capacità di evacuazione die militari feriti via terra,(un aspetto davvero fondamentale per l'esercito afgano che per il momento dispone di una forza aerea che è ancora ad un livello primordiale) con le attività di formazione di "GROUND MEDEVAC".

Nel lavoro degli advisors italiani rientrano anche i progetti a supporto del personale femminile afgano e i programmi "train the trainer"che hanno l'obiettivo di formare gli istruttori militari afgani. L'altro ieri presso Camp Arena, sede del contingente italiano del Train Advise Assist Command-West(TAAC-W)si è svolta la cerimonia di avvicendamento dei Comandanti del Military Advisor Team e dell'Operations Coordination Centre Advisor Team.

Il Colonnello Tommaso Capasso ha ceduto il comando del Military Advisor Team(MAT)(unità formata da team dell'Esercito che assistono il 207°Corpo d'Armata dell'Afghan National Army) al Colonnello Davide Dal Maso. Il Tenente Colonnello Marco Berzi è subentrato alla guida dell'Operations Coordination Centre Advisor Team(OCCAT), unità di coordinamento delle attività di addestramento e di assistenza delle forze di sicurezza afgane nell'ambito della dottrina SFA(Security Force Assistance)che è l'elemento base fondamenttale della missione"Resolute Support".

Prima della cerimonia dell'avvicendamento  tra le 2 unità, si è tenuta una riunione di coordinamento  tenuta dal TAAC-W con i vertici dell'Afghan National Army(ANA)e con i Comandanti della polizia della regione ovest in modo da definire le diverse fasi della pianificazione tattica e logistica per l'imminente avvio  delle attività estive stabilita dal Generale Nicholson, Comandante della missione"Resplute Support".

Il Generale di Brigata  Massimo Biagini, Comandante del Train Advise Assist Command dell'Ovest, ha condiviso con i Comandanti delle Afghan National Defence and Security Forces(ANDSF) gli aspetti operativi sui quali concentrare il lavoro durante i mesi estivi, stabilendo inoltre anche le linee guida sulle quali istruttori italiani e militari afgani lavoreranno assieme.

Un lavoro difficile e delicato quello degli istruttori italiani, con l'obiettivo di rendere sempre più autonomi i militari dell'esercito afgano e della forze di sicurezza. La pace in  Afghanistan si costruisce anche così, giorno per giorno, grazie al lavoro prezioso del team degli istruttori italiani.

Afghanistan:avvicendamento dei Comandanti per gli addestratori italiani
Afghanistan:avvicendamento dei Comandanti per gli addestratori italiani
Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
16 giugno 2017 5 16 /06 /giugno /2017 17:10
Afghanistan:gli Alpini della Taurinense al comando del Train Advise Assist Command West
Afghanistan:gli Alpini della Taurinense al comando del Train Advise Assist Command West

Gli Alpini della Taurinense hanno iniziato ufficialmente la loro missione in Afghanistan. Si è svolta infatti stamattina presso l'aeroporto di Herat, la cerimonia di avvicendamento alla guida del Train Advise Assist Command West(TAAC-W), il Comando NATO multinazionale e interforze a guida italiana, operativo nella regione Ovest dell'Afghanistan, nell'ambito della missione"Resolute Support".  

Gli Alpini adesso sono al comando del TAAC-West, il 2°Reggimento Alpini con sede a Cuneo ha assunto il comando della Task Force Arena, l'unità preposta alla difesa. Alla cerimonia erano presenti il Comandante della missione"Resolute Support", il Generale Nicholson,l'Ambasciatore d'Italia a Kabul Roberto Cantone, il Comandante del Comando operativo interforze l'Ammiraglio Carlo Dragone e il Generale di Divisione Rosario Castellano, Vice Comandante delle forze NATO in Afghanistan. Era inoltre presente Mr Asif Rahimi, il Governatore della Provincia di Herat e le massime autorità civili e militari afgane della provincia. 

Per gli Alpini della Taurinense questa è la quinta missione in Afghanistan. .Subentrano alla Brigata Bersaglieri"Garibaldi"che per sei mesi ha addestrato, fornito assistenza e consulenza ai vertici  delle Afghan National Defence and Security Forces(ANSDF). L'addestramento e il supporto all'esercito afgano hanno l'importante obiettivo di rendere sempre più autonome le Forze di sicurezza locali nel gestire la crescita professionale dei propri militari nonchè di formare nuovi istruttori , ma anche addestrare specialisti in materia di intelligence, di contrasto agli IED(gli ordigni esplosivi improvvisati, all'impiego di mortai e dell'artiglieria, al controllo dello spazio aereo e altre attività anche mediante seminari, simposi e corsi mirati.

Il Generale Nicholson, Comandante della missione "Resolute Support"ha ringraziato il Comandante cedente, il Generale Claudio Minghetti, e i militari schierati, evidenziando gli eccellenti risultati raggiunti. Il Generale USA ha inoltre sottolineato come il TAAC-W sia il primo ad organizzare l'attività di addestramento e supporto"a domicilio"a Farah, ha poi fatto i suoi auguri al Generale Biagini e agli Alpini della Taurinense per il la delicata e difficile missione che li attende. Una missione che inizia ufficialmente da oggi. 

Afghanistan:gli Alpini della Taurinense al comando del Train Advise Assist Command West
Afghanistan:gli Alpini della Taurinense al comando del Train Advise Assist Command West
Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
12 giugno 2017 1 12 /06 /giugno /2017 18:24
Afghanistan:militari italiani donano materiali ai bambini dei villaggi
Afghanistan:militari italiani donano materiali ai bambini dei villaggi

Materiali destinati ai bambini dei villaggi intorno ad Herat, sono stati consegnati nei giorni scorsi dal Comandante della Task Force Arena, il Colonnello Stefano Cavaliere, ai militari del 207°Corpo d'Armata di Herat. Sono stati poi i militari stessi a consegnarli ai bambini.

I materiali sono stati raccolti grazie al contributo del Corpo Internazionale di Soccorso"Sacro Ordine Costantiniano di San Giorgio" e dell'Associazione "Ampio Raggio Onlus", grazie al progetto "un ponte per la solidarietà", mediante il quale le due organizzazioni italiane, hanno dimostrato in modo concreto il loro aiuto nei confronti della popolazione afgana.

Al termine della breve cerimonia nella quale è avvenuta la consegna dei materiali ai militari dell'Esercito Afgano(ANA), i rappresentanti dell'ANA hanno espresso la loro più profonda gratitudine ai militari del contingente italiano  per il supporto da loro fornito alle fasce più deboli della popolazione, come i bambini.

Una donazione questa, che evidenzia lo stretto legame tra i militari italiani e la popolazione di Herat, e che riporterà il sorriso sui visi dei bambini. Perchè i talebani oltre che con le armi, si possono sconfiggere anche restituendo la speranza e la felicità ai bambini.  

 

Afghanistan:militari italiani donano materiali ai bambini dei villaggi
Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
7 giugno 2017 3 07 /06 /giugno /2017 16:55
Afghanistan:Alpini della Taurinense partiti in missione

Sono impegnati in tre missioni gli Alpini della Taurinense, che nei giorni scorsi hanno partecipato alla cerimonia del saluto alla Caserma "Monte Grappa"di Torino. La Taurinense nei prossimi giorni assumerà il comando del "Train Advise Command"nella regione Ovest dell'Afghanistan, nell'ambito della missione NATO"Resolute Support". Il suo compito sarà quello di addestrare, assistere e fornire consulenza alle forze armate e alle istituzioni afgane.  La Taurinense sarà schierata unità del 2°Alpini di Cuneo, del 32°Reggimento Genio Guastatori di Torino e dal Reggimento logistico Taurinense di Rivoli, con altre unità specialistiche dell'esercito.

Il 9°Alpini invece sarà a comando della Task Force impegnata nella missione"Ippocrate"a Misurata, la missione italiana che ha allestito un ospedale da campo per fornire assistenza sanitaria  e supporto umanitario al popolo libico. Destinazione Iraq invece per i militari del 3°Alpini di Pinerolo invece,  che saranno invece al comando  della Task Force "Praesidium" a protezione della diga di Mosul e del personale impegnato in lavori per alla diga. Una diga di primaria importanza per la popolazione in quanto rappresenta la principale fonte di approvvgionamento idrico per migliaia di abitanti della zona. I lavori in corso servono ad impedire il suo cedimento, il quale metterebbe in pericolo gli abitanti  e sarebbe un disastro ambientale per tutta  la zona. Gli Alpini ancora una volta, sono chiamati a svolgere missioni davvero impegnative e rischiose.

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
27 maggio 2017 6 27 /05 /maggio /2017 15:42
Afghanistan:militari italiani donano stoffe a carcere di Parwan
Afghanistan:militari italiani donano stoffe a carcere di Parwan

450 metri quadrati di stoffa per riniziare a sperare in un futuro migliore. Nei giorni scorsi i militari del contingente italiano, nell'ambito di alcuni progetti per la realizzazione di corsi di sartoria di livello basico per i detenuti, hanno donato del materiale tessile ai detenuti del carcere di Parwan, nell'Afghanistan orientale.

La donazione è avvenuta alla presenza dei rappresentanti del contingente nazionale e dele autorità militari afgane. Una  donazione che è stata davvero un gesto di notevole importanza perchè favorirà la formazione dei detenuti che potranno così apprendere le tecniche fondamentali per la realizzazione di capi di vestiario.

Grazie all'apprendimento di queste specifiche tecniche sartoriali infatti, i detenuti saranno in grado di potersi reinserire più facilmente nella società, anche dal punto di vista lavorativo.  Una semplice donazione di stoffa dei militari italiani, ha riacceso la speranza di questi uomini in una vita migliore.

Afghanistan:militari italiani donano stoffe a carcere di Parwan
Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
15 maggio 2017 1 15 /05 /maggio /2017 17:06
Afghanistan:militari italiani celebrano 10°anniversario fondazione"Task Force Fenice"
Afghanistan:militari italiani celebrano 10°anniversario fondazione"Task Force Fenice"

Gli elicotteri hanno volato nei cieli afgani per 25mila ore, 12mila ore sono state effettuate dai "Mangusta"gli elicotteri da esplorazione e scorta:ore di volo totalizzate durante i dieci anni della"Task Force Fenice". Nei giorni scorsi infatti, presso Camp Arena, ci sono state le celebrazioni per  il decimo anniversario  della fondazione della"Task Force Fenice"(oggi al comando del Ten. Col.Fabio Canteri) e del il 66°anniversario della costituzione dell'Aviazione dell'Esercito. Era presente il Comandante del TAAC-W(Train Advise Assist Command-West).

Nel 2007 la Task Group Ercole con l'ingresso nel teatro operativo afgano del "Mangusta", l'elicottero d'attacco si è riconfigurato nel Task Group "Fenice", con al comando l'allora Ten.Col.Roberto Minini, presente in base per celebrare l'importante ricorrenza. Durante la cerimonia c'è stata anche la commemorazione dei caduti in missione, poi presso gli hangar la cerimonia è proseguita, con il Generale di Brigata Claudio Minghetti, Comandante del TAAC-W, che ha voluto ringraziare uomini e donne dell'aviazione dell'Esercito per  il grande impegno profuso nella missione afgana.

Il Colonnello Roberto Minini, ha voluto ricordare  i dieci di anni di attività dei piloti , rievocando  anche i reggimenti dell'aviazione dell'Esercito con i loro stendardi che dal 2007 ad oggi si sono avvicendati nel teatro operativo afgano, ovvero:il 5°Reggimento AVES Rigel con sede in Casarsa della Delizia,il 7°Reggimento AVES Vega con sede a Rimini ed il 1°Reggimento Antares con sede a Viterbo.Oggi le unità AVES della rigata Aeromobile "Friuli"si alternano nella Task Group "Fenice"Aviation Battalion con un plotone del 66°Reggimento Fanteria Aeromobile con capacità combat, personnel recovery e unità di pronto impiego.

Iin teatro operativo La Task Force Fenice oltre allo svolgimento di attività per il mantenimento delle capacità operative, ha anche svolto missioni di Air Assault e di trasporto a supporto della missione di "Train Assist Advise"del TAAC-West al di fuori della normale area operativa. I militari della Task Force Fenice nell'agosto scorso, con un'operazione di "personnel recovery" avevano recuperato e messo in salvo 11 turisti inglesi rimasti isolati e sotto minaccia a 50 miglia dalla zona  di Herat . Le missioni operative e le ore complessive  di volo effettuate dai velivoli della Task Force Fenice "sono la testimonianza dell'impegno degli uomini e delle donne che lo hanno reso possibile"queste le parole del Colonnello Minini nell'elogiare il difficile impegno quotidiano dei militari italiani impegnati con la Task Force Fenice nella delicata missione afgana.

Afghanistan:militari italiani celebrano 10°anniversario fondazione"Task Force Fenice"
Afghanistan:militari italiani celebrano 10°anniversario fondazione"Task Force Fenice"
Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
9 maggio 2017 2 09 /05 /maggio /2017 15:00
Afghanistan:Carabinieri portano a termine addestramento poliziotte afgane

"Combat Life Saver e Basic Life Support" "CLS e BLS"questa la denominazione del corso portato a termine nei giorni scorsi dai Carabinieri a favore di 14 poliziotte afgane. Il corso organizzato dai Carabinieri del PAT (Police Advisor Team)a Herat, con la collaborazione del personale specializzato del ROLE 2 di Camp Arena è durato dal 29 aprile al 4 maggio.

I Carabinieri del PAT provengono dal 1°Reggimento Paracadutisti"Tuscania", dal 7°"Trentino-Alto Adige" e dal 13°"Friuli-Venezia Giulia. Il corso è terminato con la consegna degli attestati nel corso di una cerimonia presieduta dal Tenente Colonnello Raffaele Naccarato, il PAT Senior Advisor. 

Obiettivo del corso è stato quello di fornire gli elementi fondamentali di primo soccorso durante l'impiego in teatro operativo, nonchè di addestrare il personale all'utilizzo delle principali tecniche salvavita con le manovre base di primo intervento, mediante l'utilizzo della barella, del turniquet, e manovre come la needl chest decompression, il trattamento delle ustioni e dei feriti da scoppio.  

Le 14 poliziotte afgane hanno espresso la loro gratitudine  e la grande soddisfazione per quanto appreso sia durante le lezioni teoriche che quelle pratiche, dimostrando notevole interesse durante tutto il corso.  Con questo addestramento di elevata professionalità impartito loro dai Carabinieri, ora queste poliziotte potranno essere operative sul campo di battaglia a tutti gli effetti.

Afghanistan:Carabinieri portano a termine addestramento poliziotte afgane
Afghanistan:Carabinieri portano a termine addestramento poliziotte afgane
Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
30 aprile 2017 7 30 /04 /aprile /2017 17:16
Afghanistan:militari italiani donano coperte a bambini orfanotrofio
Afghanistan:militari italiani donano coperte a bambini orfanotrofio

80 trapunte realizzate da una ditta di Caserta , 80 letti a castello con materassi sono stati donanti ieri dai militari italiani ai bambini dell'orfanotrofio di Herat. Il Capo Dipartimento e il Direttore dell'orfanotrofio hanno ringraziato i militari italiani per il materiale donato e soprattutto per la loro disponibilità nel volere aiutare questi bambini cosi sfortunati.

L'orfanotrofio è il più importante punto di riferimento per i bambini rimasti orfani nella regione. Al momento la struttura ospita circa 220 bambini, dei quali 140 sono maschi e 80 le femmine, è divisa in due parti:la sezione femminile situata nel centro di Herat, gestita direttamente dal Direttore Jamshidi, e la sezione maschile che ha sede presso una frazione di Herat, Shahrak-E-Mujahedeen, a circa  5 km da Herat dalla residenza femminile ed è diretta da Mrs. Zainab Barakzai.

