Overblog
Segui questo blog
Administration Create my blog
28 luglio 2016 4 28 /07 /luglio /2016 14:28
Afghanistan:contingente italiano organizza corso per detenuti carcere

"La vita del carcere:regole, sicurezza e umanità":questa la denominazione del workshop svoltosi presso la meeting room del Training Center di Camp Arena nei giorni scorsi. Relatore il Dott. Roberto Faccani dell'Istituto Ricerche Studi Informazioni Difesa(ISTRID)con la partecipazione della procura del Tribunale di Herat. L'ISTRID, opera da oltre vent'anni nel campo della cooperazione civile e militare supportando le popolazioni nei teatri operativi in cui operano le Forze Armate.

Questo è stato il secondo corso svoltosi durante il 2016. Il corso precedente realizzato a favore del carcere femminile. riguardava l' eventuale utilizzo della comunicazione nel rapporto guardia carceraria e detenute. Durante il corso sono stati trattati argomenti riguardanti le regole della vita carceraria, la sicurezza delle guardie e dei detenuti, oltreche i riferimenti normativi afferenti alla norma penitenziaria europea ed afgana riguardanti il rispetto dei diritti umani.

Al termine del workshop il Comandante del TAAC-W(Train Advise Assist Command West)il Generale di Brigata Gianpaolo Mirra, e il Dott. Roberto Faccani hanno consegnato ai partecipanti gli attestati di partecipazione.

Questa attività di formazione svolta ha avuto un particolare riscontro nel contesto afgano e si inserisce nel quadro del compito affidato al TAAC-W nell'ambito dellamissione NATO"Resolute Support"che è quello di addestramento e consulenza nei confronti delle Forze di Difesa e Sicurezza ocali(ANDSF).

Il Comandante del TAAC-W consegna attestati di partecipazione.

Il Comandante del TAAC-W consegna attestati di partecipazione.

Il Dott. Faccani consegna attestati.

Il Dott. Faccani consegna attestati.

Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
26 luglio 2016 2 26 /07 /luglio /2016 15:31
Il Ministro della Difesa afgano con il Generale Mirra.

Il Ministro della Difesa afgano con il Generale Mirra.

Si è svolto oggi presso Camp Arena un importante meeting tra i vertici politici e militari afgani e il Comandante della missione Resolute Support(RS) e al quale hanno partecipato il Ministro della Difesa afgano Mr. Abdullah Khan Habibi, il Comandante di RS, il Generale USA John William Nicholson, e il Comandante delle Afghan National Defence and Security Forces (ANDSF)della provincia di Herat.

Giunte all'aeroporto di Herat le autorità, sono state accolte dal Comandante del Train Advise Assist Command West(TAAC-W), il Generale di Brigata Gianpaolo Mirra. Attuale situazione di sicurezza, in relazione alla presenza di fazioni criminali e cellule terroristiche radicate nelle varie aree e di come le diverse forze di sicurezza stiano operando per stabilizzare il territorio:questi sono i punti fondamentali che sono stati profondamente analizzati durante il meeting. E' stato inoltre evidenziato come la Regione Ovest dell'Afghanistan e la provincia di Herat sia attualmente una delle zone del paese con le migliori prospettive econocmiche e culturali e ciò lo si deve anche alle buone condizioni di sicurezza esistenti raggiunte grazie all'ottima cooperazione instaurata tra le istituzioni militari e civili afgane e le forze di sicurezza della coalizione a guida italiana.

Proprio le attività di addestramento e consulenza svolte dal TAAC-W nei confronti delle Forze di Difesa e Sicurezza Afgane (ANDSF), hanno consentito di migliorare considerevolmente la loro capacità di gestione coordinata della sicurezza del territorio di condurre in piena autonomia le attività di contrasto agli insorti e alla delinquenza comune. Il Ministro della Difesa afgana ha ringraziato il Generale Nicholson per la consulenza e il supporto forniti alle Forze di Sicurezza Afgane, che hanno raggiunto un alto liello di professionalità e autonomia . Il Ministro ha sottolineato inoltre la generosa condivisione di esperienze, il rispetto reciproco, e il clima di partnership instauratisi tra i continhenti di RS e le Forze di Sicurezza Locali.

Un momento del meeting.

Un momento del meeting.

Arrivo del Gen.Nicholson.

Arrivo del Gen.Nicholson.

Il Crest del TAAC-W al Ministro della Difesa.

Il Crest del TAAC-W al Ministro della Difesa.

Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
26 luglio 2016 2 26 /07 /luglio /2016 14:17
Afghanistan:militari italiani aiutano disabili

Generi alimentari e una sedia a rotelle motorizzata sono stati donati donati nei giorni scorsi dai militari italiani al PIR Herat Charity Foundation(PHF)di Herat, un'associazione che dal 2009 si occupa di disabili. La consegna è stata effettuata a Camp Arena, alla presenza del Comandante del TAAC-W(Train Advise Assist Command West),il Generale di Brigata Gianpaolo Mirra, da parte del Dott. Roberto Facconi al Direttore del Centro il Signor Abdul Ali Barakzai e alla Vice Direttrice, la signora Sana Mohseni Yagen Ali.

La donazione nasce da un'iniziativa dell'Istituto Ricerche Studi Informazioni Difesa(ISTRID), rappresentata dal Dott. Roberto Fraccari, giunto in Afghanistan per una serie di attività a favore delle istituzioni locali. La Cooperazione Civile e Militare ha coordinato le attività di donazione ed il trasferimento dei materiali dall'Italia all'Afghanistan. I generi alimentari e la sedia a rotelle motorizzata rappresentano un aiuto importante per l'associazione che oltre ad ospitare persone con disabilità aiuta le famiglie con persone affette da patologie invalidanti.

Il Tenente Giocondo della CIMIC con il Direttore del Centro.

Il Tenente Giocondo della CIMIC con il Direttore del Centro.

Il Generale Mirra con il Presidente di PHF.

Il Generale Mirra con il Presidente di PHF.

Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
22 luglio 2016 5 22 /07 /luglio /2016 18:36
Afghanistan:militari italiani donano materiali orfanotrofio Herat

Quaderni, zaini, e altro materiale di cancelleria, sono stati consegnati ieri dai militari italiani del Train Advise Assist Command West(TAAC-W)all'orfanotrofio"Khaja Abdullah Ansani"di Herat. Il materiale è stato acquistato con i fondi raccolti da contributi spontanei dei militari italiani del TAAC-W, mentre la Cooperazione Civile e Militare Italiana ha curato l'acquisto e la consegna dei beni.

L'orfanotrofio è la più importante struttura di riferimento per i bambini orfani della regione ed attualmente ospita oltre 300 tra bambini e bambine. Alla donazione erano presenti il Comandante del TAAC-W, il Generale di Brigata Gianpaolo Mirra, e la Direttrice dell'orfanotrofio, signora Zaindo Barakzai e una rappresentanza di bambini e militari italiani. La Direttrice ha ringraziato i militari italiani, da sempre vicini ai bisogni della popolazione afgana meno fortunata.

Il Generale Mirra e la Direttrice dell'orfanotrofio.

Il Generale Mirra e la Direttrice dell'orfanotrofio.

Un momento della consegna dei materiali.

Un momento della consegna dei materiali.

Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
22 luglio 2016 5 22 /07 /luglio /2016 17:26
Il Colonnello Prencipe consegna gli attestati.

Il Colonnello Prencipe consegna gli attestati.

Corso "Robotics Operator".

Corso "Robotics Operator".

Il Capo di Stato Maggiore del TAAC-W, il Colonnello Cosimo Prencipe, ha presenziato ieri alla cerimonia di consegna degli attestati. Ieri infatti i militari italiani del Military Advisor Team(MAT), unità del Train Advise and Assist Command West(TAAC-W)a guida italiana, hanno portato a termine un ciclo di addestramento a favore di circa 25 ufficiali, sottufficiali e militari dell'Afghan National Army(ANA).

Le attività si sono svolte presso l'area addestrativa di Camp Arena, sede del contingente italiano a Herat, e vertevano sullamanutenzione e riparazione delle attrezzature specialistiche utilizzate nel contrasto della minaccia degli ordigni esplosivi.

Tra i corsi svolti di particolare rilevanza è stato quello di"Robotics Operator Maintenance and Reapair"(ROMR), al quale hanno partecipato 12 allievi, che ha consentito agli operatori afgani dei plotoni incaricati di bonificare le strade e altri luoghi da eventuali ordigni, di acquisire la capacità di operare e mautenenere tali dispositivi. Contemporaneamente si è svolto il corso"Hand Held Metal Detector"(HHMD)che ha istruito gli allievi all'uso e alla manutenzione dei Metal Detector(dispositivi di ricerca metallica)in dotazione alle unità del genio dell'ANA.

Un istruttore consegna un attestato.

Un istruttore consegna un attestato.

Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
20 luglio 2016 3 20 /07 /luglio /2016 18:23
Libia:militari francesi in missione segreta uccisi da miliziani ISIS

Il loro elicottero un M-17 è stato abbattuto dalle milizie dell'ISIS a 65 km da Benghasi. Raffiche di un missile terra-aria e raffiche di armi pesanti lo hanno centrato in pieno. Sono morti cosi' tre sottufficiali delle Forze Speciali Francesi in Libia. La notizia è trapelata solo oggi ammantata da un alone di mistero, anche perché il Presidente Hollande ha parlato di" incidente all'elicottero dei militari francesi". Ma perché si è saputo solo oggi? Sicuramente perché i tre militari delle Forze Speciali Francesi erano agenti segreti e stavano portando a termine una missione, cosi viene infatti riferito da fonti libiche.

I militari francesi facevano parte della DGSE(Direction Génèrale du Service Extérieur) e del suo Service Action incaricato di svolgere missioni segrete, ha affermato a "France24"Wasim Nasr, specialista in movimenti jiadisti. E' risaputo che le Forze Speciali Francesi si trovano a Bengasi per aiutare combattere gli jiadisti mentre gli inglesi sono dispiegati a Misurata. Per la prima volta la Francia è stata costretta ad amettere la presenza delle Forze Speciali in azione in terra libica, infatti fino ad ora aveva solo parlato di velivoli francesi in Libia allo scopo di raccogliere informazioni.

Il Ministro della Difesa francese Jean Yves Le Drian a "France24" ha espresso le sue condoglianze ai familiari dei tre caduti e  ha voluto "rendere onore al coraggio e alla dedizione di questi militari impegnati al servizio della Francia che ogni giorno portano a termine missioni pericolose contro il terrorismo." La guerra in Libia è iniziata ma forse doveva restare un segreto .

Published by Alessandra C. - in Libia
scrivi un commento
19 luglio 2016 2 19 /07 /luglio /2016 17:48
Il Generale Mirra visita la mostra

Il Generale Mirra visita la mostra

Una mostra di prodotti artigianali per ridare una speranza:è questo il senso dell'inaugurazione ieri mattina a Camp Arena, sede del contingente italiano, di un'esposizione di prodotti realizzati a mano da donne e uomini detenuti nel carcere di Herat dal titolo:"Herat Jail Handcraft Exibition".

Erano presenti il Generale di Brigata Gianpaolo Mirra, Comandante del Train Advise Assist Comand West(TAAC-W), la direttrice dell'ala femminile del carere, Col. Sima Pazhman, e un addetto dell'Ufficio Industriale che collabora per la gestione dei manufatti realizzati dagli ospiiti del carcere.

L'esposizione è stata sostenuta dalla cellula di Cooperazione Civile Militare Italiana(CIMIC)che ha permesso ai militari del TAAC-W di poter acquistare diversi oggetti come abiti scarpe e monili realizzati in differenti materiali nonché tappeti e accessori in lana. Il ricavato venduto verrà utilizzato per migliorare le condizioni dei detenuti e delle loro famiglie. E' un'iniziativa che oltrepassa il semplice significato economico pur di grande importanza per gli ospiti del carcere e contribuisce a ridare fiducia ad una parte della popolazione afgana molto povera.

Militari italiani mentre acquistano prodotti.

Militari italiani mentre acquistano prodotti.

Alcuni prodotti.

Alcuni prodotti.

Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
18 luglio 2016 1 18 /07 /luglio /2016 19:42
Il Generale di Brigata Gianpaolo Mirra, Comandante del TAAC-W.

Il Generale di Brigata Gianpaolo Mirra, Comandante del TAAC-W.

A Camp Arena nei giorni scorsi si è tenuto un meeting(shura)alla quale hanno partecipato le più importanti cariche politiche e militari della provincia di Herat. Il meeting è stato organizzato dal Comando Italiano in Afghanistan Train Advise Assist Command West(TAAC-W), presieduto dal suo Comandante, il Generale di Brigata Gianpaolo Mirra. La shura ha reso possibile un fattivo e collaborativo confronto tra il Comandante del 207°Corpo d'Armata dell'Esercito Afgano(Afghan National Army)il governatore della provincia di Herat, e i Comandanti delle forze di polizia operanti nella provincia.

Durante il meeting si è attentamente analizzato ogni distretto, valutandone la situazione della sicurezza nonché la presenza di fazioni criminali e cellule terroristiche, e di come le forze di sicurezza stiano operando per la stabilizzazione di quelle aree. E' stato sottolineato che la regione Ovest, dell'Afghanistan e la provincia di Herat in particolare, sia attualmente una delle zone del paese con le migliori prospettive economiche e culturali, e ciò lo si deve anche per le buone condizioni di sicurezza raggiunte grazie all'ottima cooperazione tra le istituzioni militari e civili afgane e grazie all'impegno delle forze della coalizione guidate dall'Italia. Al termine del meeting sono stati rivolti al Comando Italiano da parte dei rappresentanti afgani, sentiti ringraziamenti per avere organizzato la riunione, che ha permesso un efficace confronto tra le forze di sicurezza locali, che hanno potuto elaborare dei piani di azione condivisi.

Un momento della"Shura".

Un momento della"Shura".

Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
16 luglio 2016 6 16 /07 /luglio /2016 17:04
Bari:Il Generale De Leverano visita Comando Militare Esercito

Ieri a Bari,iIl Comandante delle Forze di Difesa Interregionale Sud, Generale di Corpo d’Armata Luigi Francesco De Leverano, ha visitato il Comando Militare Esercito “Puglia” e gli enti e strutture dipendenti. Il Generale è stato alla Caserma “Pico” di Lecce, sede del Centro Documentale; di seguito nella città di Bari alla Caserma “Picca”, sede del Comando Militare Esercito “Puglia”, al poliambulatorio di Bari-Palese ed allo Stabilimento Balneare Militare di Bari –Fesca.

Ricevuto dal Comandante Territoriale dell’esercito in Puglia, Generale di Brigata Mauro Prezioso, che ha illustrato i principali interventi pianificati e in corso, relativi alle attività territoriali condotte nella Regione Puglia. Il Comandante De Leverano ha rivolto un saluto al personale civile e militare, manifestando il proprio plauso per l'impegno profuso nelle varie operazioni e gli eccellenti risultati conseguiti dal Comando territoriale pugliese sul territorio. A seguito della razionalizzazione della struttura di Comando e Controllo dell'Esercito, che ha interessato l'Italia centro-meridionale a partire dal 5 luglio scorso, il Comando delle Forze di Difesa Interregionale Sud ha assunto alle dipendenze tutte le unità territoriali, operative e infrastrutturali della Forza Armata dislocate nel Mezzogiorno e nelle isole.

Published by Alessandra C. - in Attualità
scrivi un commento
14 luglio 2016 4 14 /07 /luglio /2016 17:13
Il Gen.Mirra appunta la medaglia commemorativa della missione.

Il Gen.Mirra appunta la medaglia commemorativa della missione.

Ieri a Camp Arena, sede del contingente militare italiano, si è svolto l'avvicendamento al Comando della componente aerea della missione, la Joint Air Task Force(JATF)tra il cedente Colonnello Loris Tabacchi ed il subentrante Colonnello Alfonso Alberino.Alla cerimonia erano presenti il Generale di Brigata Gianpaolo Mirra, Comandante del TAAC-W (Train Advise Assist Command West).

La Joint AIr Task Force(JATF)oggi al comando del Colonnello Alberino, è in fase di trasformazione e ridimensionamento conseguente alla cessione delle funzioni aeroportuali. E' stata costituita il primo giugno 2007 per dare unicità di comando nella gestione degli assetti aerei, a partire dal 1°gennaio 2015, con il termine della missione "ISAF" e l'inizio della missione"Resolute Support". La JATF ha assunto la responsabilià della gestione dell'aeroporto di Herat, che manterrà anche dopo l'avvenuto passaggio con NATO Support and Procurement Agency(NSPA).

Quello del Colonnello Tabacchi è stato un periodo davvero intenso, caratterizzato da innumerevoli attività, come ad esempio il programma"Confidence Building"con il quale il personale dell'aviazione civile afgana grazie all'assistenza e alla supervisione dei militari della JATF, ha familiarizzato con le procedure di gestione delle cinque funzioni essenziali di un aeroporto, il servizio meteo, l'antincendio, la radioassistenza, alla navigazione, la sicurezza in volo, e il controllo del traffico aereo, questo processo ha inoltre visto la collaborazione del Comando Operativo di Vertice Interforze(COI)della NATO Support & Procurement Agency.

Il Comandante di TAAC-W ha ringraziato il Colonnello Tabacchi per avere contribuito a risolvere numerose problematiche, sottolineando la sua grande professionalità. Il Colonnello Tabacchi nel ringraziare a sua volta ha rivolto il suo il suo saluto a tutto il personale della JATF, il cui impegno ha reso possibile il raggiungimento degli obiettivi assegnati in un quadro di assoluta sicurezza.

Il Colonnello Alberino.

Il Colonnello Alberino.

Assistenza C130J

Assistenza C130J

Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento