Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
8 gennaio 2012 7 08 /01 /gennaio /2012 17:55

Continuano senza sosta le operazioni congiunte del contingente ISAF e delle forze di sicurezza afgane. Oggi durante una di queste operazioni, nella provincia di Nangarhar,nel distretto di Surkh road,è stato catturato Mashahud, un importante leader talebano e altri"insurgents".afghanistan contingente isaf cattura importante leader tale Il leader talebano in questione aveva pianificato su vasta scala  attacchi contro la popolazione civile in tutto il distretto. E' stato scoperto inoltre il suo legame con il commando che con una bomba, il 21 dicembre aveva ucciso 5 persone a Ghazni. Nel distretto di Ghorak, nella provincia di Kandhar invece il contingente ISAF ha catturato altri 2 talebani facilitatori che finanziavano il commercio di esplosivi e distribuivano materiali per la fabbricazione di bombe agli"insurgents". Bombe da utilizzare in attacchi ai danni delle forze della coalizione. Sono stati inoltre fermati altri 2 "insurgents"e sono stati sequestrati 6.8 kg di eroina. Sempre nel corso della giornata di oggi, nella provincia di Paktiya, nel distretto di Zurmat, è stato catturato un altro facilitatore della rete di Haqqani. Il facilitatore è responsabile di attacchi contro le truppe del contingente ISAF. Sono state inoltre sequestrate delle armi e materiali per la fabbricazione di IED ed è stato fermato un altro "insurgent". Altri 2"insurgents"sono stati invece catturati nella provincia di Logar,nel distretto di Pul-Alam, assieme ad un altro leader talebano della rete di Haqqani responsabile di attacchi contro le forze di sicurezza afgane, e colpevole di avere fornito armi e materiale per la fabbricazione di bombe agli"insurgents".

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
6 gennaio 2012 5 06 /01 /gennaio /2012 15:12

Militari italiani di nuovo sotto il tiro dei talebani. Dopo il ferimento di un militare del Reggimento S.Marco l'altro ieri, stamattina un altro militare italiano è stato ferito a causa dell'esplosione di uno IED.afghanistan-ferito-militare-italiano-a-bala-murghab.jpg Il militare,il caporalmaggiore Andrea Fenu,27 anni di Iglesias(Ca), effettivo al 151°Reggimento della Brigata Sassari,è stato ferito lievemente,e ha potuto avvertire personalmente i suoi famigliari. Stava effettuando un pattugliamento a piedi durante un'operazione congiunta assieme a forze di sicurezza afgane. Alle ore 15.o5 locali(le 11.35 in Italia) c'è stata l'esplosione dello IED, a 1o km da Bala Murghab, nella zona ovest dell'Afghanistan, in un villaggio sito nei pressi del COP"Mono",un avamposto che si trova nel settore nord della zona sotto la responsabilità italiana. Il militare ferito è stato subito soccorso e con un elicottero è stato trasportato alla FOB"Columbus"che è la sede del 151°Reggimento della Brigata Sassari.

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
4 gennaio 2012 3 04 /01 /gennaio /2012 16:18

Era impegnato in un pattugliamento a bordo di un Lince nel Gulistan, distretto di Bakwa, a 12 km dalla FOB"Lavaredo" il militare pugliese di Molfetta, Nicola de Candia, del Reggimento S.Marco, quando c'è stata l'esplosione di uno IED. L'attenttato al convoglio del contingente italiano è avvenuto alle ore 16.15 locali, nel corso del'operazione"Southern Slash"condotta dal 152°Reggimento della  Brigata Sassari e dal Reggimento S.Marco, operazione atta a contrastare l'infiltrazione degli"insurgents"sul territorio. L'ordigno è esploso al passaggio del Lince che ha retto all'eplosione. Il militare è rimasto ferito lievemente, è stato subito soccorso e con un elicottero  è stato trasportato all'ospedale di Farah. E' rimasto sempre cosciente ed ha potuto chiamare la sua famiglia per rassicurarlaafghanistan-ferito-un-militare-del-rgt.s.marco.jpg

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
3 gennaio 2012 2 03 /01 /gennaio /2012 16:52

afghanistan-contingente-italiano-porta-a-termine-operazione.jpg"Upper Hand":questo il nome in codice dell'importante operazione congiunta portata a termine dal contigente italiano, in collaborazione con l'esercito e le forze di sicurezza afgane. L'operazione è stata pianificata  e condotta  dal Combined Team West, ovvero da unità del Rc-West a guida Brigata Sassari, dalla prima Brigata dell'esercito afgano , da forze di sicurezza locali . Alcune unità del Rc-West  a guida Brigata Sassari, assieme all'ANA(esercito afgano) nella zona nord dell'area sotto la responsabilità italiana, nel distretto di Tora Ghundey,al confine con il Turkmenistan, hanno arrestato dei talebani catturato 17 sospetti terroristi e sequestrato armi e munizioni tra le quali c'erano bombe a  mano, proiettili per armi portatili, apparati trasmittenti e delle radio. All'operazione ha partecipato anche l'OMLT(Operational Mentor Liason Team),Forze Speciali, assetti per l'acquisizione degli obiettvi e alcuni elicotteri. L'OMLT italiano ha come scopo principale l'addestramento delle varie unità dell'ANA,e il supporto ai comandanti dell'esercito afgano durante l'intero svolgimento delle operazioni.

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
2 gennaio 2012 1 02 /01 /gennaio /2012 16:34

Tempo di crisi e quindi di sforbiciate anche nelle Forze Armate. Il Ministro della Difesa entrerà in azione con sforbiciate che riguarderanno il personale militare over cinquanta. Molti di questi militari finiranno in mobilità. La sforbiciata servirà al Ministro per risparmiare e ridurre  di 4o-5o mila unità gli organici delle F.A. Non tutti sono d'accordo, come un militare cinquantenne che ha postato una lettera(anonima)sul sito"ForzeArmate.org". Ecco il testo della  lettera:  Roma,2 Gennaio 2o12: "E' straordinario scoprire  a 5o anni di essere vecchio e non servire più a niente, anzi sentirsi un peso per le Forze Armatee per la Nazione. Grazie Signor Ministro per avermelo fatto notare, perchè finora non me ne ero accorto di essere un peso. Anzi da tutti i suoi discorsi  di quando era  capo di SMD, mi sembrava di capire che lei facesse affidamento sulla gente di esperienza. Dopo avere spalato melma, fango, detriti e rifiuti da città terremotate o alluvionate o sporche, lei ha il coraggio di dirci che siamo un peso per la nazione che ora non può più pgarci. Lascio ad ogni lettore la propria conclusione. Mandare a casa la gente, o aumentare tasse,iva, ici, benzina, metano, elettrictà. autostrade,  ed altro non richiede nessuna particolare abilità. Chiunque può farlo.  Non c'era bisogno di professoroni. La vera abilità ce l'hanno gli italiani che riescono a far quadrare il bilancio di casa ogni mese senza mandare via la moglie o un figlio perchè non lo possono più mantenere. Quindi Signor Ministro mi asproma lettera di un militare cinquantenne al ministro dellaettavo da lei che facesse quadrare senza far sentire nessuno  di noi un relitto  neanche da museo.  Usi le  abilità e le sue grandi doti manageriali che tutto il mondo le riconosce per tenere insieme la famiglia e non smembrarla. Per favore non mi dica da buon marinaio che lei sarà l'ultimo ad abbandonare la nave!!!".                                                                                                            

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Attualità
scrivi un commento
1 gennaio 2012 7 01 /01 /gennaio /2012 17:10

Festività natalizie al lavoro per i militari del contingente italiano, che l'altro giorno hanno portato a termine importanti operazioni. Durante una di queste i militari dell 66°Rgt Aeromobile Trieste in collaborazione con le forze di sicurezza afgane, hanno sequestrato agli"insurgents" armi e materiale esplosivo per la fabbricazione di IED, nella zona di Shindand. Armi e materiale erano destinati ad attentati contro il contingente ed erano stati occultati dagli stesi "insurgents".afghanistan-il-66-Rgt-Aeromobile-Trieste-sequestra-armi-ag.jpg Un ingente quantitativo di droga invece è stato sequestrato sempre dal contigente italiano in un'operazione congiunta, nella zona sotto il controllo del 151°Rgt della Brigata Sassari. La droga è stata poi consegnata alla polizia afgana nel distretto di Murghab, sono state arrestate anche 2 persone.L'operazione congiunta aveva anche  come obiettivo quello di rendere più sicure le principali vie di comunicazione della zona. 

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
1 gennaio 2012 7 01 /01 /gennaio /2012 15:34

Ciao lettori della Sottilelinearossa:con questo post voglio augurarvi Buon Anno.Buon Anno ad ognuno di voi. Che il nuovo anno possa essere come un'onda del mare sulla sabbia, che cancella tutti gli eventi negativi e vi porta speranza in un futuro migliore.auguri-di-buon-anno-ai-lettori-della-sottilelinerossa2.jpg Cosa piuttosto difficile soprattutto per l'Italia, ma non impossibile. Auguro ad ognuno di voi tanta felicità, se avete qualche sogno nel cassetto di riuscire a realizzarlo entro l'anno. Ma soprattutto vi voglio ringraziare.E' grazie a voi che Lasottilelinearossa esiste.  Grazie alle vostre segnalazioni su misfatti e ingiustizie. Un blog creato quasi un anno fa dopo avere terminato la mia collaborazione con un giornale on line, un blog nato per realizzare un sogno, un blog partito da zero con 2 lettori, tante difficoltà e incertezze. Oggi siete più di mille al giorno a leggere e  condividere  gli articoli. Grazie a tutti voi sia che vi troviate in Italia, in Afghanistan o in qualsiasi altra parte del mondo. Questo blog è la dimostrazione che se uno ci crede davvero  e non molla mai, anche quando tutto gli crolla addosso  può realizzare il suo  sogno. Come ha detto Steve Jobs:"Siate affamate siate folli".Non mollate mai, continuate sempre a cercare la vostra strada a mettere  passione in tutto ciò che fate, a lottare per la vostra felicità. GRAZIE DI CUORE A TUTTI VOI!      Alessandra C.

Repost 0
Published by Alessandra C.
scrivi un commento
29 dicembre 2011 4 29 /12 /dicembre /2011 13:27

Sta bene ed è stato portato nell'avamposto di Bala Mourghab dove c'era il Generale di Brigata Luciano Portolanafghanistan ferito militare italiano in attacco a convoglioo ad accoglierlo, il militare italiano ferito stamattina in un attacco ad un convoglio delle truppe ISAF.Si chiama Marco Luzi ha,25 anni ed è originario di Avezzano, è in forza al 66mo Reggimento Aeromobile Trieste. Ha riportato delle contusioni: è stato colpito da una scheggia sul giubbotto antiproiettile. L'attacco degli"insurgents"è accaduto stamattina, alle ore 9.3o locali(le ore 6.oo in Italia). Un convoglio logistico di mezzi  militari della caoalizione si stava spostando da Bala Murghab verso Herat, nel settore di responsabilità del Rc-West sotto il comando della Brigata Sassari. Il convoglio era scortato da personale e da mezzi della TFC su base 66°Reggimento Aeromobile  Trieste, da assetti del 5° Reggimento del Genio, da militari USA e da forze di sicurezza afgane. Gli"insurgents"hanno attaccato il convoglio con armi portatili e fuoco di mortai, provocando la contusione del militare italiano, causando il ferimento di un autista afgano e la morte di un altro autista civile afgano. L'autista ferito e il militare italiano sono stati trasferiti ell'avamposto di Bala Murghab mentre il convoglio ha proseguito la sua marcia verso dud.

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
27 dicembre 2011 2 27 /12 /dicembre /2011 22:53

afghanistan-la-guerra-segreta-dei-soldati-italiani.jpgC'è il Caporal maggiore Stefano La Mattina, mitragliere di bordo, ferito gravemente ad un braccio, riesce a neutralizzare la minaccia degli"insurgents" che avevano attaccato un convoglio della Folgore. E'stato insignito della medaglia d'oro."A rischio della propria vita, sotto un intenso fuoco, utilizzando il braccio ancora abile proseguiva il tiro riuscendo a respingere l'attacco". Il fatto è accaduto il 23 luglio del 2oo9 a Parmakan, zona settentrionale dell'Afghanistan. Silenzio asoluto dei media. Il nome del Caporal maggiore La Mattina, come quello di altri soldati italiani in missione in Afghanistan è finito sulla"Gazzetta Ufficiale"perchè ha ricevuto la medaglia d'oro. Solo per questo. La scoperta è stata fatta da un giornalista del quotidiano"La Stampa". C'è il Tenente Lorenzo Ballin, che a Bala Mourghab, durante un combattimento durato 48 ore riesce a portare  a termine l'azione di contrasto nonostante sia gravemente ferito e la sua postazione sia stata attaccata. C'è il Capitano Gianluca Simoncelli, che nell'avamposto di Bala Baluk, durante uno scontro a fuoco che dura 5 ore, va in soccorso dei suoi commilitoni e ferito riesce lo stesso ad impartire gli ordini per portare a termine la neutrlaizzazione del nemico. C'è il Maresciallo incursore  Marco Sponziello, che guida una squadra di forze afgane alla ricerca di un leader talebano e riesce a catturarlo senza l'utilizzo di armi. C'è il Caporalmaggiore Floro Guarna, ferito in uno scontro a fuoco a Bala Baluk, nonostante tutto riesce ad organizzare il ripegamento degli uomini al suo comando, e solo dopo sviene dal dolore a causa della grave ferita. C'è il Caporal maggiore Andrea Mancino: è di scorta ad un convoglio che viene bloccato con un camion messo di traverso sulla strada e poi attaccato,succede ad Akazai sempre nel 2oo9. Sprezzante di ogni pericolo, riesce a mettersi alla guida di un mezzo civile. C'è il Colonnello Marco Centritto insignito della medaglia d'oro, perchè ai comandi di un velivolo colpito dagli"insurgents"nonostante tutto, riesce a portare a termine la sua missione. Fornisce supporto ad una squadra di parà che sopravvivono cosi ad una battaglia durata 4 giorni. C'è il Tenente Colonnello Andrea Ascani:gli"insurgents"hanno colpito il suo elicottero,ma riesce a portare la sua missione, come il Maggiore elicotterista Stefano Salvadori che mentre vola a bassa a quota per individuare una minaccia nemica, viene colpito ma riesce a portare a termine ugualmente l'operazione. E infine c'è il Colonnello Marco Tuzzolino, al comando del 183°Rgt paracadutisti della Folgore, che riesce a portare a termine un elisbarco ad altissimo rischio durante un combattimento durato 48 ore. Nessun Tg o giornale ha mai parlato della guerra segreta di questi uomini. Questi soldati che  combattono ogni giorno anche oggi avranno compiuto qualche gesto eroico, nel silenzio più assoluto.

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento
26 dicembre 2011 1 26 /12 /dicembre /2011 17:32

afghanistan-il-colonnello-medico-luigi-ceccarelli-salva-bim.jpgCi sono gesti d'amore che infrangono le dure regole militari e che ci fanno riflettere su cosa voglia dire essere un soldato. Il soldato che ha infranto le rigide procedure americane, è il Colonnello medico Luigi Ceccarelli, e con il suo gesto ha salvato una bimba afgana. Un giorno presso una base militare italiana a Bagua nella zona sud ovest dell'Afghanistan, si presenta un padre con una bimba:ha il braccio dilaniato perchè ha avuto un incidente. Il braccio le è rimasto incastrato in una macchina agricola. Bisogna trasportare la piccola all'ospedale di Herat. Ma ci sono delle rigide procedure militari americane da rispettare. Gli americani vogliono sapere chi si assumerà la responsabilità dell'operazione e chi pagherà il carburante per l'elicottero. Sarà il Colonnello Luigi Ceccarelli ad assumersi la responsabilità e in quanto al carburante necessario al trasporto della bimba in elicottero fa un gesto che vale più di mille parole:consegna la sua carta di credito.

Repost 0
Published by Alessandra C. - in Afghanistan
scrivi un commento