L'orfanotrofio è intitolato a una figura importante per l'Afghanistan, Kwaja Abd Allah Ansari di Herat, un celebre autore di opere poetiche e trattati sulla mistica sufi scritti sia in arabo che in  persiano. Ancora oggi il suo mausoleo è tappa di pellegrinaggio senza fine. Durante la loro visita all'orfanotrofio, il Comandante di TAAC-West, il responsabile delle attività di Cooperazione Civile e Militare e la Gender Advisor, che hanno visitato la sezione femminile della struttura, sono stati accolti dal Capo Dipartimento Affari Sociali, Mr. Abdul Quayoum  AFGHAN, da Mrs. Khaledeh Azfali, Funzionario del medesimo Dipartimento- sezione strutture per l'infanzia e dal Direttore dell'orfanotrofio governativo, Mr. Abdul Bari Jamshidi.

Grazie alla donazione dei militari del contingente italiano, questi bambini così sfortunati hanno potuto ritrovare il sorriso e la certezza di essere amati. Anche donando delle semplici trapunte, dei letti e dei materassi, si contribuisce a ridare la speranza in  un futuro di pace per l'Afghanistan.

 

Afghanistan:militari italiani donano coperte a bambini orfanotrofio
Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
22 aprile 2017 6 22 /04 /aprile /2017 17:59

Un commando di 10 talebani ha attaccato una base militare afgana nella provincia di Balkh:sono piu' di 140 i morti. I talebani vestivano l'uniforme dell'esercito locale e hanno assaltato la base cogliendo di sorpresa i militari afgani, che disarmati erano a mensa o impegnati nelle preghiere in moschea.

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
20 aprile 2017 4 20 /04 /aprile /2017 16:38
Afghanistan:militari italiani donano materiali a disabili e bambini dell'orfanotrofio
Afghanistan:militari italiani donano materiali a disabili e bambini dell'orfanotrofio

Il Direttore dell'orfanotrofio governativo di Herat, Mr.Abdul  Bari Jamshidi, e il Direttore dell'Associazione PHF, Mr. Abdul Ali Habibullah, hanno ringraziato i militari italiani che nei giorni scorsi hanno organizzato ed effettuato importanti donazioni di materiali ai disabili dell'Associazione Pir Herat Charity Fondation(PHF) e ai bambini dell'orfanotrofio. "Ponte della Solidarietà Italia-Afghanistan"questo il nome del progetto che ha reso possibile l'effettuazione di queste donazioni da parte dei militari italiani, un progetto promosso dalle Associazioni"Ampio Raggio"di Boscoreale in sinergia con Enti, Istituzioni e Gruppi di Protezione Civile della Regione Campania, e anche grazie anche al supporto del Corpo Internazionale di Soccorso"Sacro Ordine Costantiniano di San Giorgio".

Giochi, abbigliamento per bambini, un deambulatore, carrozzine per disabili, abiti e vestiario per adulti e ragazzi sono stati donati all'orfanotrofio"Khaje Abdullah Ansary"di Herat e all'associazione Pir Herat Charity Fondation(PHF). Alle cerimonie di donazione erano presenti il Comandante della Task Force "Arena", Colonnello. Stefano Cavaliere, il Comandante della FSB con il dipendente Plotone Tramat, il Cimic Chief, il Gender Advisor nonchè rappresentanze del contingente che hanno dato il loro contributo alla realizzazione di questo progetto. I militari italiani hanno riportato il sorriso sul viso di disabili e bambini. La pace di un paese si costruisce anche con questi piccoli grandi gesti di generosità e affetto.

 

Afghanistan:militari italiani donano materiali a disabili e bambini dell'orfanotrofio
Afghanistan:militari italiani donano materiali a disabili e bambini dell'orfanotrofio
Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento